Stai leggendo: Sanremo 2018: Ermal Meta e Fabrizio Moro sospesi

Prossimo articolo: Ed Sheeran si è già sposato? La popstar fa chiarezza sui pettegolezzi

Letto: {{progress}}

Sanremo 2018: Ermal Meta e Fabrizio Moro sospesi

In seguito all'accusa di plagio, l'esibizione a Sanremo 2018 di Ermal Meta e Fabrizio Moro prevista per stasera è stata sospesa.

Fabrizio Moro ed Ermal Meta in una immagine promozionale

2 condivisioni 0 commenti

A Sanremo 2018 continua a tenere banco la bufera scoppiata intorno al presunto plagio di Fabrizio Moro ed Ermal Meta. È arrivata poco fa la notizia della decisione, da parte dell'organizzazione del festival e del direttore artistico Claudio Baglioni, di sospendere la loro esibizione di stasera.

I due cantautori, infatti, erano tra i dieci big che sarebbe dovuti tornare sul palco del Teatro Ariston nel corso della seconda diretta. Il loro posto è stato preso da Renzo Rubino, il cui nome è stato estratto a sorte (naturalmente alla presenza di un notaio).

L'intenzione è quella di prendersi il tempo necessario per fare delle indagini più approfondite, ma purtroppo l'aria che tira dalle parti della città dei fiori non è per nulla buona per Ermal e Fabrizio. Questo nonostante sia comparsa su Instagram la loro versione dei fatti.

Ciao ragazzi, È ora di parlare. Abbiamo sentito parlare di plagio nei confronti della nostra canzone di Sanremo e il pomo della discordia è una canzone scritta da Andrea Febo (collaboratore storico di Fabrizio) che venne presentata nelle Selezioni di Sanremo giovani di 3 anni fa, venne scartata e MAI commercializzata. Fabrizio, io e Andrea abbiamo mantenuto una parte di quella canzone per non sacrificare qualcosa di bello (cosa che abbiamo raccontato in più interviste) e tutti e tre insieme abbiamo scritto una NUOVA canzone con un significato completamente diverso. Plagiare significa copiare, ma è ASSURDAMENTE RIDICOLO considerando che Andrea Febo ha scritto con me e Fabrizio “Non mi avete fatto niente”. Inoltre entrambi siamo autori da molti anni e abbiamo scritto molte canzoni contribuendo a diversi successi sia per noi stessi che per gli altri. Chi ci conosce lo sa. Quando abbiamo deciso di raccontare uno stato d’animo generale con questa canzone non lo abbiamo fatto per presentarci al Festival, ma per parlare di pace. Siamo molto dispiaciuti di quello che sta accadendo perché non siamo venuti al festival a prendere in giro la gente, ma per abbracciarla. Siamo sicuri che tutto andrà per il meglio. Un abbraccio, Ermal

A post shared by Ermal Meta (@ermalmetamusic) on

Ricordiamo brevemente quanto successo: ieri sera è balzata all'orecchio degli ascoltatori più attenti una certa somiglianza tra la loro Non mi avete fatto niente e Silenzio, brano presentato da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali a Sanremo Giovani nel 2016.

Un vero peccato, considerando che in molti (bookmakers compresi) li davano per vincitori di questo festival. Ora invece sono a serio rischio eliminazione.

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.