Stai leggendo: Nel mito di Dance Dance Dance: Flashdance

Letto: {{progress}}

Nel mito di Dance Dance Dance: Flashdance

Durante la quarta puntata serale, Cristina Marino ha portato sul palcoscenico di Dance Dance Dance una coreografia tratta dall'indimenticabile Flashdance, un film che non ha mai smesso di far sognare intere generazioni di aspiranti ballerini.

4 condivisioni 0 commenti

Nella quarta puntata di Dance Dance Dance Cristina Marino si è ritrovata ad avere a che fare con uno dei mostri sacri tra i film che riguardano la danza. 

La bella attrice si è infatti dovuta esibire su una coreografia ispirata a Flashdance, l'indimenticabile pellicola di Adrian Lyne, che oltre ad ottenere un enorme successo di pubblico che stenta ancora oggi ad esaurirsi, lanciò una giovanissima Jennifer Beals.

L'attrice Jennifer BealsHD

Flashdance racconta la storia di Alex Owens, una giovane operaia di Pittsburgh che di giorno lavora in fabbrica come saldatrice, mentre di notte si esibisce nei locali notturni come ballerina.

Alex ha un talento innato per la danza, si allena, suda e studia da morire perché il suo sogno sarebbe quello di entrare nella prestigiosa Accademia di Danza di Pittsburgh. Ma è troppo spaventata e convinta di non farcela, così inizialmente rinuncia a sostenere le audizioni. 

Ma, come le spiega il suo capo Nick, con il quale Alex, tra mille dubbi, incomincia una storia d'amore:

Chi rinuncia ai propri sogni è costretto a morire

Così la giovane operaia mette da parte i suoi timori e si presenta all'Accademia per esibirsi davanti a una commissione. Dopo una piccola incertezza iniziale, la talentuosa ballerina conquisterà tutti quanti con una performance mozzafiato sulle note dell'iconica What a feeling di Irene Cara.

Jennifer BealsHD

Flashdance: tra critica e successo di pubblico

Benché alla sua uscita sia stato stroncato dalla maggior parte della critica, Flashdance è divenuto uno dei maggiori successi di botteghino degli anni '80. Negli Stati Uniti ha incassato circa 90 milioni di dollari, trionfando anche nel resto del mondo e in Italia.

La sua popolarità ha attraversato i decenni e ancora oggi alcune scene di questo film continuano ad influenzare la produzione artistica di popstar internazionali del calibro di Jennifer Lopez o Geri Halliwell.

Numerosi sono stati gli ingredienti che hanno contribuito a tanta fama, a partire dalla storia di una moderna Cenerentola che dai sobborghi di una città industriale approda, grazie alla sua tenacia, ad una delle più prestigiose accademie di danza del paese. Passando per la premiatissima colonna sonora, il cui brano Flashdance... What a Feeling, scritto da Giorgio Moroder e interpretato da Irene Cara, ha vinto un Oscar e un Golden Globe.

E come non menzionare l'interpretazione della deliziosa Jennifer Beals, che tra ricci, scaldamuscoli e maschere da saldatrice, conquistò le teenager di tutto il globo.

Jennifer BealsHD

Jennifer Beals: da Flashdance al cinema indipendente

E pensare che quando venne scritturata per il film che ne decretò il successo mondiale, Jennifer Beals era solo una studentessa di lettere della prestigiosa università di Yale.

Grazie all'aiuto di ben 4 controfigure per le scene di danza più complesse, tra cui anche un ballerino maschio di origine portoricana, Jennifer ha dato forma ad un personaggio in cui si sono immedesimate decine e decine di ragazze, aspiranti ballerine e non, dagli anni '80 fino ad oggi.

All'indomani della straordinaria popolarità ottenuta grazie Flashdance, Jennifer Beals decise di continuare a studiare per conseguire la laurea, rinunciando anche alle tante offerte cinematografiche che le piovevano addosso continuamente. 

Il suo carattere schivo e poco incline alle luci della ribalta, l'ha portata a preferire il cinema indipendente a quello hollywoodiano, che tutt'ora alterna con pellicole più mainstream, come Codice Genesi, con Denzel Washington e Mila Kunis. 

Jennifer Beals con il cast di Codice GenesiHD

Jennifer Beals e... Nanni Moretti

Nel 1993 l'attrice comparve in un breve, ma indimenticabile cameo nel pluripremiato film di Nanni Moretti, Caro Diaro.

Qui interpreta se stessa, a fianco dell'allora marito Alexandre Rockwell, in una divertente scena in cui il regista la insegue in vespa, confidandole la sua ossessione per la danza.

Se non doveste ricordarvela, vi rinfreschiamo la memoria.

Anche voi avete fatto parte di quella schiera di persone che hanno pianto accennando qualche passo di danza, davanti alla scena finale di Flashdance?

E vi è piaciuta l'esibizione della concorrente di Dance Dance Dance Cristina Marino? 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.