Stai leggendo: James Corden seduce Jamie Dornan nella parodia di 50 Sfumature

Prossimo articolo: Idris Elba: 'Dopo la morte di mio padre, ho capito che dovevo cercare la felicità'

Letto: {{progress}}

James Corden seduce Jamie Dornan nella parodia di 50 Sfumature

Il presentatore replica le dinamiche sensuali della famosa scena in cui Christian mostra ad Anastasia la stanza dei giochi, ma il suo contenuto e ciò che si consumerà lì dentro è esilarante.

13 condivisioni 0 commenti

Forse perché l'esperienza della trilogia cinematografica di 50 sfumature sta volgendo al termine, ora che sta per uscire l'ultimo capitolo 50 sfumature di rosso, finalmente Jamie Dornan dimostra genuina partecipazione durante la promozione con i media: ospite del Late Late Show di James Corden, l'attore irlandese si è prestato a girare una parodia di uno dei momenti più famosi del libro (e film) 50 Sfumature di grigio, quello in cui il suo personaggio decide di mostrare alla coprotagonista Anastasia (Dakota Johnson nel film) la famigerata Stanza dei Giochi, quella in cui Christian racchiude e consuma tutte le sue perversioni sessuali più spinte. 

Stavolta però i ruoli sono invertiti: Dornan è l'ingenuo cui Corden, padrone di casa, mostra la stanza. La scena inizia in un corridoio appena fuori dal luogo proibito, entrambi sono vestiti benissimo, entrambi molto seri. L'esitazione di Corden nel tirare fuori la chiave e cercare di preparare l'altro a ciò che vedrà al suo interno è perfetta, così come la reazione di Dornan, che recita questo personaggio con un'intensità sorprendente (forse è anche migliore qui di quanto non sia nei film della serie). Il suo stupore quando si guarda intorno una volta che le luci della stanza gli rivelano la segreta ossessione di Corden è da manuale.

Treni. Si tratta di modellini di treni. Da quel momento è un crescere di tensione sessuale, con Corden che sembra stia bendando l'altro con una bandana rossa, per poi fargliela scivolare giù sul collo e consegnarli un cappello, il bell'irlandese che accetta di chiamarlo "signal master" (letteralmente "maestro dei segnali"), e poi tutta la serie di occhiate piene di desiderio, le carezze, gli abbracci e l'abbandono che culmina nello sbuffo di vapore di una locomotiva. E quando loro sono crollati a terra, ansimanti, tra modellini e pezzi di ferrovia, Dornan azzarda un'ulteriore proposta scabrosa: giocare a Dungeons & Dragon. Guardate la reazione di Corden nel video in alto.

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.