Stai leggendo: La cristalloterapia: cos'è e come scegliere la pietra giusta per il proprio benessere

Letto: {{progress}}

La cristalloterapia: cos'è e come scegliere la pietra giusta per il proprio benessere

La medicina olistica che sfrutta il potere delle pietre e minerali per creare benessere al corpo e mente.

La cristalloterapia per il benessere di corpo e mente

3 condivisioni 0 commenti

Non si può resistere al fascino dei cristalli e della cristalloterapia. Lo sanno bene gli studiosi come Emma Lucy Knowles che ha pubblicato The Power of Crystal Healing, saggio dedicato al potere delle pietre e minerali. Per l'insegnante di meditazione e vera guru di questo metodo, che spesso pubblica i suoi consigli su alcune riviste femminili come Glamour Uk, le persone possono raggiungere un senso di benessere e un miglioramento fisico e mentale grazie alla cristalloterapia.

È un'antica metodologia e rientra nei trattamenti di medicina olistica. Prevede l'utilizzo delle pietre che agiscono sugli equilibri del campo energetico della persona che, quando ne entra in contatto, avverte subito un senso di benessere fisico, mentale e spirituale. Per questo è stata scelta da Victoria Beckham e Miranda Kerr come metodo per combattere l'ansia e ridurre lo stress. Vi riveliamo il significato delle pietre per aiutarvi a scegliere quelle più adatte a voi e alle vostre esigenze.

I sette chakra

La parola viene usata sia nello yoga sia nella cristalloterapia per indicare le sette zone principali del corpo (i sette chakra, appunto) sulle quali le pietre devono essere collocate per il benessere sia fisico sia mentale. Ogni chakra ha un colore diverso: dal rosso al viola come i sette colori dell'arcobaleno. Il rosso controlla le zone del naso, senso e olfatto ma anche il sistema osseo, la prostata e le estremità inferiori. Quello arancione è collocato al centro dell'addome ed è connesso con gli organi sessuali, sistema riproduttore e plesso lombare. Il giallo interessa la pelle, il sistema muscolare, lo stomaco, il fegato, l'intestino crasso, occhi, vista e muscoli del viso.

Ogni zona del nostro corpo è un chakraHD

Quello del cuore è verde e coinvolge anche il sistema circolatorio, polmoni, plesso cardiaco e la zona del petto. Il chakra azzurro, invece, si trova sulla gola e regola in particolare la ghiandola tiroide ma anche le braccia e le mani. Infine ci sono due chakra viola, un più scuro e l'altro più chiaro. Il primo è collocato sulla zona degli occhi e della fronte, il secondo in cima alla testa e controlla il sistema nervoso e il cervello.

L'ametista per il metabolismo

L'ametista fa parte della famiglia dei quarzi cristallini e il suo elemento è l'acqua, in particolare riguarda la sfera delle emozioni e della femminilità (l'amore, guarigione, riconciliazione, pace, sonno). Il chakra collegato all'ametista è il settimo che controlla il sistema nervoso e il cervello. Chi ricorre a questa pietra ha bisogno di pace e di serenità. Particolarmente indicata per tutti coloro che non amano una vita fatta di eccessi ma di semplicità.

L'ametista corrisponde al settimo chakraHD

Nelle sedute di cristalloterapia, l'ametista può rivelarsi utile per allontanare lo stress e l'ansia cercando di trovare una dimensione di equilibrio. La pietra, inoltre, regola anche la flora batterica e il riassorbimento dei liquidi e stimola perciò il metabolismo. Per avere effetti bisogna portarla sempre con sé, come collana o bracciale, metterla sotto il cuscino per favorire il sonno, oppure come geoide in casa.

