Stai leggendo: Wayward Sisters, lo spinoff girl power di Supernatural

Letto: {{progress}}

Wayward Sisters, lo spinoff girl power di Supernatural

Arrivano le prime impressioni su Wayward Sisters, lo spin-off al femminile della fortunata serie TV Supernatural, e sono molto promettenti.

Kim Rhodes, Jensen Ackles eKathryn Newton

2 condivisioni 0 commenti

Avete nostalgia di Buffy l’ammazzavampiri? Allora forse è finalmente arrivata la serie TV che fa per voi: Wayward Sisters (“Sorelle ribelli”). La sera del 18 gennaio il canale CW, che ospita da tempo immemore Supernatural, la serie da cui questo spin-off ha tratto origine, ha mandato in onda il pilot della prima stagione, che si compone (per ora) di 13 episodi.

Wayward Sisters è incentrata su una famiglia di cacciatrici, al cui capo c’è l’amatissimo sceriffo Jody Mills (Kim Rhodes), che insegna a tutte le ragazze che vivono sotto al suo tetto come imbracciare un fucile ed uccidere i mostri. Nella prima puntata l’attenzione è incentrata soprattutto su Claire Novak (figlia di Jimmy Novak, l’uomo il cui corpo ospita l’angelo Castiel di Supernatural), interpretata da Kathryn Newton, che di recente è comparsa nei film Lady Bird, Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, e nelle miniserie Big Little Lies e la recentissima Piccole Donne della BBC. Claire viene richiamata a casa da Jody per aiutarla a cercare i due fratelli (i wayward brothers protagonisti di Supernatural) Sam e Dean Winchester (Jensen Ackles e Jared Padalecki), che sono scomparsi. Insieme a Donna (Briana Buckmaster), Alex (Katherine Ramdeen), Patience (Clark Backo), e Kaia (Yadira Guevara-Prip), le due riescono a salvare i due fratelli, creando il legame tra le due serie che permette a Wayward Sisters di continuare da sola, con la piena benedizione dei Winchester.

Kathryn Newton e Kim Rhodes HDCW
Claire (Kathryn Newton) e lo sceriffo Jody (Kim Rhodes)

Se anche qui e lì qualcuno ha sottolineato degli aspetti da rifinire, questo primo episodio è generalmente salutato come una ventata d’aria fresca in un universo narrativo che per quanto amato, è incentrato esclusivamente su personaggi maschili da ben 13 stagioni, nonostante siano apparse più volte donne cui il pubblico si era affezionato molto, e la famiglia di ribelli riunita attorno a Jody è una di queste. Già nel 2014 si era tentato di varare uno spinoff di Supernatural: si chiamava Bloodline e riguardava una lotta di potere tra famiglie di mostri-gangster a Chicago. Il progetto non riuscì a prendere il volo, e nonostante non fosse pessimo, non sembrava un’estensione naturale del mondo di Supernatural come questa nuova serie.

Speriamo che Wayward Sisters riesca a regalarci grandi emozioni come la serie che l’ha generata, e che magari arrivi presto anche da noi.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.