Stai leggendo: Intervista a Enzo Avitabile, a Sanremo con Il coraggio di ogni giorno

Prossimo articolo: Il nuovo entusiasmo di Renzo Rubino, a Sanremo con ‘Custodire’

Letto: {{progress}}

Intervista a Enzo Avitabile, a Sanremo con Il coraggio di ogni giorno

Il coraggio di ogni giorno è un inno alla vita: canto di speranza dedicato ai più deboli, veri eroi moderni.

Dopo Sanremo, Enzo Avitabile pubblicherà un nuovo album

6 condivisioni 0 commenti

Partecipare per la prima volta a Sanremo a 63 anni è certo un’esperienza particolare. Se a questo aggiungiamo che sul palco ci sarà anche Peppe Servillo, già vincitore del Festival con gli Avion Travel, il tutto assume contorni ancora più affascinanti. Enzo Avitabile, uno dei numeri uno della world music italiana (e partenopea) si appresta a calcare il palco dell’Ariston per la prima volta con Il coraggio di ogni giorno, brano dedicato agli “ultimi”, agli eroi invisibili. E si appresta, inoltre, a pubblicare un nuovo doppio album, PelledDifferente, in uscita il 9 febbraio: “best of” di 28 canzoni (dall'82 a oggi), tra cui il pezzo sanremese e l’inedito Respirando navigando. Ecco cosa ci ha raccontato.

Che effetto ti fa, dopo una carriera così lunga, approdare sul palco dell’Ariston?
Sono molto felice, soprattutto perché, grazie a Claudio Baglioni, questa sarà un’edizione dedicata interamente alla musica. Il Festival è sempre stato un grande amplificatore per noi artisti e per me è importante esserci, per promuovere il mio messaggio con la mia canzone.

E qual è il tuo messaggio?
Che il suono diventi parola e la parola diventi suono.

Il coraggio di ogni giorno è un pezzo che nasce per il Festival?
No, è un brano nato sette-otto mesi fa. Avevo in testa un tipo di atmosfera molto particolare. Volevo scrivere una canzone evitando la retorica, rievocando certi stati d’animo attraverso la parola. Non volevo farne un racconto ma, piuttosto, un dialogo. Il primo è stato con il mio amico Gino Pacifico: era da tempo che volevamo collaborare insieme. Abbiamo pensato che i tempi fossero maturi, gli ho spiegato la mia idea e, in due giorni, abbiamo scritto il testo della canzone.

La decisione di essere affiancato da Peppe Servillo, invece, com’è avvenuta?
La mia carriera è costellata di collaborazioni: non potevo presentarmi proprio a Sanremo da solo. Ho pensato a Peppe Servillo perché è un artista molto bravo a vivere le musiche e i testi che non sono i suoi, trattandoli comunque con un orientamento personale. Il risultato regala un grande senso di coralità raccontato in un brano dedicato alla vita di tutti i giorni.

Enzo Avitabile e Peppe ServilloHD
La world music di Enzo Avitabile e Peppe Servillo sul palco dell'Ariston

Parlando del testo, la coralità della gente comune?
Esatto. È una canzone dedicata alla straordinarietà degli uomini comuni, ai tantissimi “nessuno”, eroi moderni. È un inno alla vita e un canto di speranza, che nasce da Scampia, la mia terra, e si diffonde nel mondo.

Non a caso, il duetto sanremese con l’artista senegalese Daby Touré...
È una stella del firmamento della world music. È giovane e ha una voce straordinaria. Ha scritto il suo testo, che canterà con noi la sera dei duetti. Oltre a lui, ci saranno anche gli Avion Travel. Sarà un grande evento di coralità che, spero, sarà in grado di “costruire” delle immagini attraverso le emozioni. Il testo del nostro brano è chiaro e preciso ma, allo stesso tempo, aperto, perché ognuno lo può declinare come crede. Credo che dietro ogni parola ci sia una realtà ottica creata dall’ascoltatore.

Ci parli di Respirando navigando, l'altro inedito contenuto nel tuo nuovo album?
È un racconto introspettivo molto forte. È un incontro di cuore che nasce tra i rottami, nel cemento: rapporto tra la vita e la coscienza della morte. Canto di speranza verso una terra, verso una “sponda d’oro”. Sintetizzando, il cammino tortuoso dell’uomo verso uno stato di coscienza più alto.

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.