Stai leggendo: Pink insorge contro il sessismo ai Grammy Awards 2018 su Twitter

Prossimo articolo: Grammy 2018: i momenti migliori (e quelli peggiori) della serata

Letto: {{progress}}

Pink insorge contro il sessismo ai Grammy Awards 2018 su Twitter

Le dichiarazioni che Neil Portnow, presidente di Recording Academy, ha rilasciato dopo i Grammy sul ruolo delle donne nella musica non sono piaciute a Pink. La cantante ha detto la sua sui social, raccogliendo il favore di molte colleghe.

Pink ai Grammy 2018

0 condivisioni 0 commenti

I Grammy 2018 si sono caratterizzati per un contrasto molto forte tra il messaggio femminista lanciato sul palco e dal red carpet e la scarsa presenza di artiste nominate e premiate. Solo il 9% dei musicisti candidati ai Grammy negli ultimi anni è costituito da donne, una percentuale davvero esigua per un evento di portata internazionale che ha il compito di dare lustro al meglio della musica. Dopo la vittoria di ben sei statuette da parte di Bruno Mars, Neil Portnow - presidente di Recording Academy e uno degli organizzatori - si è espresso in merito con un commento che avrebbe dovuto calmare le polemiche ma che, invece, non ha fatto altro che peggiorare la situazione.

Le donne che sentono di avere creatività nel proprio cuore e nella propria anima, che vogliono essere musiciste, produttrici o discografiche di alto livello, devono solo farsi avanti, perché credo che siano le benvenute

ha dichiarato Portnow lasciando intendere - secondo alcuni - che forse le donne che lavorano nel campo della musica manchino di iniziativa. Questa dichiarazione ha suscitato molto malcontento, soprattutto da parte di alcune artiste che si sono sentite particolarmente toccate. Una di queste è Pink.

La cantante ha condiviso un post su Twitter, più precisamente l'immagine di un biglietto scritto da lei a penna:

Le donne non hanno bisogno di farsi avanti nella musica, perché lo fanno dall'inizio dei tempi.

Pink ha poi continuato così il suo intervento: "Facendosi avanti, ma anche facendosi da parte, le donne hanno dominato questa edizione dei Grammy". Secondo l'artista, madre di una bambina di 6 anni e di un maschietto di pochi mesi, è importante insegnare alle nuove generazioni cosa sia la parità tra i sessi:

Quando celebriamo il talento delle donne e i loro risultati, quanto sappiano farsi avanti da sempre nonostante tutto, facciamo capire alle prossime generazioni di ragazze e ragazzi cosa significhi essere uguali.

Katy Perry ha subito mostrato la sua approvazione nei riguardi della collega, definendola una donna forte e un esempio da seguire. "Abbiamo tutti la responsabilità di denunciare la mancanza assurda di parità, ovunque la vediamo", ha scritto su Twitter.

Prescindendo dalle polemiche e dai commenti infelici, c'è da augurarsi che le cose cambino davvero.

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.