Stai leggendo: Viola Davis ha pronunciato un bellissimo discorso sulle donne

Prossimo articolo: Viola Davis per FoxLife: il mio modo di essere Annalise Keating

Letto: {{progress}}

Viola Davis ha pronunciato un bellissimo discorso sulle donne

La star de Le regole del delitto perfetto ha infiammato la folla raccontando anche il suo difficile passato.

1 condivisione 5 commenti

Lo scorso sabato, proprio come un anno fa, in tante città del mondo si sono tenute delle marce pacifiche per esprimere dissenso nei confronti della politica di Donald Trump.

È nata come marcia in supporto delle donne ma già l’anno passato vi avevano partecipato persone di qualsiasi sesso, orientamento sessuale ed età, tra cui molte celebrità i cui discorsi hanno infiammato le folle, ma anche lo scorso sabato ci sono stati diversi momenti memorabili.

Dopotutto, la Women’s March 2018 è capitata a ridosso dell’emersione di quei movimenti di lotta per la parità e contro i maltrattamenti delle donne (quali #MeToo e Time’s Up), e tra i notevoli interventi di politici, attori ed attivisti, quello di Viola Davis è stato uno dei momenti più intensi.

Con un carisma innegabile ed un vigore che ci ricordano la sua Annalise Keating nei momenti di maggior fierezza, l’attrice premio Oscar ha esordito citando di Malcom X ed una parafrasi di un passaggio dalla “Lettera dalla prigione di Birmingham” di Martin Luther King Jr, per poi dedicarsi al tema delle molestie sessuali ed il movimento #MeToo. 

“Ci mobilitiamo solo quando non ci costa nulla. Ma oggi sono qui a dire che nessuna e niente può mai essere grande a meno che non comporti un qualche sacrificio”. Dichiarando poi di parlare a nome di tutti coloro che non possono farlo da soli, ha continuato:

Oggi sono qui a parlarvi, non solo per le varie MeToo, ma perché io stessa sono stata una MeToo.

L'attrice Viola Davis alla Women's march 2018HDGetty
Un'emozionata Viola Davis alla Women's March 2018, Los Angeles

Visibilmente emozionata, la donna ha proseguito: “Ma quando alzo la mano, sono conscia di tutte le donne che rimangono in silenzio.

Le donne che non hanno volto. Le donne che non hanno denaro e non hanno la costituzione e non hanno fiducia in loro stesse, e che non hanno modelli di riferimento nei media che diano loro un senso di autostima sufficiente a rompere il silenzio che affonda le radici nella vergogna della molestia sessuale, che si annida nello stigma della violenza sessuale”.

L’attrice, che non ha mai nascosto di essere cresciuta in condizioni di povertà, ha poi spiegato quanto tali questioni siano importanti per lei a livello personale, perché lei stessa è stata vittima di violenza sessuale da piccola.

Ed è dunque con la voce rotta che ha detto: “Vengo sempre presentata come un’attrice pluripremiata. Ma la mia testimonianza è una testimonianza di povertà. La mia testimonianza è quella di essere stata aggredita sessualmente e di aver visto la mia infanzia che sostanzialmente mi veniva rubata. E so che ogni singolo giorno, quando ci penso, il trauma scaturito da quegli eventi è con me, ancora oggi. Ed è questo che mi spinge ad andare alla cabina elettorale. È questo che mi permette di udire quelle donne che rimangono in silenzio”.

La folla acclama durante la Women's March di Los AngelesHDGetty Images
La folla che acclama alla Women's March di Los Angeles

Come dicevamo, in ognuna delle manifestazioni che si sono tenute lo scorso sabato ci sono stati interventi importanti, ma il discorso della Davis si staglia sugli altri sia per l’intensità con cui la star di Le regole del delitto perfetto è riuscita ad esprimere solidarietà alle donne che stanno soffrendo sia perché questo lucido esempio di arte oratoria ci ricorda efficacemente quanto la fama ed il denaro non possano riparare il danno profondo arrecato alle vittime di violenza sessuale.

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.