Stai leggendo: Grey's Anatomy: relazione complicata tra Ellen Pompeo e Patrick Dempsey

Letto: {{progress}}

Grey's Anatomy: relazione complicata tra Ellen Pompeo e Patrick Dempsey

Dopo aver chiuso un contratto da 20 milioni di dollari con la ABC Studios, Ellen Pompeo rivela al pubblico internazionale le difficili dinamiche professionali che si celano dietro il celebre medical drama di cui è protagonista da oramai 14 anni.

Ellen Pompeo, Meredith Grey in Grey's Anatomy

4 condivisioni 0 commenti

Dopo ben quattordici anni di successo internazionale, la ABC Studios ha confermato la presenza di Ellen Pompeo nelle prossime due stagioni di Grey's Anatomy (quindicesima e sedicesima), oltre che nelle puntate dello spin off della serie e in alcuni altri progetti collaterali. Una conferma che la rende l'attrice più pagata di un drama trasmesso in prima serata, con un contratto che tocca la cifra stellare dei 20 milioni di dollari l'anno - 575 mila ad episodio, per l'esattezza.

Sembrerebbe quindi idilliaco il rapporto tra la produzione e la Pompeo, se non fosse che la bella attrice statunitense ha di recente rilasciato un'intervista al "The Hollywood Reporter", in cui ha svelato al pubblico alcuni interessanti retroscena della serie, che riguardano per lo più il difficile rapporto professionale con Patrick Dempsey, suo collega sin dal primo giorno delle riprese del medical drama.

In realtà l'attrice ha riflettuto ampiamente sulla propria carriera professionale, sul successo internazionale di Grey's Anatomy, sulle dinamiche che si celano dietro ad una delle serie tv più note al mondo, sul potere indiscusso di Shonda Rhimes e sul difficile ruolo delle donne in un contesto lavorativo.

Ellen Pompeo, l'attrice più pagata di un drama di prima serataHD

Ellen Pompeo e Patrick Dempsey: una relazione complicata

Proprio al rinnovo del suo contratto con la ABC Studios, dopo ben quattordici stagioni di Grey's Anatomy, Ellen Pompeo ha deciso di togliersi qualche sassolino dalle scarpe, rivelando al pubblico internazionale alcuni dettagli interessanti sulle dinamiche professionali che si celano dietro ad una delle serie più note di Shonda Rhimes. In una lunga intervista al "The Hollywood Reporter", l'attrice ha parlato apertamente del suo difficile rapporto con Patrick Dempsey, con cui ha dovuto condividere l'affetto del pubblico e le attenzioni della produzioni sin dal primo giorno delle riprese. 

Se da un lato il rapporto tra Meredith Grey e Derek Shepherd è stato uno dei pilastri portanti dell'intera serie, dall'altro ha messo la Pompeo nella condizione di non riuscire a gestire le relazioni con la produzione senza dover considerare il "peso" che Dempsey aveva nel medical drama, portandola addirittura ad ammettere che la dipartita dell'attore sia stata per lei un momento decisivo, quanto ad accordi professionali ovviamente. Non stupisce affatto che, proprio dopo l'addio del Dottor Shepherd, Ellen Pompeo sia finalmente riuscita ad ottenere quello che si merita dopo quattordici anni di carriera in un serie televisiva che porta il nome del suo personaggio: un contratto da 20 milioni di dollari l'anno e un potere rilevante sulla sceneggiatura di serie e spin off. 

A detta dell'attrice, neppure la morte di Derek l'avrebbe resa protagonista assoluta di Grey's Anatomy. Ancora prima che Dempsey abbandonasse definitivamente la serie, la produzione già si sarebbe impegnata per trovare un degno sostituto, un uomo che potesse in qualche modo affiancare Meredith sul set. Ma sembra che le cose non siano andate per il verso giusto e che la rete non abbia apprezzato l'evolversi del triangolo amoroso tra Meredith, Nathan e Megan, così da rendere la presenza di Martin Henderson nella serie piuttosto breve e fugace. Una dipartita che ha lasciato il giusto spazio ad Ellen Pompeo che, spinta da Shonda Rhimes, è riuscita a guadagnarsi il rispetto e il successo che le spettano come singolo personaggio, diventando un vero e proprio punto di riferimento per le donne che lavorano nel settore.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.