Stai leggendo: Luca Barbarossa: il testo della canzone Passame er sale e il video della sua esibizione a Sanremo 2018

Letto: {{progress}}

Luca Barbarossa: il testo della canzone Passame er sale e il video della sua esibizione a Sanremo 2018

Luca Barbarossa torna per la nona volta sul palco di Sanremo con un omaggio all’amore e alla musica popolare romana con il brano Passame er sale.

L'esibizione di Luca Barbarossa a Sanremo 2018

3 condivisioni 1 commento

La storia del Festival della canzone italiana passa anche per le parole e la musica di Luca Barbarossa che dal 1981 ad oggi ha partecipato a ben 9 edizioni della kermesse sanremese, dove ha lanciato inediti come L’amore rubato, brano che racconta la violenza sulle donne apprezzato da personaggi del calibro di Dario Fo e Franca Rame, e l’indimenticabile Portami a ballare, lettera d’amore dedicata alla madre. Quest’anno Barbarossa ha deciso di rendere l’omaggio all’amore e alla musica popolare della sua città, Roma, con uno stornello romano, Passame er sale, nonché uno degli 11 pezzi contenuti nella sua ultima fatica discografica che uscirà il prossimo 9 febbraio.

Luca Barbarossa - Il testo di Passame er sale

Passame er sale er sale fa male
Passame er tempo er tempo non c’è
Passame armeno i momenti che ho vissuto co’ te
Passame er vino lo mischio cor sangue
Passame i sogni je metto le gambe
Passano stelle che inseguono er giorno
E nun sanno dov’è
Se semo amati feriti traditi e accarezzati
Se semo presi lasciati pentiti
E aritrovati
Pe’ ogni fijo amato e cresciuto n’avemo fatte de notti
Mo li vedi anna’ in giro ner monno coi nostri occhi
Ah si mi chiedi l’amore cos’è
Io non c’ho le parole che c’hanno i poeti
Nun è robba pe’ me
Ah si me chiedi l’amore che d’è
Io non c’ho le parole ma so che ner core nun c’ho artro che te
Guardace adesso, t’aspettavi de più?
Gniente è lo stesso ma più bella sei tu
Che manco a ‘na stella cadente avrei chiesto de più
Se semo persi inseguiti impauriti
E in lacrime riconquistati
Se semo offesi difesi colpiti
E pe’ tigna mai perdonati
N’avemo fatta de strada e de strada ancora ce n’è
Ogni fiato ogni passo che resta vojo fallo co’ te
Ah si mi chiedi l’amore cos’è
Io non c’ho le parole che c’hanno i poeti
Nun è robba pe’ me
Ah si me chiedi l’amore che d’è
Io non c’ho le parole ma so che ner core nun c’ho artro che te
Ah si mi chiedi l’amore cos’è
Io non c’ho le parole ma so che ner core nun c’ho artro che te

Luca Barbarossa - Significato di Passame er sale

Con Passame er sale Luca Barbarossa ha voluto raccontare in dialetto romano l’amore, quello vero: un sentimento che sa attraversare e vince sul tempo, sui tradimenti, ed è più forte delle rotture e dei pentimenti. Dichiarazione di un uomo immaginario alla donna che gli è stata accanto per tutta la vita e alla quale non sa spiegare cos’è il sentimento che prova ma vive nella certezza, datagli dagli anni, che il suo cuore batte solo per lei.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.