Stai leggendo: I dolci tipici di Carnevale: chiacchiere, castagnole e cake internazionali

Letto: {{progress}}

I dolci tipici di Carnevale: chiacchiere, castagnole e cake internazionali

I dolci di Carnevale rendono ancora più allegro questo periodo dell'anno: scopri i dolci italiani e quelli della tradizione brasiliana, svedese e americana.

Dolci di Carnevale

4 condivisioni 0 commenti

I dolci di Carnevale devono essere fritti. Se vuoi rispettare la tradizione italiana, devi mettere da parte diete e sensi di colpa e lasciarti andare a un viaggio gastronomico che coinvolge tutto lo stivale. I nostri dolci di Carnevale hanno avuto origine tanti secoli addietro, quando i giorni di quaresima venivano rispettati con rigore. Dato che il martedì e il giovedì grasso precedono il periodo della quaresima pasquale, i dolci erano l'ultimo peccato di gola prima dei giorni di digiuno. Scopri i dolci italiani e internazionali (negli USA spopola, invece, Halloween) legati al periodo di Carnevalee preparati a festeggiare anche in cucina. 

Le chiacchiere

Quando si nomina il Carnevale, le chiacchiere non possono mancare mai, in tutte le loro varianti di denominazione. Questo dolce, infatti, vanta un numero notevole di nomi: chiacchiere in Campania, Sicilia e Umbria, frappe nel Lazio e nelle Marche, bugie in Liguria e in Piemonte, cenci in Toscana, fiocchetti in Romagna e meraviglias in Sardegna. In realtà, la ricetta è uguale in tutta Italia e prevede un impasto a base di farina, burro e vino. La sfoglia deve essere abbastanza sottile e va fritta fino a doratura in una padella capiente piena di olio bollente. Se non vuoi rinunciare alle chiacchiere ma tieni davvero alla linea, puoi eliminare la frittura in favore della cottura in forno.

Chiacchiere, dolci di Carnevale

Le castagnole

Le castagnole devono il loro nome alla caratteristica forma tondeggiante, simile a quella di una castagna. Sono diffuse in tutta Italia e prevedono un impasto con farina, zucchero e uova. Una volta fritte, si servono con una bella spolverata di zucchero. Per renderle più gustose si possono farcire con della crema pasticcera o della crema al cioccolato. 

Castagnole: dolci di Carnevale

Fritole veneziane

A Venezia, le fritole di Carnevale sono una cosa molto seria. Basti pensare che venivano preparate da una corporazione di fritoleri molto influenti, che tramandavano il mestiere di padre in figlio. Forma e consistenza le rendono sorelle delle castagnole, con la differenza dell'aggiunta dell'uvetta. È questo infatti l'unico ingrediente ammesso dalla ricetta originale. Nel caso delle fritole, le dimensioni sono molto rigide: le palline devono essere di 4 centimetri. 

Fritole veneziane: dolci di Carnevale

La cicerchiata

La cicerchiata è un dolce tipico della tradizione di regioni come il Molise e le Marche. In realtà, la cicerchiata è un parente stretto degli struffoli napoletani e prevede un impasto a base di farina, zucchero, uova e burro. L'impasto viene lavorato e tagliato in piccoli tocchetti, successivamente fritti in olio. Il nome dovrebbe fare riferimento alle cicerchie, un legume abbastanza diffuso in Centro e Sud Italia. Cicerchiata significherebbe cioè mucchietto di cicerchie. 

Cicerchiata: dolci di Carnevale

Ravioli dolci di Carnevale

I ravioli dolci si preparano in Emilia Romagna, in Sardegna, nelle Marche e non solo, con varianti diverse a seconda della regione. Nelle Marche, per esempio, la sfoglia di vin cotto, acqua e farina racchiude una farcitura di crema pasticcera o di crema di castagne. 

Ravioli fritti: dolci di Carnevale

Semla svedese

Il semla è un dolce tipico di quasi tutti i paesi nordici e in particolare della Svezia. Si tratta di un morbido panino tondo, realizzato con la farina di grano e farcito con la pasta di mandorle e la panna montata. Di solito, gli svedesi si concedono un semla durante i festeggiamenti del martedì grasso.

Semla, dolce svedese di CarnevaleAlltommat

Papos de anjo

La nostra carrellata di dolci di Carnevale non poteva non includere il Brasile, da dove provengono i papos de najo. In realtà, la ricetta è nata in Portogallo e ha trovato milioni di estimatori in Brasile. Si tratta di dolcetti realizzati con le uova, cotti in forno e immersi in uno sciroppo caldo. Lo sciroppo si prepara con zucchero, acqua bollente, cannella e scorza grattugiata di limone. 

Papos de anjo: dolci di Carnevale brasilianiReceitas

King Cake americana

Il dolce di Carnevale della tradizione americana arriva dritto dritto da New Orleans. Gli americani la chiamano King Cake ed è una morbida ciambella con un impasto insaporito con limone e cannella. A rendere carnevalesca questa torta è la copertura con glassa di zucchero colorato. Di solito, i colori per la copertura sono il giallo, il viola e il verde e il risultato finale è una torta davvero colorata e allegra. 

King Cake: dolci di Carnevale

Che ne pensi della nostra carrellata di dolci di Carnevale? Sperimenterai le ricette italiane o quelle internazionali?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.