Stai leggendo: Grey's Anatomy sotto accusa dai medici perché dona false speranze

Letto: {{progress}}

Grey's Anatomy sotto accusa dai medici perché dona false speranze

Grey's Anatomy darebbe false aspettative di guarigione ai pazienti: uno studio pubblicato da un gruppo di scienziati ha messo sotto accusa il medical drama creato da Shonda Rhimes.

5 condivisioni 0 commenti

I dottori in Grey's Anatomy sono dei supereroi della medicina. In breve tempo individuano il male nei propri pazienti, li sottopongono a test, li curano e li operano. Salvare vite fa parte del loro DNA, anche se alcune volte non sempre riescono a portare a termine la loro missione.

Questa visione buonista del medical drama fa storcere il naso a un gruppo di studiosi americani, che ha accusato l'acclamata serie TV di donare false speranze di guarigione ai pazienti. Così, le vicende fittizie narrate in Grey's Anatomy rischierebbero di confondere la realtà, creando aspettative sbagliate.

Grey's Anatomy: le accuse lanciate dai ricercatori

Una ricerca pubblicata su Trauma Surgery & Acute Care Open analizza gli effetti negativi della serie TV di Shonda Rhimes sul pubblico.

Per confermare la loro teoria, gli studiosi hanno messo a confronto290 pazienti immaginari in 269 episodi di Grey's Anatomy - ovvero, le prime dodici stagioni - con i traumi reali subiti da 4812 veri pazienti, riportati nella banca dati nazionale USA Trauma 2012.

La ricerca ha portato risultati positivi: il tasso di mortalità in Grey's Anatomy è risultato 3 volte più alto che nella vita reale (in particolare, 22% rispetto al 7%). Inoltre, la maggior parte (71%) dei pazienti del medical drama è passata subito in sala operatoria, mentre nella realtà, solo uno su quattro (25%) lo ha fatto. Infine, nella serie TV, dei pazienti sopravvissuti al trauma solo 1 su 20 (6%) è stato trasferito permanentemente in una struttura di assistenza, una cifra minore rispetto alla realtà (22%).

Grey's Anatomy: quando la realtà supera la fantasia

Insomma, Grey's Anatomy fa bene oppure no ai pazienti? Gli autori della ricerca hanno concluso sostenendo che spesso le serie TV, pur riportando fatti che accadono nella vita reale, esagerano per creare drammaticità:

"I medical drama della televisione americana tendono a basarsi su trame che presentano malattie rare, manifestazioni insolite di patologie comuni, lesioni fantastiche o bizzarre e incidenti di massa, il tutto inquadrato in una rappresentazione" realistica di un tipico ospedale americano".

Secondo lo studio, tra sale operatorie e relazioni amorose, Grey's Anatomy "rischia di avere effetti sulla sanità, quella vera", inducendo ad alzare "le aspettative dei pazienti" e "contribuire a livelli inferiori di soddisfazione fra i malati alle prese con traumi reali".

Quando si guarda una serie TV in generale, spesso non si distingue la vita reale da quella fittizia. Il nostro consiglio? Non prendere mai sul serio ciò che vedete sul piccolo schermo: ricordate che state guardando degli attori che personificano personaggi che non esistono, anche se il confine tra realtà e finzione è molto sottile.

Siete d'accordo con questa ricerca?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.