Stai leggendo: Il graffio e l’emozione di Eva a Sanremo con il brano Cosa ti salverà

Letto: {{progress}}

Il graffio e l’emozione di Eva a Sanremo con il brano Cosa ti salverà

Cantante, musicista e autrice, Eva torna sotto i riflettori televisivi scegliendo il palco di Sanremo 2018 per presentare il brano Cosa ti salverà. Ecco le sue parole a poche ore dall’esibizione.

Eva per Sanremo 2018

5 condivisioni 0 commenti

Molti la riconosceranno per la sua recente partecipazione a X Factor – correva l’anno 2016, l’edizione era la decima e il suo giudice Manuel Agnelli –: Eva (Pevarello) ha fatto tesoro di quel bagaglio di esperienze e riparte da un altro palco, quello di Sanremo 2018. Capelli rossi mossi, tatuaggi quanto basta e appeal grintoso con la giusta dose di emozione, la Nuova Proposta di questa Festival porta all’Ariston Cosa ti salverà, brano che già suona in radio.

Eva è un mix di sensibilità ed energia, entusiasmo e trepidazione, le stesse che emergono dalle note di una canzone in cui l’interprete si è pienamente riconosciuta. “Cosa ti salverà è stata scritta da Antonio di Martino, un autore che stimo moltissimo. – ci racconta l’artista in partenza per la Liguria – Mi sono arrivati vari brani da provinare, ma questo l’ho sentito mio ancora prima di cantarlo. Con l’orchestra, poi, la canzone acquista un nuovo sapore.”

EVA Cosa ti savlerà

Eva è cantante, musicista e autrice, per questo la scelta di un testo non può mai essere casuale. Ci spiega: “Quando canti un brano di altri ovviamente devi stare attenta a quello che dici; in questo caso mi ci sono pienamente riconosciuta.” Un vestito, insomma, che deve calzare a pennello, vista anche la vetrina televisiva importante.

A questo proposito, Eva confessa la propria emozione: “Sono super emozionata: è da tre settimane che non dormo! Ancora non realizzo, è come un sogno. Il Festival è  il massimo per una cantautrice italiana. Vediamo se mi darà la giusta partenza.” 

Ballad dalle venature rock su cui la voce di Eva si muove calda e col graffio che spunta fuori quando serve, Cosa ti salverà è un invito a focalizzarci di più su noi stessi. “È un bel testo, che mi rappresenta e questo è importante. Mi piace il suo messaggio: invita a riflettere su di noi e sulla nostra felicità, sui chi siamo e su cosa vogliamo a partire dal rapporto con la quotidianità.

Non c’è niente che ci possa salvare se non prendiamo coscienza di noi stessi. Se non ami te stesso non puoi amare neanche il prossimo.

Sanremo 2018 EVAHD

Eva a Sanremo porta un background fatto di collaborazioni prestigiose (ha aperto i concerti di Carmen Consoli, Max Gazzè e Afterhours) e palchi come quello del MiAmi, Collisioni e Home Festival. Un bel curriculum maturato dopo l’avventura nella scatola del talent di cui l’artista veneta parla con grande lucidità.

 “Nel talent vivi due mesi sotto i riflettori, affiancata da un super team e finisce che ti abitui un po’ a questo livello. Una volta usciti, ovviamente, le cose cambiano: la vera esperienza la fai dopo. Ho avuto la fortuna di salire su palchi e andare a festival che mi hanno preparato. Ogni volta è un’emozione grandissima, che si tratti di Sanremo o di un festival piccolo. Sono all’inizio e devo ancora prenderci la mano.”

Impossibile non chiederle del look con cui affronterà la kermesse ligure, che assicura “si trasformerà in un tatuaggio visto che ogni cosa importante che ho fatto lo è diventata”. Eleganza rock sarà la chiave del suo stile sanremese, che comprende anche alcuni gioielli dai lei stessa disegnati per il brand El Rana e ispirati ai suoi tattoo.

Dei miei colleghi non temo nessuno perché in questo senso sono molto sportiva. Certo, punto alla vittoria [ride, ndr] ma a me interessa cantare e sapere di aver dato il massimo.

Il dopo Sanremo per Eva fa rima con un nuovo disco, attualmente in lavorazione e privo ad oggi di una data di uscita: “Ho aspettato tanto perché voglio fare una cosa fatta bene, che mi rappresenti e di cui essere soddisfatta,”, promette la Pevarello.

Che siano tutti passi verso la felicità, almeno professionale? “Beh, è difficile definire la felicità: partendo da Cosa ti salverà direi che è realizzarsi avendo attorno le persone che ami.” Un bell’augurio, per tutti.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.