Stai leggendo: Wayward Sisters, lo spinoff girl power di Supernatural

Prossimo articolo: Lo spin-off di Grey's Anatomy sui pompieri da aprile in Italia su FoxLife

Letto: {{progress}}

Wayward Sisters, lo spinoff girl power di Supernatural

Arrivano le prime impressioni su Wayward Sisters, lo spin-off al femminile della fortunata serie TV Supernatural, e sono molto promettenti.

Kim Rhodes, Jensen Ackles eKathryn Newton

2 condivisioni 0 commenti

Avete nostalgia di Buffy l’ammazzavampiri? Allora forse è finalmente arrivata la serie TV che fa per voi: Wayward Sisters (“Sorelle ribelli”). La sera del 18 gennaio il canale CW, che ospita da tempo immemore Supernatural, la serie da cui questo spin-off ha tratto origine, ha mandato in onda il pilot della prima stagione, che si compone (per ora) di 13 episodi.

Wayward Sisters è incentrata su una famiglia di cacciatrici, al cui capo c’è l’amatissimo sceriffo Jody Mills (Kim Rhodes), che insegna a tutte le ragazze che vivono sotto al suo tetto come imbracciare un fucile ed uccidere i mostri. Nella prima puntata l’attenzione è incentrata soprattutto su Claire Novak (figlia di Jimmy Novak, l’uomo il cui corpo ospita l’angelo Castiel di Supernatural), interpretata da Kathryn Newton, che di recente è comparsa nei film Lady Bird, Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, e nelle miniserie Big Little Lies e la recentissima Piccole Donne della BBC. Claire viene richiamata a casa da Jody per aiutarla a cercare i due fratelli (i wayward brothers protagonisti di Supernatural) Sam e Dean Winchester (Jensen Ackles e Jared Padalecki), che sono scomparsi. Insieme a Donna (Briana Buckmaster), Alex (Katherine Ramdeen), Patience (Clark Backo), e Kaia (Yadira Guevara-Prip), le due riescono a salvare i due fratelli, creando il legame tra le due serie che permette a Wayward Sisters di continuare da sola, con la piena benedizione dei Winchester.

Kathryn Newton e Kim Rhodes HDCW
Claire (Kathryn Newton) e lo sceriffo Jody (Kim Rhodes)

Se anche qui e lì qualcuno ha sottolineato degli aspetti da rifinire, questo primo episodio è generalmente salutato come una ventata d’aria fresca in un universo narrativo che per quanto amato, è incentrato esclusivamente su personaggi maschili da ben 13 stagioni, nonostante siano apparse più volte donne cui il pubblico si era affezionato molto, e la famiglia di ribelli riunita attorno a Jody è una di queste. Già nel 2014 si era tentato di varare uno spinoff di Supernatural: si chiamava Bloodline e riguardava una lotta di potere tra famiglie di mostri-gangster a Chicago. Il progetto non riuscì a prendere il volo, e nonostante non fosse pessimo, non sembrava un’estensione naturale del mondo di Supernatural come questa nuova serie.

Speriamo che Wayward Sisters riesca a regalarci grandi emozioni come la serie che l’ha generata, e che magari arrivi presto anche da noi.

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.