Stai leggendo: Viaggi romantici (e non) di San Valentino: consigli per tutti i tipi di coppia

Prossimo articolo: Cena di San Valentino: dove andare a festeggiare per ogni tipo di coppia

Letto: {{progress}}

Viaggi romantici (e non) di San Valentino: consigli per tutti i tipi di coppia

Che siate romantici o alternativi, che amiate San Valentino oppure semplicemente e inguaribilmente viaggiare, il 14 febbraio è una data perfetta per allontanarvi dalla routine e regalare a voi e al vostro partner momenti di passione e di divertimento.

Coppia innamorata con palloncini

6 condivisioni 0 commenti

I peluche, i cioccolatini e i cuori ormai onnipresenti nelle vetrine ci ricordano che San Valentino è alle porte. Se siete in coppia, sicuramente starete già pensando a che regalo fare al vostro amato. Noi che siamo travel-addicted non possiamo che suggerirvi di festeggiare insieme questa romantica data con un favoloso viaggio. Non tutte le coppie, però, sono uguali: età, predisposizioni, interessi e possibilità influenzano scelte e mete. Per questo, abbiamo preparato per voi 8 itinerari per 8 tipologie diverse di innamorati. Ecco i nostri consigli:

Coppia romantica: Parigi

L’incontrastata capitale dell’amore è sicuramente Parigi. Per i più romantici ed esterofili tra voi, la Ville Lumière è la destinazione perfetta. Nessuno può resistere agli scorci, all'atmosfera e alla luci della capitale francese. La Torre Eiffel, la Cattedrale di Notre Dame, il museo del Louvre e quello d’Orsay, gli Champs-Élysées e l’Arco di Trionfo sono solo alcune delle straordinarie e imperdibili attrazioni della città. Il nostro consiglio per San Valentino è di perdervi tra le stradine dal respiro ancora bohèmienne di Montmartre, il quartiere degli artisti, che, nella Bella Époque, fu ritrovo di alcuni tra i pittori più sensibili e rivoluzionari della storia, come Renoir, Toulouse-Lautrec, Pissarro, Picasso e van Gogh. Il paesaggista Maurice Utrillo nacque proprio qui da Suzanne Valadon, bellissima modella ritratta anche da Degas e prima pittrice ad essere ammessa alla Società Nazionale delle Belle Arti. La piazza più caratteristica dell'area, abbracciata da ristorantini romantici e ravvivata da decine di ritrattisti, è Place du Tertre.

Scorcio del Sacro CuoreHDElisabetta Di Minico
La basilica del Sacro Cuore

Con il sopraggiungere della sera, avvicinatevi, invece, alla stupenda basilica del Sacro Cuore, caratterizzata da forme sinuose in stile romanico-bizantino e realizzata tra il 1875 e il 1914. Godetevi il tramonto dalle sue scale: vi assicuriamo che sarà un'emozione che ricorderete per tutta la vita! Per la cena, a Montmartre non c'è migliore suggerimento del Moulin de la Galette: oggi è un ottimo ristorante, ma, sul finire dell'800, ospitò un locale da ballo molto in voga tra i parigini, immortalato da quasi tutti i pittori sopracitati.

Vista del Moulin RougeHDElisabetta Di Minico
Il caratteristico ingresso del Moulin Rouge

Passando da un mulino ad un altro, a 600 m, troverete anche il celeberrimo Moulin Rouge, che, con i suoi effervescenti, strepitosi e colorati spettacoli, potrebbe aggiungere un po' di sensuale brio alla vostra serata. Per San valentino offrono spettacoli e menù dedicati, molto stuzzicanti. Fidatevi di noi: Parigi renderà ancora più indimenticabile un giorno già speciale!

