Stai leggendo: Kate Middleton alla London Fashion Week 2018 con un progetto eco-friendly

Letto: {{progress}}

Kate Middleton alla London Fashion Week 2018 con un progetto eco-friendly

La duchessa di Cambridge parteciperà alla settimana della moda londinese con un progetto eco-friendly creato da Livia Firth.

La duchessa di Cambridge

1 condivisione 0 commenti

Aveva conquistato il cuore del principe William a una sfilata di beneficenza, ma adesso Kate Middleton è pronta a debuttare alla London Fashion Week 2018 - la settimana della moda londinese che si svolgerà dal 16 al 20 febbraio - con un progetto di moda ecosostenibile che porta il marchio di Livia Firth, Eco-Age.

Il progetto coinvolge 31 stilisti e 26 artigiani provenienti dal Commonwealth, che uniranno le loro forze per dare vita a una collezione eco-friendly. L'obiettivo è di avviare una collaborazione fra stilisti ormai affermati e talenti emergenti. Tra loro figurano, per la Gran Bretagna, Burberry e Stella McCartney. Da un lato c'è quindi lo stile classico e innovativo, dall'altro quello della figlia d'arte che per le sue creazioni si è sempre lasciata ispirare da una donna moderna e dallo street style. Tutti i look creati dagli stilisti saranno esposti a Buckingham Palace il 19 febbraio durante la settimana della moda a Londra.

Lo stile di Kate Middleton è sempre stato impeccabile. Non sorprende, perciò, che la regina Elisabetta abbia voluto la presenza di Kate. Questa, infatti, non solo sarà fra gli ospiti più attesi della settimana della moda londinese, ma visiterà la mostra insieme alla contessa di Wessex, Sophie.

Insieme a Burberry e Stella McCartney si aggiungono Bibi Russell (per il Bangladesh) e Karen Walker (per la Nuova Zelanda), ma anche stilisti dei paesi in via di sviluppo. Questo, infatti, è il carattere aggiuntivo del progetto creato da Livia Firth che da sempre è attenta ai temi che riguardano l'integrazione. Per questo, ma anche per i suoi progetti come Yooxygen (il canale green di Yoox) è stata definita come la regina della moda ecologica.

Ancora una volta la moglie di Colin Firth tenta la strada della moda eco-friendly per dare al Made in Italy un'altra possibilità di essere stimato anche all'estero. Fra le aziende che occupano un posto di rilievo nel progetto Eco-Age ci sono, infatti, anche Gucci, Missoni e Brunello Cucinelli.

In un'intervista rilasciata al Corriere della Sera Livia ha dichiarato: "Il 19 febbraio, a Londra, sveleremo il primo step di quella che sarà la più vasta operazione di sostenibilità nella moda mai tentata". Per lei, infatti, la moda deve coinvolgere anche i giovani designer (deve quindi creare ulteriori opportunità di lavoro) e valorizzare in tutti i modi possibili l'artigianato. A proposito da Buckingham Palace hanno fatto sapere:

L'inziativa celebrerà la creatività e la produzione, ma farà anche in modo di instaurare legami commerciali e filiere etiche nel settore della moda e dell'artigianato.

Livia Firth alla London Fashion Week 2018HDGetty Images

Per l'unicità di questo evento è stata coinvolta anche la contessa di Wessex, Sophie che da sempre è seguace della moda. Tanto più che quest'ultima supporta il London College of Fashion. Dopo Buckingham Palace, la mostra di Eco-Age si sposterà dal 21 febbraio all'Australia House di Londra e sarà aperta al pubblico.

Il calendario della London Fashion Week 2018 si preannuncia, perciò, ricco di eventi. In questa occasione lo stilista britannico Christopher Bailey esporrà le sue ultime creazioni in esclusiva per Burberry, prima di lasciare la casa di moda. La sua collaborazione con il marchio britannico risale, infatti, al 2001. Oltre a Burberry ci saranno anche sfilate di Mulberry, Erdem, House of Holland, Simone Rocha, Roland e tanti altri. La London Fashion Week promette quindi di essere lo stesso interessante quanto gli eventi di New York, che hanno inaugurato la stagione della moda Autunno-Inverno 2018/2019.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.