Il quarzo rosa per le emozioni

Il quarzo rosa ha un tipo di energia femminile ed è il cristallo base del quarto chakra, in altre parole quello verde associato al sistema cardiocircolatorio, ai polmoni e alla zona del petto. Il cristallo coinvolge, perciò, il cuore sia a livello fisico sia emozionale. Secondo l'insegnante di meditazione, Emma Lucy Knowles il quarzo rosa può aiutare persino a trovare l'amore. Di solito si usa nelle meditazioni ponendola sul chakra del cuore e immaginando che possa donare energia, benessere e serenità.

Il quarzo rosa è legato al cuore HD

Il quarzo rosa è in grado di bilanciare le nostre emozioni ed è fra le pietre più rilassanti. Usata in particolare per ridurre lo stress e la tensione del cuore, ma anche per eliminare la rabbia, gelosia e altre emozioni negative che spesso non ci fanno stare bene prima di tutto con noi stessi e poi con gli altri.

La corniola per la fecondità

La corniola è associata al secondo chakra ed è perciò connesso agli organi sessuali. La pietra rappresenta i due opposti maschile e femminile, yin e yang. Usata per secoli come pietra che proteggeva dalle energie negative, se usata nella cristalloterapia apporta numerosi benefici. È un'ottima pietra per stimolare la fecondità, ma ha un'azione fortificante anche sugli occhi, sulle gengive e rivitalizza la pelle.

Rende calmi e favorisce la riproduzioneHD

Chi la usa nota subito effetti calmanti e rivitalizzanti, inoltre è importante per chi soffre di ipertensione perché abbassa la pressione sanguigna. La pietra viene usata anche per la mente, in particolare perché aiuta la persona a risolvere i problemi in modo rapido e concreto. Infonde coraggio e aiuta a rimuovere i sentimenti ostili come l'invidia, gelosia e odio migliorando così anche l'umore e il rispetto verso sé stessi.

Il lapislazzuli per la tiroide

Il lapislazzuli è la pietra legata al terzo occhio e alla ghiandola pineale, corrisponde al chakra del terzo occhio ma è legato anche al quinto che regola la ghiandola tiroide, le mani e le braccia. Viene usato per regolare le emozioni e aiuta ad alleviare la rabbia e frustrazione. Come tutte le pietre blu anche il lapislazzuli regola la zona della gola.

La pietra della verità e del cammino spiritualeHD

È inoltre una pietra spirituale e aiuta a trovare fiducia in sé stessi e a prendere la decisione più giusta perché favorisce una maggiore concentrazione. Per questo viene definita anche come una pietra spirituale, perché illumina il cammino di chi la possiede e aiuta a comprendere la verità.

La giada per il sistema immunitario

La giada è legata al quarto chakra, ovvero al sistema circolatorio ma coinvolge anche i polmoni e la zona del petto. È una pietra che rafforza l'intero sistema immunitario e rende il nostro corpo più forte. Agisce, inoltre, sulla zona del cuore e purifica il sangue. Viene usata anche per combattere la ritenzione idrica e allevia i gonfiori, perché coinvolge il sistema linfatico. Aiuta, infatti, a eliminare tutte le tossine del corpo e bilancia i liquidi.

La pietra per favorire il benessereHD

Nella cristalloterapia viene usata per contrastare le infezioni batteriche, e per l'organismo a contrastare il dolore. Per questo è una pietra particolarmente indicata nelle sedute di auto guarigione. A livello della mente, la giada è utile perché dà un effetto calmante e contribuisce a sconfiggere la paura. Come il lapislazzuli, anche la giada è definita come una pietra spirituale e le persone che la usano sono in grado di prendere alcune decisioni con maggiore serenità.

L'occhio di tigre per asma e bronchite

Per il suo colore questa pietra viene associata al terzo chakra, ovvero la zona del plesso solare che coinvolge la pelle, il sistema muscolare, stomaco e fegato. Nella cristalloterapia l'occhio di tigre viene usato per rafforzare i muscoli ed essere più attivi. Migliora la forza e la capacità di reazione, in particolare nei momenti difficili o stressanti. Infonde ottimismo in chi lo indossa, o semplicemente lo porta con sé in una tasca.