Coppia golosa: Vienna

Per gli amanti dei dolci, l’Austria, con la sua antica e variegata tradizione pasticcera, è una meta perfetta. Nella meravigliosa Vienna, ad esempio, è nata la Sacher Torte, gustosissima e famosissima torta al cioccolato fondente con marmellata di albicocche. Fu il giovane pasticcere Franz Sacher a inventarla, nel 1832, per soddisfare una richiesta dell’allora Ministro degli Esteri Klemens von Metternich. In giro per la città, potrete gustare questo squisito dolce un po’ ovunque, ma la ricetta originale, con una buonissima cioccolata calda con panna d'accompagnamento, vi aspetta solo al Caffè Sacher.

Torta SacherHDPixabay
Una fetta "originale" di Torta Sacher, da gustare presso l'Hotel Sacher

Tra i tanti altri dolci che non potrete evitare di assaggiare, inoltre, ci sono l’intramontabile strudel di mele, i krapfen, le cosiddette Palle di Mozart, cioccolatini fondenti con gianduia e marzapane, la Linzer, una crostata con confettura di ribes o lamponi, e la Kaiserschmarrn. Questa sorta di crepe guarnita con marmellata è dedicata all’imperatore Francesco Giuseppe I, marito della leggendaria Principessa Sissi. Il mercato più caratteristico della città è quello del Naschmarkt, che offre anche decine di ristorantini locali ed etnici dove assaggiare piatti squisiti e particolari. Non perdetevi il cosiddetto “Quartiere del pesce”: l'Umar Restaurant, con le sue squisite tartare di tonno e salmone e il suo polpo alla griglia con salsa di parmigiano, è la tappa che vi consigliamo. Tour gastronomico a parte, Vienna è una città elegante e raffinata.

Puzzle de Il bacioHDPixabay
Puzzle de Il Bacio di Klimt

Tra un morso e un altro, lasciatevi affascinare dalla splendente reggia imperiale di Schönbrunn, dal complesso barocco dell’Hofburg, dalla casa del genio della musica Mozart, dalla cattedrale di Santo Stefano, con il suo tetto maiolicato e la sua gotica torre detta Steffl, alta ben 137 metri. Alla Galleria del Belvedere, inoltre, potrete emozionarvi di fronte ad uno dei quadri più famosi e coinvolgenti di Klimt, Il bacio, perfettamente in tema con la festività da celebrare.

Coppia non convenzionale: Transilvania

Anche se non siete propriamente dei romantici e San Valentino non è la vostra festa preferita, non è detto che non possiate approfittare dell’occasione per un viaggio fuori dai soliti schemi e dalle rotte più battute in questo periodo. Noi vi consigliamo la Transilvania. La terra di Dracula vi sorprenderà con un'atmosfera quasi surreale e con bellezze inaspettate. Cluj Napoca era l’antica capitale della Transilvania e, oggi, conserva ancora un elegante centro storico con stupendi palazzi, teatri e chiese. Offre, inoltre, diversi e interessanti musei, tra cui quello Etnografico.

Vista di BrasovHDPixabay
Casa Sfatului, cuore del centro storico di Brașov

La poco distante Brașov è ugualmente preziosa. Fondata dai Cavalieri Teutonici nel XIII secolo, ha conservato la sua anima medievale. La cosiddetta Chiesa Nera, risalente al XIV-XV secolo, è una delle più grandi chiese gotiche dell’Europa dell’Est e deve il suo nome ad alcuni segni, ancora visibili, di un incendio del 1689. Via della Corda è una stradina tanto suggestiva quanto claustrofobica, larga appena 1.32 m. In un’omonima piazza centrale circondata da signorili palazzi colorati, la Casa Sfatului ospitava il consiglio cittadino. La sua imponente torre, detta del Trombettiere, è protagonista di tante storie lugubri di fantasmi e streghe e vi farà da “aperitivo” per il castello di Bran, maggiore attrazione della zona. È noto come il castello di Dracula, ma non è, in realtà, il palazzo dove visse il personaggio nato dalla fantasia di Bram Stoker e ispirato al principe di Valacchia Vlad Tepes.

