Stai leggendo: Super Bowl 2018: i migliori spot pubblicitari

Prossimo articolo: Justin Timberlake al Super Bowl: i 5 momenti Top della sua esibizione

Letto: {{progress}}

Super Bowl 2018: i migliori spot pubblicitari

Dalla lyp sinc battle tra Peter Dinklage di Game of Thrones e Morgan Freeman al finto trailer di Crocodile Dundee con Margot Robbie, ecco tutti gli spot più belli visti al Super Bowl.

Super Bowl 2018

12 condivisioni 0 commenti

Per gli americani il Super Bowl non è solo la finale del campionato di football, ma anche l'evento televisivo più seguito e atteso dell'anno. Complici le performance di artisti straordinari - quest'anno è stato Justin Timberlake l'indiscusso protagonista - il pubblico statunitense non fatica di certo a restare incollato allo schermo. Non sorprende, quindi, che la pubblicità rivesta un ruolo preponderante durante l'evento, con investimenti milionari da parte dei vari brand per spot che solitamente durano poco più di 60 secondi.

Anche quest'anno sono state tante le star internazionali ingaggiate per l'occasione, protagoniste di pubblicità che, in qualche modo, hanno lasciato il segno.

È il caso dello spot di Dorito e Mountain Dew - entrambi marchi del gruppo Pepsi - che vede Morgan Freeman e Peter Dinklage di Game of Thrones cimentarsi in un esilarante lyp sinc battle sulle note di due hit di successo firmate da Busta Rhymes e Missy Elliot.

Amazon ha scelto Rebel Wilson, Gordon Ramsay e Anthony Hopkins per lo spot che pubblicizza Alexa, il suo servizio voice-based. Cosa succederebbe se malauguratamente la voce di Alexa si ammalasse? E se fosse proprio uno di loro a sostituirla? Inutile dirlo, il risultato è tutto da ridere.

Le bellezze dell'Australia sono state raccontate in un divertente spot dell'ente per il turismo australiano. Margot Robbie, Russell Crowe, Chris Hemsworth e molti altri si sono cimentati nel finto trailer di un ipotetico terzo film di Crocodile Dundee.

Lexus, invece, ha deciso di puntare sul cast di Black Panther, a partire dalla star del film Marvel Chadwick Boseman, per pubblicizzare la sua ultima automobile di lusso.

Chris Pratt è stato scelto da Michelob per pubblicizzare la sua nuova birra. Nello spot, l'attore di Guardiani della Galassia si prepara - con muscoli in bella vista - a essere il testimonial della birra Michelob ULTRA, ma la sua forma fisica perfetta non basta: le cose non andranno come previsto e l'epilogo è molto divertente!

Un altro marchio specializzato nella produzione di birra, Stella Artois, ha ingaggiato Matt Damon per il suo spot per il Super Bowl. L'attore tenta di sensibilizzare il pubblico su un tema molto importante: la mancanza di acqua potabile in molte zone del mondo. Stella Artois ha lanciato in merito un progetto in collaborazione con Water.org.

Ben altro spirito per lo spot di M&M's, con una guest star d'eccezione: Danny DeVito! Cosa succederebbe se l'attore fosse l'incarnazione umana delle gustose praline al cioccolato colorate?

Da Danny DeVito alla star di Stranger Things David Harbour, che si è cimentato in uno spot parodia di tutte le altre pubblicità viste al Super Bowl. L'obiettivo? Sponsorizzare con originalità il nuovo detersivo per il bucato Tide.

Non si scherza con Keanu Reeves. L'attore - che ha alle spalle l'interpretazione di ruoli iconici come quello di Neo in Matrix - è stato scelto da Squarespace, agenzia specializzata nella creazione di siti web, per dimostrare che nulla è impossibile. Non a caso, Reeves va in moto mantenendosi in equilibro sul sellino... in piedi!

Nostalgico al punto giusto, lo spot di Pepsi che mette d'accordo intere generazioni. Il brand ha omaggiato svariati vecchi testimonial, dalla top model Cindy Crawford a Michael Jackson e Britney Spears.

Parlando di nostalgia, Kia ha scelto Steven Tyler, leader degli Aerosmith, per il Super Bowl 2018. Sulle note di Dream On, il rocker guida al contrario, andando indietro nel tempo sulla sua automobile Kia. Ad attenderlo una schiera di fan urlanti e la sua giovinezza.

Coca Cola, invece, ha puntato sul tema della diversità, in un periodo in cui si sente parlare sempre più spesso di razzismo, di mancanza di inclusione e di chiusura nei confronti di ciò che è diverso. Il messaggio è semplice e diretto: c'è un drink differente per ognuno di noi ed è proprio la diversità a fare la ricchezza nel mondo.

Sempre all'insegna dell'inclusione e dell'uguaglianza, Kerry Washington è la voce del nuovo spot di T-Mobile, dal profondo tema politico e sociale. L'attrice di Scandal ripete "Siamo tutti uguali", mentre sullo schermo scorrono le immagini di tanti bimbi di nazionalità diverse.

Chiudiamo questa carrellata con i tre spot di Fiat Chrysler Automobiles. Il primo vede un'orda di vichinghi muoversi sulle note di We Will Rock You a bordo del nuovo Ram 500, 'Costruito per l'inaspettato'. Lo spot è un omaggio al Minnesota - dove si è tenuto il Super Bowl - i cui primi coloni europei si ipotizza possano essere stati proprio i vichinghi islandesi.

Modalità amarcord per lo spot dedicato alla nuova Jeep. Nella clip, Jeff Goldblum viene rincorso da un tirannosauro sulla parte posteriore di una Jeep, in una scena del film cult del 1993 Jurassic Park. Fortunatamente, però, le cose per lui oggi sono cambiate: la conclusione dello spot vede Goldblum ripetere la scena a bordo di una Jeep decisamente più moderna e per nulla in difficoltà!

Il terzo spot dell'azienda si ispira a un discorso pronunciato 50 anni fa da Martin Luther King, scelto per promuovere i pick-up e i veicoli commerciali Ram Trucks. "Ognuno di noi può essere grandioso", dice la voce del celebre attivista nello spot.

Quale di queste pubblicità avete preferito? L'appuntamento con il Super Bowl è per il prossimo anno!

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.