La pietra è indicata a chi soffre di asma e bronchite

Se collocata sulle zone interessate del nostro corpo, la pietra può aiutare persino a combattere il mal di testa. Stimola e tonifica il fegato, ma anche la milza, il pancreas, lo stomaco e l'intestino. Cura il raffreddore ed è ideale per le persone che soffrono spesso di bronchite e asma.

L'ematite per i dolori mestruali

Nonostante sia un minerale dal colore grigio metalizzato, dalla sua lavorazione si ottiene una povere di colore rossiccio per questo l'ematite è legata al primo chakra. Viene usato sia per riequilibrare le energie sia per stimolare la mente e per questo aiuta a ricordare meglio le cose. Per la sua azione, il minerale è particolarmente indicato agli studenti perché stimola la memoria, favorisce la concentrazione e quindi la comprensione delle materie.

La pietra è indicata per le donneHD

L'ematite, però, viene usato anche per rafforzare i muscoli e per migliorare l'assorbimento del ferro. Per chi soffre di anemia non può sostituire le cure mediche, ma al massimo può rafforzare il sistema vascolare. Indicato anche per le donne che soffrono di dolori mestruali

La fluorite per il benessere generale

In natura ci sono diversi tipi di fluorite e ogni cristallo ha un colore diverso per questo nella cristalloterapia ha molteplici finalità. La fluorite verde è in grado di risvegliare il chakra del cuore e aiuta a risolvere i problemi a livello psichico e bilancia le energie. Quella blu, invece, contribuisce a sviluppare l'intuizione e viene indicata a chi soffre di problemi legati agli occhi, naso, orecchie e gola. La fluorite viola o rosa è utile per la salute di ossa, midollo osseo e colonna vertebrale.

Il cristallo ha proprietà diverseHD

Quella gialla migliora la creatività e la salute del fegato, reni e milza. La bianca coinvolge tutti i chakra e ha effetti calmanti oltre a donare pace interiore, mentre la fluorite arcobaleno favorisce la meditazione, crea pensieri positivi e infonde gioia e serenità.

I libri dedicati alla cristalloterapia

Per comprendere ancora meglio l'efficacia e le finalità della medicina olistica, come la cristalloterapia, sono stati scritti diversi saggi. Fra i migliori che si possono trovare sul tema c'è L'arte di curare con le pietre scritto da Michael Gienger che si può considerare il fondatore della terapia dei cristalli. Il libro è un vero e proprio manuale nel quale vengono descritte le proprietà terapeutiche di ogni singola pietra e i principi sui quali si basa la cristalloterapia. Dello stesso autore c'è anche Il manuale delle pietre. Una pratica guida al loro uso, con le illustrazioni delle gemme e dei minerali terapeutici che si possono trovare sul mercato.

I saggi sul potere delle pietre e mineraliXenia, Crisalide

Un altro saggio utile è Il grande libro della cristalloterapia di Reto Vital, studioso di mineralogia ha seguito vari seminari sulla bioenergetica e la pratica dei chakra. Il manuale pone in relazione le pietre e cristalli con i chakra e segni zodicali e descrive tutte le proprietà delle pietre e gemme che ci fanno guarire. 

I migliori corsi sulla cristalloterapia

Libro e DVD sulla cristalloterapiaArmonia

Su Internet si trovano tanti corsi da frequentare nelle varie città come quelli organizzati dalla Sthenos Academy di Milano. Ci sono, però, anche quelli in DVD come Cristalli. Una cura naturale per tutti di Keri Manning, terapeuta esperta del settore e conosciuta a livello internazionale.

Il corso si rivolge a chi non è esperto della materia. Offre gli elementi di base per iniziare a usare le pietre su sé stessi e sugli altri, inoltre serve a distinguere i tipi di cristalli e come posizionarli sul corpo per la guarigione. 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.