Scorcio del castello di BranHDPixabay
Vista della fortezza di Bran, noto come il castello di Dracula

La residenza storica del cosiddetto Impalatore, la fortezza di Poenari, versa purtroppo in stato di abbandono. Nonostante il "falso storico", il castello di Bran è un luogo suggestivo e accattivante, assolutamente da vedere almeno una volta nella vita. All’interno del parco reale, c’è una raffinata Casa del Tè, voluta dalla Regina Maria nel 1920, che oggi ospita un buon ristorante. La cucina romena è particolarmente gustosa. A Brașov, tra i migliori ristoranti dove assaggiare dei piatti locali spicca La Ceaun (la zuppa di patate e prosciutto è spettacolare), mentre all’Albert Bistro troverete un'atmosfera magicamente medievale e romantica.

Coppia sportiva e avventurosa: Tenerife

Se a cene romantiche e passeggiate mano nella mano preferite avventure inaspettate e sport (anche) estremi, le Canarie sono il posto che fa per voi. Tenerife è l’isola più urbanizzata, pittoresca e viva di questo stupendo arcipelago di origine vulcanica. Le sue spiagge incontaminate conservano un fascino ancora selvaggio e le sue acque cristalline (anche se abbastanza fredde) aggiungono ulteriore incanto a un panorama già paradisiaco. Playa de Abama, con la sua accogliente forma di conchiglia, è perfetta per dolci momenti di relax, mentre Playa de las Teresitas, con i suoi fondali limpidi, bassi e, nelle giornate più fortunate, pieni di simpatici pesci, è tra le più belle e suggestive.

Vista di una spiaggia di TenerifeHDPixabay
Il suggestivo panorama di Playa de las Teresitas

Per praticare lo sport d’acqua per eccellenza, il surf, invece, avrete l'imbarazzo della scelta: le opzioni sono numerose e vanno dalla ventosa El Medano a El Callao, con onde che arrivano a 4 m, dalla faticosa Las Conchas, consigliata solo agli esperti, alla famosa Las Palmeras, dove anche i meno avvezzi potranno provare l'ebrezza di cavalcare onde travolgenti (in maniera letterale e metaforica). Anche gli amanti del trekking avranno a disposizione tante alternative, tra cui consigliamo il percorso che, passando per i Monti Anaga, arriva fino al piccolo e caratteristico centro di Taganana. Spettacolare è, inoltre, il Parco Nazionale del Teide, una delle attrazioni naturalistiche più visitate al mondo. L'isola di Tenerife è famosa anche per il Carnevale, spesso paragonato a quello di Rio: a Santa Cruz, quest’anno, la variopinta e travolgente festa durerà fino al 18 febbraio e vi permetterà di unire perfettamente passione e divertimento. Tra spiagge e montagne, sfilate e avventure, ritagliatevi un po' di tempo da dedicare al romanticismo. Non sarà difficile: vi basterà aspettare il tramonto!

Tramonto sul mare di TenerifeHDPixabay
Un meraviglioso tramonto tra mare e montagne a Tenerife

Coppia festaiola: Berlino

Berlino è meta di quasi ossequioso pellegrinaggio per chi vuole divertirsi e ballare tutta la notte. La città divisa dal tristemente celebre muro si è trasformata in una delle mete più ricercate dai giovani di tutto il mondo. Tra i locali più frequentati e alla moda, risalta sicuramente il super-selettivo Berghain, considerato uno dei migliori club underground non solo della Germania, ma del mondo interno. Ogni settimana, la festa nelle sale di questa ex centrale elettrica della zona Est inizia il venerdì e si conclude, dopo 3 giorni ininterrotti di musica techno e industrial, il lunedì. Se non riusciste a entrare al Berghain, non vi preoccupate, la scena danzante della capitale offre altre numerose opportunità, tra cui il leggendario Tresor, aperto dal 1991, il Watergate romanticamente affacciato sul fiume Sprea, l’Ipse e il suo quasi “dirimpettaio” Club der Visionäre, che sorgono lungo le rive del canale Flutgraben, regalando un panorama invidiabile e un'atmosfera rilassata e vibrante. 

