Stai leggendo: New York Fashion Week 2018: le anticipazioni (e c'è anche Kaia Gerber)

Prossimo articolo: Gli spunti surrealisti di Dior Haute Couture Primavera/Estate 2018

Letto: {{progress}}

New York Fashion Week 2018: le anticipazioni (e c'è anche Kaia Gerber)

Alla settimana della moda parteciperà Victoria Beckham, mentre è atteso il ritorno in passerella di Juicy Couture. Narciso Rodriguez dedica la sua collezione ai 20 anni del marchio e Bottega Veneta apre un nuovo negozio a New York.

La modella Kaia Gerber sarà una delle protagoniste alla New York Fashion Week

22 condivisioni 0 commenti

Prima la decisione di Rihanna di annullare il suo show alla New York Fashion Week 2018, poi quella di Marchesa di scegliere una forma privata alla sua collezione invece della sfilata. La settimana della moda (in programma dall'8 al 14 febbraio) nella Grande Mela non sembra partire con il piede giusto.

In realtà nel caso di Rihanna, la cantante si sarebbe dovuta esibire con alcuni capi da lei ideati per Fenty x Puma, mentre la decisione presa da Marchesa si può spiegare nel fatto che il brand è di proprietà di Georgina Chapman (ex moglie di Weinstein). Così, dopo lo scandalo e le accuse arrivate dalle attrici nei confronti del magnate, Georgina ha preferito non proporre le sue creazioni in pubblico.

Come se non bastasse dalla scorsa stagione anche Rodarte e Proenza Schouler hanno scelto Parigi e lo stesso hanno fatto altri stilisti che hanno deciso di non andare a New York.

Nonostante alcune case di moda abbiano annullato il loro impegno, c'è chi come Narciso Rodriguez (che festeggia 20 anni dalla nascita della casa di moda), oppure Tom Ford, Bottega Veneta, Alexander Wang, Calvin Klein e altri che ancora una volta hanno creduto nella visibilità offerta dalla passerella di New York.

Il marchio alla settimana della moda di New YorkHD

Le vere novità, però, sono la presenza sia di Kaia Gerber (la 16enne è il nuovo volto di Calvin Klein) sia di Victoria Beckham che è fresca della reunion con le Spice Girls.

Dopo il debutto di Kaia Gerber con Calvin Klein (che ha posato in alcune fotografie pubblicate dal Daily Mail), il futuro della giovane modella sembra tutto in ascesa e la partecipazione a New York non fa altro che consolidare il suo ruolo di super modella dei Millennials.

Esattamente come ha fatto sua madre, Cindy Crawford, prima di lei: ancora forte del suo ruolo, tanto che la Pepsi l'ha scelta di nuovo nello spot che la rese celebre (lo stesso che abbiamo visto anche ai Super Bowl).

La modella sfilerà a New York

Dall'altro invece c'è Victoria Beckham che ormai è abituata a partecipare agli eventi organizzati nella Grande Mela. Questa stagione, però, segna l'ultimo suo spettacolo a New York, prima di trasferirsi alla London Fashion Week (dove festeggerà i 10 anni della sua linea). Secondo il Daily Mail alla sua sfilata sono attesi la direttrice di Vogue, Anna Wintour, il marito David e il figlio Brooklyn.

Anche la settimana della moda di New York, però, è all'insegna dei movimenti nati dalle celebrità dello spettacolo, come #MeToo e Time's Up. Alcuni stilisti, infatti, vogliono dimostrare la loro solidarietà, grazie anche a una esibizione pensata per celebrare le donne vittime di abusi e molestie. I designer Kate Spade, Chromat, Sherri Hill, Tory Burch, Bibhu Mohapatra e Jason Wu si sono uniti per sostenere la causa (la loro esibizione è prevista per il 9 febbraio).

Sabato 3 febbraio questi stilisti si sono incontrati per un party dal titolo Together We Rise x NYFW, con l'obiettivo di creare maggiore consapevolezza alle donne e attirare l'attenzione su questioni importanti come la parità di genere e il rispetto dell'individuo. Temi questi sostenuti anche in alcune iniziative come la Marcia delle donne (condivisa dagli stessi stilisti), affinché le donne possano avere ruoli decisivi nel lavoro ma anche rispetto.

Nel segno della parità di genere è anche Tommy Hilfiger, che ha voluto fortemente una sfilata uomo/donna, per i suoi vestiti che seguono l'idea del See Now, Buy Now: una strategia di marketing che consente di poter acquistare già a poche ore dalla sfilata, capi e accessori andati in passerella. Una filosofia che è stata già adottata da Dolce e Gabbana o Hermès.

La New York Fashion Week 2018, però, segna il ritorno anche di alcuni marchi come Juicy Couture, mentre Bottega Veneta ha scelto di non partecipare alla prossima settimana della moda che si terrà a Milano a favore della Grande Mela.

La casa di moda aprirà un negozio a New YorkHD

Una decisione che va controcorrente rispetto agli altri brand, dettata anche questa volta da esigenze di marketing, come l'apertura del negozio tra la 64esima Strada e Madison Avenue.

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.