Stai leggendo: Il 18 febbraio si celebra la Giornata Mondiale Sindrome Asperger

Prossimo articolo: Asmae Dachan: Il silenzio del mare racconta la Siria

Letto: {{progress}}

Il 18 febbraio si celebra la Giornata Mondiale Sindrome Asperger

L’Associazione Spazio Asperger ONLUS ha organizzato un incontro di sensibilizzazione durante la Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger. Leggi il programma.

Giornata Mondiale Sindrome Asperger

28 condivisioni 0 commenti

il 18 febbraio si celebra la Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger, un'intera giornata di sensibilizzazione dedicata a quanti soffrono di questo disturbo e rimangono purtroppo invisibili. Proprio il 18 febbraio del 1906 è nato il medico che, per primo, ha individuato i sintomi della sindrome.

A lui si devono le osservazioni su una serie di bambini afflitti da disturbi come la difficoltà a comunicare, l'incapacità di comprendere le relazioni sociali, la goffaggine nei movimenti e la tendenza a lasciarsi assorbire da argomenti in cui finiscono per diventare dei veri esperti. Il medico si chiamava Hans Asperger e definiva i suoi bambini piccoli professori. In effetti, molti grandi geni dal comportamento sociale particolare vengono considerati dei probabili Asperger, da Mozart a Albert Einstein fino al matematico Alan Turing, la cui storia è stata protagonista del bel film The Imitation Game con Benedict Cumberbatch

The Imitation Game con Benedict CumberbatchCollider
Una scena tratta da The Imitation Game con Benedict Cumberbatch

Nonostante le sue brillanti deduzioni, Hans Asperger non riuscì a assistere al riconoscimento ufficiale del disturbo che aveva contribuito a evidenziare e che è considerato uno dei disturbi dello spettro autistico. I suoi scritti sono stati tradotti dal tedesco all'inglese solo nel 1981 dalla ricercatrice Lorna Wing, che ha dato al disturbo il nome di Sindrome di Asperger. 

L'Associazione Spazio Asperger ONLUS di Roma dedica alla sindrome l'intera giornata di domenica 18. A partire dalle ore 9 ci saranno le testimonianze di adulti malati di Asperger e gli interventi di quattro medici impegnati in una importante campagna di sensibilizzazione. Interverranno: 

  • Dottor Davide Moscone, psicologo e psicoterapeuta cognitivo comportamentale e Presidente dell’Associazione Spazio Asperger ONLUS
  • Professor Luca Pani, psichiatra e professore presso il Dipartimento di Psichiatria e Scienze Comportamentali dell'Università di Miami
  • Dottor David Vagni, ricercatore del CNR-ISASI di Messina e Vicepresidente e fondatore dell’Associazione Spazio Asperger ONLUS
  • Dottoressa Valentina Mantua, psichiatra e ricercatrice in neurobiologia dei disturbi affettivi

La giornata affronterà anche il delicato tema della condizione delle famiglie alle prese con i malati. 

Neurotribù, libro del giornalista Steve Silberman

Purtroppo, la situazione in Italia è in ritardo rispetto a quella di tanti altri paesi. Non esiste una politica comune sullo Spettro Autistico e spesso le famiglie vengono abbandonate a se stesse. Per questo motivo, la Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger è una importante occasione di incontro e dibattito e avrà il suo testimonial di eccezione. Si tratta dell'attore Roberto Nocchi, protagonista della fiction Tutto può succedere, in cui interpreta un giovane malato di Asperger. Durante la giornata, verrà presentato anche il libro Neurotribù. I talenti dell’autismo e il futuro della diversità del giornalista investigativo Steve Silberman. Gli organizzatori della giornata hanno descritto così il libro vincitore del Premio Samuel Johnson 2015:

Questo importante libro è l’ultimo mattone di una strada iniziata da Hans Asperger, in cui l’autismo non è visto come malattia o causato da “madri frigorifero” e anaffettive, ma è visto come una forma di diversità da comprendere, aiutare e valorizzare, tenendo conto non solo delle difficoltà ma soprattutto del contributo essenziale che molte persone nello Spettro hanno dato all’umanità.

La giornata si terrà presso l'Auditorium del Seraphicum in Via del Serafico, 1 a Roma. 

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.