Stai leggendo: Justin Timberlake al Super Bowl: i 5 momenti Top della sua esibizione

Letto: {{progress}}

Justin Timberlake al Super Bowl: i 5 momenti Top della sua esibizione

Dall'outfit al cameo virtuale di Prince, l'esibizione di Justin Timberlake al Super Bowl è stata decisamente memorabile.

15 condivisioni 9 commenti

Tornare sul luogo del delitto e lasciare ancora il segno.

Justin Timberlake si è esibito durante l'intervallo del Super Bowl 2018, a 14 anni di distanza dalla precedente performance che fece scandalo e entrò nella storia del Super Bowl e dello spettacolo, a causa di un seno scoperto di Janet Jackson sulle note di Rock Your Body.

14 anni dopo l'esibizione tra i due tempi del Super Bowl, è stata la consacrazione di Timberlake, capace di tenere il palco e intrattenere per 12 minuti con uno spettacolo che, secondo Variety, lo ha trasformato nel cantante e ballerino preferito dagli americani. 

Il cantante è stato il nono interprete a completare l'intero spettacolo del Super Bowl in solitaria, senza alcuna guest star o ospite a sorpresa. In ogni caso non sono mancati i momenti memorabili durante la sua esibizione.

1 - L'omaggio a Prince

Intenso e colorato è stato il momento dell'esibizione di Justin Timberlake in cui il cantante ha voluto omaggiare Prince. Un ricordo naturale considerando che Prince era nato a Minneapolis, ma che ha scatenato polemiche prima ancora della sua realizzazione. Infatti circolavano alcune indiscrezioni che Timberlake volesse proiettare un ologramma di Prince, ma collaboratori e amici del cantante hanno fatto notare come Prince fosse contrario all'invasione della tecnologia nello spettacolo.

Per evitare polemiche, Timberlake ha deciso di colorare di viola lo stadio e la città, proiettando su un telo delle immagini di Prince, mentre cantava al pianoforte I Would Die 4 U. Alla fine il risultato è stato davvero molto toccante e apprezzato dal pubblico. 

2 - Il ricordo dell'esibizione con Janet Jackson

Justin Timberlake ha spiazzato i fan con un divertente omaggio allo scandalo del passato che lo vide coinvolto insieme a Janet Jackson. Invece di far finta di nulla, il cantante è tornato ad esibirsi sulle note di Rock Your Body fermandosi proprio prima di cantare il pezzo della canzone legato all'incidente di 14 anni prima. 

Una scelta coraggiosa che ha suscitato le reazioni del pubblico sui social. 

3 - La giacca con le frange

Justin Timberlake sul palco del Super Bowl
La giacca di Justin Timberlake al Super Bowl

Resterà nella storia del Super Bowl anche il vestito indossato da Justin Timberlake nel corso dell'esibizione. Una scelta che ha scatenato le critiche sui social con la comica Aisha Tyler che ha commentato dicendo che fossero i vestiti donati in beneficenza da Johnny Deep.

4 - La banda dell'Università del Minnseota

Non avrà avuto guest star di peso ma decisamente non è stato solo sul palco; è stata molto apprezzata la scelta di cantare Suit and Tie insieme alla banda musicale dell'Università del Minnesota. Così come le parti di ballo hanno suscitato reazioni entusiaste tra gli spettatori che si stavano godendo lo show da casa.

5 - Il selfie a sorpresa

Molto simpatico il momento in cui Justin Timberlake ha deciso di scendere dal palco per farsi un selfie con uno spettatore. Peccato che si sia avvicinato ad un ragazzino molto più intento a guardare il proprio smartphone piuttosto che interessato alla sua esibizione. L'effetto meme è assicurato. 

Non solo sport, spot e serie TV, anche quest'anno il Super Bowl ha regalato agli spettatori americani (e non solo) momenti di grande spettacolo con Justin Timberlake. Vi immaginate uno show del genere anche in Italia durante un evento sportivo?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.