Murales della East Side GalleryHDPixabay
Murales lungo la East Side Gallery

Se ore di musica e ballo non vi hanno stancato troppo, Berlino vi aspetta anche con le sue tante e irresistibili attrazioni turistiche. Prova di come l’arte possa “ripulire” e riscrivere anche le pagine più buie della storia, l’East Side Gallery è un must see della capitale: questo pezzo di muro lungo circa 1.3 km nel quartiere di Friedrichshain è stato trasformato in un omaggio alla libertà e alla pace grazie a magistrali opere di street art, tra cui i murales raffiguranti una Trabant che sfonda il muro e un bacio tra il presidente russo Brežnev e il presidente della DDR Honecker.

Vista della Porta di Brandeburgo di notteHDPixabay
Proiezioni artistiche sulla Porta di Brandeburgo durante un evento culturale

E poi ci sono, ancora, la neoclassica Porta di Brandeburgo, inaugurata nel 1791; il Reichstag, restaurato dopo il secondo conflitto mondiale e oggi famoso per con la sua cupola panoramica in vetro; il Checkpoint Charlie, iconico posto di blocco situato tra il settore americano e quello sovietico; la sottile e appuntita Torre della Televisione, alta ben 368 m; il Pergamonmuseum, dove potrete ammirare colossali e pregiati reperti archeologici come l'Atlare di Zeus di Pergamo e la babilonese porta di Ishtar; l'interattivo e accurato Museo Ebraico, che ripercorre la storia e le sofferenze del popolo d’Israele; l’ultra-tecnologica Potsdamer Platz, con le architetture futuristiche del Sony Center; la Gedächtniskirche, chiesa spaccata, distrutta durante un bombardamento del 1943 e mai ricostruita, simbolo della guerra e monito per la pace.

Vista di BerlinoHDPexels
Panoramica di Berlino, con al centro la Torre della Televisione

Insomma, sicuramente a Berlino non vi annoierete. Vi innamorerete, oltre che un po’ in più del vostro partner, anche di una città meravigliosa, che ha saputo trasformare una ferita storica in un'opera d'arte.

Coppia fantasy/medievale: Scozia

Se le epopee fantasy e/o la storia medievale vi appassionano, se credete che Nessie sia nascosta negli abissi del lago di Loch Ness oppure avete letto dieci volte Il Codice da Vinci di Dan Brown, la Scozia è il posto che fa per voi. Per muovervi senza problemi e visitare diverse mete imperdibili, vi consigliamo di organizzare un viaggio di almeno 4 giorni. Edimburgo è una città magica, che nasconde leggende e misteri ad ogni angolo. Il castello è sicuramente l'attrazione più notevole e intrigante della città: risalente al 1500 ca. (ad eccezione di una cappella del 1100 ca.), è una struttura possente, arroccata e suggestiva. Al suo interno, nella Crown Room, sono esposti i preziosi gioielli della corona scozzese e la cosiddetta Pietra del Destino, una lastra di arenaria su cui, per tradizione, sono stati incoronati i sovrani scozzesi. Molto belli e romanticamente coinvolgenti sono anche il parco di Calton Hill e la Cattedrale di St. Giles, in stile gotico.

Scorcio di Edimburgo HDPixabay
Incantata vista di Edimburgo da Calton Hill

Poco distante da Edimburgo, sorge la piccola e misteriosa cappella di Rosslyn, la cui costruzione iniziò nel 1446. Luogo fondamentale per la trame del best-seller di Brown, al suo interno sono racchiusi decorazioni e rimandi cristiani, pagani, esoterici, ebraici e massonici. Tali particolari dettagli, nel corso dei secoli, hanno alimentato miti e leggende di tutti i tipi, che vanno dai Templari al Santo Graal. 

