Stai leggendo: Dance Dance Dance: l'indimenticabile lezione di Danziel Ezralow

Letto: {{progress}}

Dance Dance Dance: l'indimenticabile lezione di Danziel Ezralow

Dance Dance Dance non è solo una competizione di ballo. Dance Dance Dance è anche un’opportunità unica per entrare in contatto con alcune delle personalità più prestigiose del mondo della danza. I cui insegnamenti possono davvero cambiarti la vita.

2 condivisioni 0 commenti

Dance Dance Dance si sta rivelando, per le coppie di celebrities in gara, un'esperienza davvero memorabile. Qualcosa che sta andando oltre le aspettative di ognuno e di chi pensava di prendere solamente parte ad un gioco o ad una semplice gara di ballo.

Perché a Dance Dance Dance si possono fare incontri che ti cambiano un pomeriggio. Oppure una giornata. O forse chissà, una vita intera.

Il cast di Dance Dance Dance durante il settimo seraleHD

Durante il settimo serale è andato in onda un video che ha mostrato una lezione a sorpresa tenuta in sala prove dal giudice Daniel Ezralow.

Forse chiamarla lezione è riduttivo. È stato piuttosto un confronto. Uno scambio. O un incontro magico. Una cosa è certa: quel giorno tutti i nostri aspiranti ballerini sono entrati in sala in un modo e ne sono usciti in un altro. Con uno spirito nuovo, forse più ricco.

Perché Daniel ha qualcosa di magico, che solo i grandi artisti che hanno lasciato una traccia nella storia possono trasmettere. 

Ma scopriamo cosa è successo.

Daniel EzralowHD

In occasione della prova di gruppo prevista per la settima puntata, Daniel Ezralow ha deciso di fare un'improvvisata in sala ai concorrenti per spiegare loro quanto sia importante conoscersi per poter danzare.

Il giudice li ha trovati tutti ansiosi, così, per prima cosa, li ha fatti stendere a terra. Poi, ha cercato di fargli sentire tutta una serie di movimenti, per dare loro una nuova consapevolezza su come si sposta il proprio corpo nello spazio. E per iniziare davvero a capire cos'è la danza.

Sei obbligato a trasmettere la tua anima e il tuo spirito agli altri, se decidi di essere un artista.

Il ballerino e coreografo Daniel EzralowHD

Secondo Daniel, quando si va in scena sono essenziali gli occhi. Possono scaldare il corpo in maniera pazzesca, anche in assenza di movimenti. Per questo il coreografo e ballerino ha proposto alle coppie un esercizio che consisteva nel sedersi l'uno davanti all'altro fissandosi.

Un gioco, così lo ha definito, che ha scosso tutti nel profondo delle loro anime, scatenando una vasta gamma di emozioni, dalle lacrime, ai sorrisi. 

Io voglio aiutare loro a tirare fuori di più. Vincere o perdere, non importa. Alla fine la cosa importante è l'esperienza di crescita. Tirare fuori più vita.

Infine, li ha fatti appoggiare tutti con le spalle al muro. C'è chi ha chiuso gli occhi e chi si è inginocchiato. E chi si è abbracciato. 

Deborah Lettieri e Daniel EzralowHD

Le emozioni di questa esperienza hanno oltrepassato lo schermo, invadendo lo studio di Dance Dance Dance. Commuovendo e facendo scendere moltissime lacrime anche a Deborah Lettieri. Perché è davvero coinvolgente ascoltare un maestro come Daniel.

Così la conduttrice Andrea Delogu ha dato l'opportunità al pubblico di sentirlo ancora un po'. Daniel ha raccontato cosa è per lui la danza. Un'altra esperienza per vivere la vita. Un modo di rinnovare la vita. Perché le tecnologie, fra poco andranno via. Perché non sono cose che toccano i cuori. Invece Bach, Stravinskij, i balli di Nižinskij o di Michael Jackson non saranno mai dimenticati.

La danza è una disciplina non verbale. Che comunica molto più attraverso gli occhi e la carne. È l'anima che esce.

Parole meravigliose, profonde e toccanti, di fronte alle quali il pubblico si è alzato in piedi, dedicandogli una standing ovation.

Perché, come ha sottolineato un'emozionatissima Andrea Delogu, è davvero un onore avere a Dance Dance Dance un maestro come Daniel Ezralow.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.