Stai leggendo: Grey's Anatomy: lo studio di una ricercatrice italiana ispira un episodio

Letto: {{progress}}

Grey's Anatomy: lo studio di una ricercatrice italiana ispira un episodio

Le ricerche sull'ingegnerizzazione di tessuto epatico e renale all'interno di organi linfatici, condotte da un gruppo di ricercatori, dove c'è l'italiana Maria Giovanna Francipane, hanno ispirato un episodio di Grey's Anatomy.

La locandina di Grey's Anatomy 14

11 condivisioni 0 commenti

Grey's Anatomy e Shonda Rhimes continuano a sentirsi affasciati dall'Italia: l'ultima novità è che uno studio condotto da un team di ricercatori ha ispirato un episodio del medical drama più famoso del piccolo schermo.

A Pittsburgh, c'è il laboratorio del prof. Lagasse che conduce una serie di ricerche sull'ingegnerizzazione di tessuto epatico e renale all'interno di organi linfatici. In questo team di esperti vi è anche una ricercatrice italiana: la palermitana Maria Giovanna Francipane.

La Sicilia ha intervistato la 35enne studiosa, che ha raccontato come gli autori di Grey's Anatomy si siano rivolti al team di Lagrasse per produrre un episodio basato sulle loro ricerche scientifiche.

Chi è Maria Giovanna Francipane

La ricercatrice Maria Giovanna Francipane, le cui ricerche hanno ispirato un episodio di Grey's AnatomyGiornale di Sicilia

La ricercatrice è Assistant Professor all'università americana di Pittsburgh e Principal Investigator della Fondazione Ri.Med. Si è laureata nel 2004 a Palermo in Biotecnologie, poi nel 2006 ha conseguito la specialistica in Biotecnologie mediche e medicina molecolare, e nel 2010 il dottorato in Immunofarmacologia.

Dal 2011 lavora alla Fondazione Rimed per il post dottorato a Pittsburgh, dove sta proseguendo le sue ricerche.

Con emozione, la Francipane ricorda il momento di contatto con il team creativo di Shondaland:

Questo fatto ci ha molto emozionati, perché non ci aspettavamo un simile riconoscimento. Contemporaneamente, siamo rimasti stupiti nel vedere, nell’arco di soli 4 mesi, l’episodio già in onda.

In cosa consiste la ricerca e l'episodio di Grey's Anatomy ad essa ispirato

Gli studi principali di Maria Giovanna Francipane consistono nel rigenerare mini reni e mini fegati all’interno del linfonodo. La scelta del rene è fondamentale, perché, "è uno dei più richiesti, l'incidenza aumenta del 5% l'anno in tutto il mondo e nonostante la promozione della donazione degli organi le liste d'attesa si allungano sempre."

Lei e il suo team hanno scelto di concentrarsi sul linfonodo, perché organo linfatico che aiuta a difendersi da agenti estranei, e oltretutto, spiega "un organo altamente vascolarizzato e, laddove c’è apporto di sangue, ci sono ormoni, fattori di crescita, nutrienti che possono aiutare queste cellule a crescere e ad esplicare una funzione". Questa tecnica potrà sembrare obsoleta, e non andrà a sostituire i trapianti, "ma darà sollievo ai pazienti con una funzione ausiliare in attesa del trapianto vero e proprio".

Il suo studio è stato fonte d'ispirazione per l'episodio 12 di Grey's Anatomy 14.

Attenzione! Possibili spoiler!

Nel suddetto episodio, Meredith e gli altri suoi colleghi sono nel pieno di una gara che permetterà, ad alcuni, di poter finanziare i loro progetti vincitori. La dottoressa Grey ha un'idea per il suo progetto: trapiantare cellule epatiche nei linfonodi al fine di creare mini-fegati capaci di ripristinare la funzionalità epatica nei pazienti.

Certamente questo curioso fatto ci rende orgogliosi di essere italiani.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.