Stai leggendo: Cucinare in modo sano e leggero i carciofi

Letto: {{progress}}

Cucinare in modo sano e leggero i carciofi

Amico indiscusso del fegato, il carciofo fa bella figura anche sul nostro tavolo. Per sfruttare tutti i suoi benefici e gustare al meglio il suo sapore, vediamo insieme alcuni modi per cucinare questo ortaggio in modo sano e dietetico.

Tre carciofi

13 condivisioni 0 commenti

Verdura dall'aspetto ruvido ma dal cuore tenero, il carciofo è molto usato nella cucina mediterranea. Grazie alle sue proprietà benefiche, questo ortaggio si presta anche alla preparazione di vari infusi e tinture. Il carciofo si posiziona tra le verdure con il contenuto di fibre più alto. Come grande parte delle verdure, vanta un apporto calorico piuttosto basso, soltanto 22 calorie per 100 grammi, quindi perfetto per chi segue un regime alimentare dimagrante. Vediamo insieme i modi per cucinare il carciofo in modo sano e leggero.

Le proprietà

Il sapore amarognolo del carciofo è dovuto alla cinarina, una sostanza importante per il buon funzionamento del fegato, per la diuresi e anche per l'abbassamento del livello del colesterolo. Durante la cottura, questa sostanza perde le sue proprietà, quindi, per sfruttare al massimo questo effetto benefico del carciofo, è importante consumarlo crudo. I carciofi hanno un contenuto notevole di vitamine, tra cui il potassio, calcio, magnesio e ferro ma anche vitamina A, B e C. Il cuore del carciofo contiene acido clorogenico, una sostanza con proprietà antiossidanti. Infatti, questo ortaggio ha il livello più alto di antiossidanti. Inoltre, il consumo di carciofi aiuta a regolare la pressione sanguinea, equilibra il livello di zucchero nel sangue, mantiene la salute del sistema osseo e favorisce la digestione.

Con cosa abbinarlo

Il carciofo è un ortaggio abbastanza saporito, però potete esaltare ancora di più il suo gusto aggiungendo un pizzico di coriandolo o della paprika. Nelle varie ricette, per dare un tocco in più ai piatti con carciofi, usate la menta, l'aglio, l'alloro, la maggiorana, il rosmarino e il prezzemolo. Nelle insalate, arricchite il vostro piatto di carciofi crudi con del succo di limone, olio d'oliva e del parmigiano. Con il carciofo potete condire i primi piatti di pasta o riso, preparare deliziose creme e vellutate, abbinare ai piatti con frutti di mare, ai secondi di carne oppure farcire delle squisite torte rustiche. Sono ottimi ripieni di carne o mollica di pane, cotti nel forno ma anche semplicemente in umido con aglio e prezzemolo. Un'accoppiata molto consigliata è carciofi - patate: il gusto dolce delle patate contrasta l'amarognolo del carciofo.

Come pulire il carciofo

Prima di tutto, se non volete trovarvi con le mani nere, per pulire i carciofi usate dei guanti. Preparate una ciotola con acqua fredda e limone (2 litri d'acqua e mezzo limone). Il carciofo si ossida velocemente, quindi per evitare che si annerisca, non appena pulito, buttatelo nella ciotola con acqua acidula. Eliminate le punte spinose (tagliate circa 2/3 di altezza) e le foglie dure fino a che arrivate al cuore chiaro e tenero (rimane davvero poco del carciofo una volta eliminate tutte le foglie dure, ma è un passo importante se volete evitare di servire un piatto dalla consistenza stopposa). Tagliate il gambo, pulite con il pelapatate, affettate e mettete nella ciotola con acqua e limone. Tagliate il carciofo a metà e con un coltello eliminate la peluria interna. Rimuovete anche la parte esterna, dura, della base del carciofo, affettate a piacere e tuffate nell'acqua con limone. Lasciate i carciofi nell'acqua fino al momento di cottura, scolate bene, eliminate il limone e cuocete.

Come cucinare i carciofi

A crudo

Come detto sopra, per sfruttare al massimo tutte le proprietà benefiche di questo ortaggio, quale miglior modo se non gustarlo in mezzo a una bella insalata? Ecco un'idea: insalata di carciofi, parmigiano e noci. Pulite i carciofi, affettate e lasciate in acqua con limone. In una ciotola unite i carciofi ben scolati con delle scaglie di parmigiano e noci. Condite con un filo d'olio d'oliva, sale, pepe nero e qualche goccia di aceto balsamico o succo di limone. Servite con dei crostoni di pane integrale o di segale. Variate l'insalata a piacere, aggiungendo delle fettine di arancia, della rucola o della lattuga.

Ciotole con verdura e nociHD

Cottura in padella

I carciofi cotti in padella possono essere serviti come contorno tiepido o freddo, abbinati ai piatti di carne e pesce. Pulite e lessate i carciofi per qualche minuto. Scolate bene. Nella padella riscaldate un cucchiaio d'olio d'oliva con uno spicchio d'aglio. Aggiungete i carciofi, del prezzemolo tritato, sale, pepe, due - tre  cucchiai di latte (o del vino) e saltate per alcuni minuti. Servite con del prezzemolo fresco tritato. Se volete un secondo piatto gustoso, aggiungete anche due patate lesse e fate insaporire insieme ai carciofi per qualche minuto. 

Cottura al forno

Sbollentate i carciofi, tagliate a metà e disponete su una leccarda foderata con carta da forno. Cospargete con del pangrattato, parmigiano o pecorino grattugiato, sale, pepe e prezzemolo tritato. Irrorate con poco olio e infornate nel forno caldo a 180°C per circa 15 - 20 minuti. Per un piatto più ricco, riempite i carciofi con del macinato magro, formaggi (attenti alle calorie) o purea di patate. In questo caso, usate i carciofi crudi, farcite, spolverate con del parmigiano, disponete in una pirofila, aggiungete due dita d'acqua e cuocete per 30 minuti nel forno caldo a 180°C. A fine cottura fate dorare leggermente con la griglia accesa.

Risotto con carciofi e gamberetti

Pulite i carciofi come indicato sopra, riscaldate un cucchiaio d'olio con uno spicchio d'aglio, aggiungete i carciofi tagliati, coprite e fate cuocere per alcuni minuti a fiamma dolce. In un tegame riscaldate un cucchiaio d'olio con mezzo scalogno tritato, unite il riso, tostate per qualche minuto, aggiungete del brodo vegetale (poco alla volta) e lasciate cuocere, mescolando di tanto in tanto. Scottate i gamberetti puliti in una padella con poco olio, prezzemolo e aglio. Frullate metà dei carciofi cotti in padella con poco brodo, unite al riso e lasciate insaporire per alcuni minuti. Servite con dei gamberetti, delle fette di carciofi e spolverata di prezzemolo fresco tritato.

Primo piatto con crostacei e verduraHD

E voi amate i carciofi? Come li cucinate? Scrivetemi nei commenti.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.