Stai leggendo: Il manoscritto originale di Frankenstein sarà pubblicato dopo 200 anni

Letto: {{progress}}

Il manoscritto originale di Frankenstein sarà pubblicato dopo 200 anni

Buone notizie per i fan di Mary Shelley: il manoscritto originale di Frankenstein verrà pubblicato a marzo in una copia dell’originale custodito a Oxford.

Collage tra manoscritto e Mary Shelley NY TImes, Wikipedia

1 condivisione 0 commenti

I letterati e gli amanti del genere horror classico possono festeggiare: a marzo sarà pubblicato il manoscritto originale di Frankenstein di Mary Shelley, ovviamente in forma di copia (il prezioso originale è custodito a Oxford). Come riporta New York Times, sarà SB Books a occuparsi dell’edizione, allo scopo di celebrare i 200 anni dalla prima pubblicazione del romanzo (nel 1818). 

Il vecchio manoscritto di Frankenstein

Frankenstein nel film del 1931Universal Pictures
La creatura Frankenstein nell'adattamento del 1931 al cinema

Il particolare più interessante del manoscritto sono le annotazioni scritte a margine dalla stessa Mary Shelley e dal suo neomarito Percy, che dicono molto sulla storia e trasformazione dell'opera. Chi è interessato a scoprire la vera genesi di Frankenstein, vedrà che la scrittrice – su consiglio di Percy – ha gradualmente trasformato la creatura protagonista da essere mostruoso a qualcosa più umano, sostituendo le zanne con i denti e tingendo i suoi capelli di nero

In altre parole, dietro la nascita di Frankenstein ci sarebbe un rapporto tenero tra due innamorati, con lui (poeta) pronto ad aiutarla a creare la sua storia dell'orrore.

Jessica Nelson di SB Books ha definito commovente “l’opera letteraria mescolata a qualcosa di così profondo ed emotivo” come il legame tra gli Shelley.

L’origine di Frankenstein

Frankenstein, copertina romanzoMondadori
Frankenstein, il romanzo

Frankenstein fu ideato durante una vacanza sul Lago di Ginevra, nella villa di Lord Byron. Era il 1816 e gli ospiti vennero invitati a inventare una storia per una gara di paura per trascorrere il tempo in compagnia. Mary Shelley non aveva idee quando, all’improvviso, un “sogno a occhi aperti” le materializzò davanti un cadavere rianimato dall’elettricità. Nasceva così Frankenstein, un simbolo della cultura horror che avrebbe attraversato due secoli con la sua fama. La scrittrice, aiutata dalle note di Percy, stese la storia nei mesi successivi, ma dovette aspettare il 1 gennaio 1818 per la pubblicazione in forma anonima e il 1923 per quella che riportava il suo nome in quanto autrice.

Molti vorranno avere il "proprio" manoscritto originale, ma non tutti riusciranno ad aggiudicarselo. SB Books pubblicherà il nuovo (o meglio, vecchio) Frankenstein in sole 1000 copie.

Che ne dite? Vi piacerebbe avere una copia del mitico manoscritto?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.