Stai leggendo: Kate Moss compie gli anni: le sue 10 lezioni di moda

Prossimo articolo: Kate Moss e Gigi Hadid insieme per la campagna di Stuart Weitzman

Letto: {{progress}}

Kate Moss compie gli anni: le sue 10 lezioni di moda

L'icona Kate Moss ha spento le sue candeline il 16 gennaio. Fuoriclasse fashion, icona e regina degli anni '90 (e non solo), ci ha regalato tante lezioni di moda.

Kate Moss con una candelina

2 condivisioni 0 commenti

C'è solo una Kate a Londra.

E Kate Moss non ha fatto poco per conquistarsi quella che ormai è una citazione da t-shirt, da tazze e da frasi a effetto su Instagram. Kate in passerella, Kate ai concerti grunge-rock, Kate chic e cheap, Kate nelle foto vintage con Johnny Depp e un abito frusciante di seta, Kate ha rivoluzionato l'immaginario. Come le vere icone, la Moss non ha mai seguito la moda, il mainstream, i must-have dei brillanti anni '80 e dei gloriosi '90. Fin da quando aveva 15 anni, preferiva i mercatini e i grandi magazzini alle grandi boutique di alta moda (salvo andare a guardare le vetrine di Vivienne Westwood) e, successivamente, quando poteva permettersi qualunque vestito volesse, si è sempre orientata su uno stile (tanto ammirato e tanto emulato) che mescolava sartorialità raffinata a capi da bancarella o da catene fast-fashion.

Kate Moss è sempre stata oltre la semplice moda, tanto da sfilare e scintillare in passerella nonostante fosse alta meno di 1 metro e 70 centimetri. L'egemonia culturale, tanto analizzata e studiata, è un insieme di rivoluzioni che dalla nicchia portano il secondario a diventare mainstream. Kate Moss ha contribuito a questa egemonia che ha traghettato un'epoca piena di trasformazioni dagli anni '90 agli anni '10.

Ecco 10 lezioni di moda che ci ha regalato negli anni.

1 - Rock & chic non sono in contraddizione

Kate Moss in look chic-rockHDElle
Icona chic e rock allo stesso tempo

Nella contemporaneità liquida e dominata da Instagram, rock-chic e grunge-chic sono trend amati e hashtaggati dalle fashion blogger. Negli anni '80 e '90 invece essere alternativi ed essere fashion erano tendenzialmente in contrapposizione. Kate Moss è diventata un trait d'union superchic tra alto e basso, fondendo stili e riabilitando il mood rock con accessori, outfit e idee più classiche e addirittura bon-ton. Kate ha indossato spesso t-shirt di gruppi rock o punk abbinandole a ballerine, cerchietti e copricapi leziosi, o in generale ad outfit estremamente meno rockeggianti. Il risultato è stato un nuovo stile, una nuova moda che dagli anni '90 è tornata a metà dei '10 incoronata dalle it girl e dalle reginette fashion di Instagram.

2 - Animalier come scelta contemporanea

Kate Moss all'evento Burberry ProrsumHD
Kate Moss possiede decine di cappotti animalier

L'animalier ha una storia complessa e, come tanti simboli della modernità fashion, è stato reinterpretato in tanti modi dalle ondate fashion, dagli stessi stilisti e dallo street style. L'origine è antichissima e deriva dalla preistoria, quando gli uomini optavano in modo naturale per pelli d'animali per vestirsi. Poi i dipinti rinascimentali e di epoca barocca hanno restituito tante figure femminili con outfit o accessori maculati come scialli o mantelli. Negli anni '90 l'animalier è ri-esploso con Cavalli e lo zebrato, seguito dal leopardato incorporato in capispalla, pellicce, persino bijoux. Kate Moss ha sempre amato lo stile animalier ma ha saputo abbinarlo al casual, ricollocandolo anche nello scenario fashion. Nel 2016 la top è apparsa al fashion show Burberry Spring/Summer 2016 con una pelliccia leopardata, un paio di pantaloni neri e un paio di sneakers. Alla sfilata Burberry Prorsum l'ha abbinato a un paio di anke boots a tacco sottile.

