Stai leggendo: Grammy Awards 2018: Lady Gaga e Beyoncé protagoniste dell'evento

Prossimo articolo: Grammy 2018: il cameo a sorpresa di Hillary Clinton (contro Trump)

Letto: {{progress}}

Grammy Awards 2018: Lady Gaga e Beyoncé protagoniste dell'evento

All'evento musicale Lady Gaga è la regina del red carpet, impegnata contro le molestie e a favore del movimento Time's Up. Beyoncé si è invece presentata con Jay Z e la figlia di sei anni, Blue Ivy.

Lady Gaga canta il suo brano Joanne

1 condivisione 0 commenti

Non ci sono dubbi: il re incontrastato ai Grammy Awards 2018 è Bruno Mars, eppure la 60esima edizione della kermesse musicale ha avuto altre protagoniste che hanno saputo difendersi piuttosto bene, come Lady Gaga e Beyoncé.

Da un lato abbiamo, infatti, Lady Gaga che è apparsa in forma, e che con la sua esibizione ha saputo aggiungere un altro importante tassello al movimento Time's Up.

Dall'altro Beyoncé che, senza tener conto della sua partecipazione al red carpet (come ha fatto la collega Rihanna), ha comunque suscitato la curiosità dei presenti al Madison Square Garden di New York. Due modi diversi di affrontare uno stesso evento, ma ugualmente degni di nota.

Le principesse del pop internazionale si sono presentate con due abiti neri: Lady Gaga vestita con una creazione di Armani Privé, un po' difficile da gestire, Beyoncé invece ha rasentato quasi la sobrietà se non fosse per un paio di occhiali da sole che le coprono il volto e un grande cappello a tesa larga. Per lei un abito di Nicolas Jebran Couture.

Beyoncé con Blue IvyHDGetty Images

In entrambi i casi le due cantanti hanno ricordato molto i vestiti indossati dalle attrici e dagli attori in occasione della cerimonia di premiazione ai Golden Globes 2018, per i movimenti #MeToo e Time's Up.

E questo nonostante il codice di abbigliamento previsto per la serata non fosse caratterizzato da vestiti neri, ma solo da una simbolica rosa bianca fissata sull'abito o sulla giacca.

In questa edizione Lady Gaga era candidata come migliore interpretazione pop solista con Million Reasons e miglior album pop vocale con Joanne. Al Madison Square Garden si è esibita con la canzone Joanne (che dà il titolo all'album, e che è un omaggio alla zia morta a soli 19 anni). Per la sua performance, la cantante si è cambiata d'abito. La vediamo avvolta in un morbido vestito bianco, che le conferisce un aspetto etereo, seduta al pianoforte che riporta due ali da angelo. Insomma i tempi in cui indossava corsetti e maschere in stile bondage (come in Bad Romance, per esempio) sembrano essere finiti.

Lady Gaga nella sua esibizione JoanneHDGetty Images

Quando nel settembre 2017 è stato rilasciato il suo documentario, Gaga Five Foot Two (disponibile su Netflix), tutto il mondo è venuto a conoscenza della storia di questa cantante che è stata colpita dalla fibromialgia. Il documentario, infatti, è stato girato da un amico e ha segnato ancora una volta il ritorno sulla scena di Lady Gaga (l'album prima di Joanne, Cheek to Cheek risale al 2014).

Joanne, però, non è solo un album autobiografico che segna la rinascita della cantante, ma anche una possibilità che l'artista ha avuto nel dichiarare con tutta sé stessa quanto il mondo dello spettacolo sia in realtà corrotto. Nel documentario, infatti, ha anche affermato che i produttori maschi sono abituati a sfruttare le artiste. E allora come ha reagito in questi anni?

Per uscire da quella categoria ho usato un metodo semplice: tutte le volte che mi chiedevano di essere sexy o pop, ho condito il tutto con qualche assurdità così da avere sempre il controllo sulle cose.

La cantante in un abito di Armani PrivéHDGetty Images

Ecco dunque spiegato il motivo per cui l'abbiamo sempre vista con i vestiti di scena più assurdi.

Altro discorso per Beyoncé che all'evento si è presentata in compagnia di Jay Z e inaspettatamente della figlia di sei anni, Blue Ivy che per l'occasione ha indossato un abito bianco (in contrasto con quello nero della madre). In alcune fotografie la vediamo rimproverare apertamente i genitori, a causa della loro esuberanza nell'applaudire alle varie esibizioni.

La figlia di Beyoncé ai Grammy Awards 2018HDGetty Images

Sebbene né Beyoncé né Jay Z abbiano vinto un premio, i due sono sembrati divertiti dalla serata. Per molti, però, la vera star della famiglia è stata proprio Blue Ivy con le sue facce contrariate che hanno suscitato l'iralità dei presenti.

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.