Stai leggendo: Dance Dance Dance: i momenti più emozionanti della 4° puntata

Prossimo articolo: Dance Dance Dance 2: gioia, eliminazioni e lacrime nel quarto serale

Letto: {{progress}}

Dance Dance Dance: i momenti più emozionanti della 4° puntata

Dance Dance Dance è andato in onda anche stavolta con una puntata ricca di forti emozioni. Lacrime, rabbia, gioia, delusioni: le coppie di concorrenti hanno vissuto in maniera davvero intensa le loro performance. Andiamo a scoprire perché.

4 condivisioni 0 commenti

Durante la quarta puntata di Dance Dance Dance, andata in onda il giorno di San Valentino, le emozioni si sono davvero sprecate.

Mai come stavolta - complice anche una gara che settimana dopo settimana diventa sempre più dura - i nostri concorrenti si sono lasciati travolgere dalla commozione.

Ci sono state lacrime di gioia e lacrime di rabbia. Lacrime amare, frutto di una delusione che ha origini lontane, e lacrime di nostalgia per una situazione personale difficile, che non si può dimenticare neanche sul vorticoso palco di Dance Dance Dance. 

E giusto perché a Dance Dance Dance non ci si priva mai di nulla, non sono mancate neanche tante risate e momenti di ilarità.

Scopriamo insieme cosa è successo alle nostre celebrities ancora in gara.

Dance Dance Dance, quarta puntata. I concorrenti sul palcoHD

Susy Laude: quando la debolezza diventa forza

Che Susy fosse una forza della natura, era apparso già molto chiaro fin dalla prima puntata.

Tuttavia il suo percorso all'interno di Dance Dance Dance non ha fatto altro che confermarlo, basti pensare alla grinta che l'attrice ha tirato fuori nel corso del Dance Off dello scorso serale, in cui ha dovuto scontrarsi con una coppia fortissima come quella formata da Marco Delvecchio e dalla figlia Federica.

Per questa nuova puntata in cui le coppie sono state ancora una volta "scoppiate", il Direttore Artistico Laccio ha scelto per la talentuosa attrice un pezzo tratto dall'indimenticabile musical Chicago. Un brano in cui Susy avrebbe dovuto tirare fuori una grande sensualità: un compito non facile per una donna abituata a gestire la propria femminilità con una spiccata autoironia, che la porta a definirsi una "paperina".

Ad ogni modo la vulcanica attrice non si è lasciata scoraggiare neanche per un momento e ha accettato la sfida con entusiasmo, trascinando in sala prove una dose ancora più alta di ottimismo e buon umore che ha contagiato come non mai tutto lo staff, dalla coreografa ai ballerini.

Nonostante la difficoltà delle prese e dell'interpretazione del pezzo, Susy ha lavorato sodo e con il morale sempre alto. Consapevole dei problemi di memorizzazione dovuti alla dislessia, ha segnato i passi più complessi su un taccuino e tutti quegli appunti hanno davvero colpito positivamente l'integerrima coreografa che ha dichiarato:

Vedere il quaderno di Susy mi ha fatto capire che lei non è per niente in difficoltà, anzi. Ha fatto di queste difficoltà la sua forza.

Susy Laude sul palco di Dance Dance DanceHD

Le parole di stima della sua coreografa, oltre ad aver fatto commuovere Susy, grata per il sostegno che ha sempre ricevuto da tutti in sala prove, si sono dimostrate piuttosto premonitrici.

Perché durante la performance sul palco di Dance Dance Dance, Susy ha tirato fuori un carisma, una tecnica, e una sensualità che hanno catturato il pubblico, i concorrenti e i tanto temuti giudici. Che sono stati concordi nel lodarne il movimento e l'eleganza. 

Susy Laude in ChicagoHD

Mi hai fatto sognare

Ha ammesso Vanessa. Ed è stato forse il suo, il giudizio più apprezzato da Susy. Per un motivo in particolare:

Io ho deciso di fare l'attrice perché volevo essere fatta della stessa sostanza dei sogni. Quindi sentir dire che faccio sognare le persone, per me è quello che è il mio lavoro.

Susy Laude balla ChicagoHD

Giulia Provvedi: tutto il suo vissuto dentro una performance

Per le gemellissime lavorare singolarmente è sempre una grande sfida. Una sfida che questa settimana Giulia ha visto raddoppiarsi a causa della scelta del pezzo: un brano di Lady Gaga ambientato in carcere. Davanti alle primissime immagini del video, il pensiero di Giulia è immediatamente andato a Fabrizio Corona, il compagno della sorella Silvia, in carcere da più di un anno. Una situazione non facile, in cui le giovanissime sorelle sono state catapultate insieme. 

Giulia non si è lasciata scoraggiare da quella sfida tanto legata al vissuto della sorella, al contrario ha ammesso di essere contenta di poter portare una parte di Silvia nella performance. D'altro canto, non si è vergognata nel lasciarsi andare a qualche lacrima mentre raccontava davanti alle telecamere la delicata condizione della gemella, all'interno della quale cerca quotidianamente di fare di tutto per trovare un po' di luce dove proprio non sembra essercene.

