Stai leggendo: DDDance: 3 motivi per cui Roberta e Tommaso meritano di essere in gara

Letto: {{progress}}

DDDance: 3 motivi per cui Roberta e Tommaso meritano di essere in gara

Roberta Ruiu e Tommaso Zorzi sono indubbiamente una delle coppie più discusse di questa edizione di Dance Dance Dance. Ma se sono arrivati fino a questo punto della gara, a poche puntate dalla finale, sicuramente ci sono degli ottimi motivi.

1 condivisione 0 commenti

C’è chi li adora e chi non li sopporta. Chi ritiene siano arrivati fino a qui immeritatamente e chi invece ama il loro volersi mettere sempre più in gioco.

Che dire, quella formata da Roberta Ruiu e Tommaso Zorzi non è certo una coppia che lascia indifferenti.

Ma se sono approdati così avanti in questo percorso, a pochissime puntate dalla finale di Dance Dance Dance, un motivo ci dev'essere. Anzi, più di uno.

Vediamoli insieme!

Roberta Ruiu e Tommaso ZorziHD

1) La grinta dimostrata ai Dance Off

Roberta e Tommaso non sono certo una coppia nuova al Dance Off. Avendo ottenuto spesso dei punteggi piuttosto bassi, è toccato loro andare allo scontro finale più di una volta. E forse in pochissimi si sarebbero aspettati di vederli battere i fortissimi Carlotta Ferlito e Frank Chamizo, due campioni sportivi abituati al duro lavoro fisico. Eppure, proprio contro questa temibilissima coppia, in un momento in cui sarebbero potuti lasciar prendere dallo sconforto, la Ruiu e Zorzi hanno tirato fuori una grinta invidiabile, giocandosi il tutto per tutto. E inducendo i giudici a scegliere loro.

Tommaso ZorziHD

2) Un percorso in continua crescita

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando Roberta, in sala prove, si guardava intorno annoiata, non vedendo l'ora di tornarsene a casa. Adesso, come testimoniano coreografi e ballerini, è sempre la prima ad entrare e l’ultima ad uscire.

Insomma, l’impegno dell’influencer e del suo compagno è notevolmente cambiato e i risultati sono sempre più evidenti durante le loro performance. Le ramanzine dei giudici, del direttore artistico Laccio e dei coreografi in sala, hanno sortito gli effetti sperati. Ma forse, più di ogni altra cosa, è stata la danza stessa a fargli modificare il loro approccio alla gara. Ballare è qualcosa che ti muta profondamente, tirando fuori alcuni lati del tuo carattere con cui mai avresti pensato di avere a che fare. Quindi probabilmente, più che le tirate di orecchie, è stata proprio la magia del ballo a trasformare il loro percorso. D’altronde i giudici lo avevano detto: la danza ti cambia la vita.

Roberta Ruiu e Tommaso Zorzi HD

3)   L’autoironia

C’è poco da dire, Roberta e Tommaso sono la coppia snob di questa edizione di Dance Dance Dance. Ma dietro quell’aspetto sopra le nuvole e un po’ saccente, si nasconde una forte autoironia che Tommaso ha messo in luce, puntata dopo puntata, conquistando sia i giudici che i suoi compagni di gara, i quali hanno sempre speso parole piene di affetto nei suoi confronti. Quando c’è da scherzare, Tommaso non si tira indietro e il primo che prende di mira è senza dubbio se stesso.

Roberta d’altro canto si è subito definita come quella antipatica e lo ha ribadito spesso davanti ai giudici e alle telecamere: la simpatia non è una delle sue doti principali. Tuttavia ha dimostrato di sapersi anche prendere poco sul serio e di riuscire a mettersi in gioco quando serve.

E quel velo di imperscrutabilità che l’aveva caratterizzata fino ad ora, sta lentamente calando, lasciando spazio a una forte empatia: basti pensare all’ultima puntata, in cui si è commossa dopo la sentita esibizione di Silvia Provvedi. L'avreste mai detto dopo la prima puntata?

Roberta RuiuHD

Insomma, questa coppia sta lentamente conquistando tutti, con un percorso inaspettato, ma che qualche giudice aveva, fin dalla prima puntata, pronosticato.

Sembra quindi che Luca Tommassini e Daniel Ezralow abbiano fatto bene a riporre tanta fiducia in loro. Avranno ragione? Staremo a vedere.

D'altronde, la finale di Dance Dance Dance è sempre più vicina.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.