Vista del lago di Loch Ness e del castello di UrquhartHDPixabay
Intrigante panorama del lago di Loch Ness, con in primo piano il castello di Urquhart

A circa 4 ore di distanza da Edimburgo, invece, c'è la cittadina di Inverness, perfetta tappa per visitare il meraviglioso lago di Loch Ness e cercare di avvistare il famosissimo mostro. Punto di osservazione privilegiato e straordinariamente idilliaco è il più o meno vicino castello di Urquhart, di cui restano decadenti rovine adagiate sull'acqua. La magia della Scozia vi stregherà e vi "costringerà" a voler ritornare.

Coppia stressata: Budapest

Se lavoro, impegni e faccende varie vi stressano e sentite il bisogno di staccare la spina e rilassarvi per qualche giorno, la destinazione che fa al caso vostro è sicuramente Budapest. La capitale dell'Ungheria è, infatti, particolarmente rinomata per le sue strutture termali. Gli antichi romani furono tra i primi a sfruttare le circa 130 sorgenti disseminate in città, con acque le cui temperature vanno da 20 a oltre 70 gradi °C, e a favorire lo sviluppo di quella che sarebbe diventata una tradizione secolare. Oggi, Budapest offre lussuose, ma piacevolmente economiche terme, molte delle quali vi stupiranno anche per l'elegante stile Art Nouveau delle architetture.

Terme di BudapestHDPixabay
Una vasca interna delle Terme Gellert

Le famose terme Gellért, aperte nel 1918, cono tra le più frequentate e vi incanteranno per gli esterni liberty e gli interni finemente abbelliti da maioliche, mosaici, statue e colonne decorate. Oltre a decine di vasche e piscine idromassaggio, i servizi offerti includono massaggi, fanghi, sauna, bagno turco e centro estetico. Tra gli altri complessi, risaltano le terme Széchenyi, tra le più grandi d'Europa, le terme Lukács, e le terme Rudas, dallo stile arabeggiante, già celebri nel '500, durante l'occupazione ottomana.

Vista di BudapestHDPexels
Incantevole ed evanescente vista di Budapest

Per completare la vostra romantica e rilassante vacanza, niente di meglio che una passeggiata nel cuore della città, dove rimarrete sicuramente colpiti dall'imponente e barocco castello di Buda (Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO dal 1987), dal neogotico e incantevole Bastione dei Pescatori e dallo splendente Parlamento, simbolo più noto e affascinante della nazione.  

Coppia intellettuale: Praga

Praga è la città dello scrittore Kafka, del pittore Arcimboldo, del poeta Rilke, dei Premi Nobel per la Letteratura von Suttner e Seifert. Praga è la città delle leggende, del Golem, del dottor Faust, della principessa Libussa, considerata sua fondatrice dopo un sogno premonitore. Praga è la città dove la nota defenestrazione del 1618 diede inizio alla Guerra dei Trent’anni, è la città della Primavera, di Jan Palach, della Rivoluzione di Velluto. Dall’antico al moderno, ogni angolo ha una storia da raccontare e il suo incanto è travolgente.

Vista di PragaHDPexels
Suggestiva vista di Praga

Tra i luoghi di maggior interesse, vi segnaliamo il raffinato castello, la squisitamente gotica cattedrale di San Vito, la piazza della Città Vecchia, con il suo meraviglioso Municipio (non perdetevi gli spettacoli offerti dall'orologio astronomico allo scoccare di ogni ora, dalle 9 alle 23), il caratteristico quartiere ebraico di Josefov, la piazza San Venceslao, simbolo della rivolta contro l'URSS, e il ponte Carlo, abbellito da statue religiose e vivacizzato da decine di musicisti, venditori ambulanti e artisti di strada.

Vista su PragaHDPixabay
Intrigante veduta di Praga

Una volta visitata la città, non vorrete più tornare indietro. E poi birra e ottima cucina riscalderanno la vostre stupende serate! Cosa vorreste di più da San Valentino?

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.