Insomma, Giulia, ha dimostrato di avere le idee molto chiare sul come gestire tutto quell'insieme di complesse emozioni. 

Posso raccontare attraverso il ballo uno stato d'animo che ho dentro e che non potrei esprimere attraverso le parole

Giulia ProvvediHD

Così, consapevole del rischio di ballare una coreografia tanto sentita e della difficoltà di dover dosare un'energia ancora più esplosiva del solito, Giulia è salita sul palcoscenico di Dance Dance Dance mettendocela davvero tutta.

Per ballare bene bisogna attingere dalla propria storia. Gli artisti più incisivi sono quelli che hanno un vissuto più complicato. Se riesci a portare il tuo stato d'animo nella danza, è lì che diventa realmente arte.

Ha dichiarato Tommassini poco prima che la bionda Donatella si esibisse. E a giudicare dalle reazioni, Giulia ha davvero centrato il punto. 

Giulia Provvedi si esibisce a Dance Dance DanceHD

L'energia scaturita dalla sua performance, a tratti animalesca, o, come l'ha definita una turbata Vanessa, quasi inquietante, ha smosso gli animi di tutti.

Giulia ha ballato da sola. Ma con lei, sul palco, c'era un pezzo di sua sorella Silvia.

Giulia Provvedi a Dance Dance DanceHD

Hai portato la tua vita qua dentro. Grazie

le ha detto Tommassini. E in tutta quella baraonda di emozioni, Giulia non ha messo da parte la sua solita autoironia. E davanti alle parole di Luca, felice di averla vista spogliata, Giulia ha abbozzato un sorriso e ha ammesso il suo dispiacere per non essere tuttavia riuscita a riempire il reggiseno.

Cristina Marino: il riscatto del sogno mancato

La danza per Cristina non è una semplice passione o un hobby come un altro.

La danza per Cristina è stata, dai 10 ai 17 anni, fonte di vita.

È stato un sogno in cui ha creduto fortemente, fino a quando un problema alle ginocchia l'ha costretta bruscamente a fare marcia indietro e a ridimensionare tutto.

Ecco perché la coreografia tratta dal film Flashdance si è rivelata per lei una grande responsabilità.

In sala prove non sono mancate le difficoltà: Cristina è stata educata ad ambire al massimo, a non essere mai soddisfatta di se stessa e a prendersela duramente per ogni piccolo errore. Purtroppo tutto ciò può alle volte essere controproducente, specialmente quando si cerca una conferma, o un gesto di supporto che non arriva.

Cristina MarinoHD

Cristina si è fatta filmare mentre provava il pezzo, per poi mandare il video a sua madre, la quale, a quanto pare, l'ha un po' sgridata: tutto bello sì, ma quando balli veramente? Le ha risposto gettandola nello sconforto.

Il suo partner, il bel Giulio Berruti, non le ha fatto mancare sostegno e affetto, ma Cristina è arrivata comunque la sera dell'esibizione molto tesa e provata, non solo da tutte le altalenanti emozioni vissute, ma anche da una serie di ferite ai piedi.

Preoccupata fino a pochi secondi prima di entrare in scena, Cristina ha scontato sul palcoscenico sia le eccessive aspettative proiettate in quella coreografia per lei così simbolica, sia il dolore fisico causatole dai suoi piedi sanguinanti.

E gestire un carico emotivo così grosso a ridosso di una performance è forse uno dei compiti più difficili per un artista.

Cristina Marino e Andrea DeloguHD

I giudici sono stati concordi nell'affermare di aver visto nell'esibizione tanta paura, molta fragilità e poco controllo. Ma è stata Vanessa forse quella che più di tutti ha centrato il punto. Secondo la Incontrada ha molto influito il dispiacere di Cristina per non essere stata rincuorata dalla mamma nel momento del bisogno. A quelle parole, la giovane attrice è scoppiata a piangere e mentre la conduttrice cercava di consolarla, ha confermato la tesi di Vanessa: per lei non era solo danza stasera. C'era di più.

A volte un' eccessiva severità può portarti a rischiare di perdere l'occasione per la quale stai lottando. Ed è quello che è successo a Cristina, che insieme a Giulio si è ritrovata al Dance Off.

Ma proprio in questo frangente, grazie anche al dolce incoraggiamento del suo compagno di gara, che le ha trasmesso tutto il suo supporto, Cristina ha ritrovato la grinta che i giudici hanno sempre visto in lei. E per merito della quale hanno deciso di premiare la coppia.

Perché di una cosa sono certi: c'è ancora tanto da vedere in Cristina. E nessuno di loro quattro ha intenzione di perderselo.

Cristina Marino al Dance OffHD

E voi che ne pensate di questa quarta puntata? Vi siete emozionati insieme ai nostri concorrenti? Qual è stato il vostro momento preferito?

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.