Stai leggendo: Frances McDormand vince l’Oscar come miglior attrice protagonista: ‘Ora voglio prospettiva per le donne’

Letto: {{progress}}

Frances McDormand vince l’Oscar come miglior attrice protagonista: ‘Ora voglio prospettiva per le donne’

L’anticonvenzionale femminista di Hollywood, Frances McDormand, vince l’Oscar 2018 come miglior attrice protagonista per la sua tenace interpretazione in Tre manifesti a Ebbing, Missouri.

Frances McDormand agli Oscar 2018

9 condivisioni 0 commenti

Sono state Jodie Foster e Jennifer Lawrence a premiare Frances McDormand come miglior attrice protagonista per Tre manifesti a Ebbing, Missouri al posto di Casey Affleck, vincitore lo scorso anno nella categoria opposta per Manchester By The Sea, che avrebbe dovuto consegnarle il premio. L’attore ha deciso di non partecipare alla cerimonia per non dare adito a polemiche dopo le accuse di molestie sessuali nei confronti di alcune donne con cui poi è stato raggiunto un accordo legale. 

La McDormand, notoriamente restia alle cerimonie e ai red carpet, ha ritirato il suo secondo premio Oscar a 21 anni dalla prima statuetta conquistata per Fargo. Visibilmente commossa l’attrice è riuscita a intavolare il più bel discorso di ringraziamento della serata: “sono in iperventilazione se casco per terra raccoglietemi perché devo dirvi delle cose” ha esordito “voglio ringraziare il regista Martin McDonagh, ogni persona in questo palazzo e poi il mio clan composto da mio marito Joe (Coen, ndr) e da mio figlio Pedro ben allevato da una mamma femminista”.

Dopo aver espresso la sua riconoscenza alla crew di Tre manifesti a Ebbing, Missouri, in cui ha interpretato una coraggiosa madre in cerca di giustizia per l'omicidio della figlia, e alla sua famiglia, Frances McDormand ha continuato chiedendo “un po' di prospettiva" per tutte le sue colleghe invitando ogni donna nominata di alzarsi in piedi e invitando gli uomini a guardarsi intorno: "tutte noi abbiamo storie da raccontare e soldi da raccogliere per realizzarle ma non parlatene stasera. Prendete appuntamenti in ufficio tra un paio di giorni. Chiudo con due parole: scrittura inclusiva”.

Il discorso della McDormand ha entusiasmato tutto il Dolby Theatre di Los Angeles e ha concluso nel migliore dei modi una cerimonia prettamente dedicata all'altra metà del cielo, a partire dal monologo iniziale del presentatore Jimmy Kimmel il quale, dopo aver ascoltato l'importante intervento di Frances McDormand, non ha potuto far altro che ammettere:

Vorrei davvero essere una donna.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.