3 - Less is More: la semplicità rivisitata

Kate Moss e Johnny Depp in due red carpetHDHarper's Bazaar, Getty Images
Kate Moss e la semplicità dei red carpet

Kate Moss è una ragazza semplice? Non proprio. Ma la sua rivoluzionarietà è dovuta anche all'autenticità di ogni suo look, in grado di rispettare la sua personalità. "Less is More" diceva Coco Chanel, e Kate Moss questo concetto lo ha scardinato dalla rigida letterarietà per reinterpretarlo alla luce di alcuni outfit che le hanno fatto eclissare tutte le altre. Abbinare è un'arte e si possono catalogare look di Kate completamente infarciti di accessori, glassati di lustrini, costruiti da strati, sovrapposizioni e ispirazioni.

Ma ci sono anche vestiti da red carpet semplicissimi, come il tubino grigio indossato a Cannes nel 1997 mentre era accompagnata da Johnny Depp o l'abito bianco indossato nel 1995 a una première sempre con Depp: look semplici, monocromatici, senza gioielli, senza essere appesantiti da hairstyle troppo complicati e make up eccessivi. Un abito da sera con un look acqua e sapone è una conquista ed è l'interpretazione geniale di Kate Moss del concetto "chaneliano" di semplicità.

4 - Inventare mode: la nascita degli skinny

Un collage di Kate Moss in jeans skinnyHDvia The Pool
Kate e i famosi skinny

Avete presente gli skinny, i pantaloni stretti alla caviglia che hanno dominato i 2000? Appoggiato a una microrivoluzione culturale anni 2000 dal sapore indie, il capo deve la sua fortuna anche al ruolo integrante di Kate Moss, che di quello, come di altri, cambiamenti è sempre stata promotrice e ispiratrice. È stata proprio la modella (criticata da molti a causa dell'eccessiva magrezza) a contribuire alla febbre dei pantaloni stretti, abbinati a un paio di ballerine o di décolleté a punta e con il tacco sottile. La moda è proseguita per tutti gli anni '00 fino alla metà dei '10, quando il revival anni '70 ha riportato i pantaloni a zampa e quello anni '90 la forma boyfriend (jeans larghi e con occasionali strappi o tagli).

5 - Fantasia contro emergenze: ogni incidente è riparabile

Kate Moss al Gala Vip The Golden Age Of CoutureHD
Il magnetico abito Dior di Kate Moss (prima che si strappasse)

Ricordate l'abito maestoso e principesco di Dior che Kate indossava ai Golden Age of Couture VIP Gala 2007? Sinuoso e prezioso, color champagne con riflessi dorati, abbinato a un paio di sandali leggiadri, si strappò a metà serata. E Kate, da vera icona multiforme, lo ripensò all'istante come un minidress, un Dior soave rivisitato da Moss in chiave contemporanea, in chiave di quegli anni '90 in grado di reagire, di rimescolare le cose, di infrangere le regole... ma sempre in modo chic.

6 - Gli outfit maschili sono il top (ma rivisitati)

Kate Moss in tuxedo TopshopHD
La giacca del tuxedo è stata abbinata a un minidress

Spogliarsi per sedurre è un assioma già smantellato da tempo, ma Kate Moss è stata una delle grandi figure fashion in grado di riscrivere le regole della sensualità oltre che quelle dello stile. La top ama indossare capi masculine, trend che è stato approvato, copiato e ammirato da tante altre colleghe, modelle o attrici. Tra i capi preferiti della Moss ci sono il gilet, abbinabile anche con tacchi altissimi o minigonne o shorts cortissimi, il cappello modello Borsalino e il tuxedo, l'elegante smoking da uomo. Ma infrangere le regole, per Kate Moss almeno, non consiste solo nell'adattare allo stile femminile un capo tradizionalmente maschile. Kate ha indossato smoking anche con bluse fashion da donna o addirittura minidress che coprivano la parte superiore dei pantaloni. Osare è la chiave del successo.

7 - Mai temere quello che è trendy

Katre al party RimmelHD
Kate Moss sa essere anche classica, ma sempre con un tocco personale

Ostinarsi a non seguire la corrente è sbagliato quanto seguirla ossessivamente. Kate Moss può definirsi un impasto tra mainstream, new wave e stile alternativo ed è sempre stata attenta ad abbinare qualcosa di nuovo ai trend del momento. La modella non ha mai evitato di scegliere capi che in quel momento andavano tantissimo: semplicemente, li ha tendenzialmente associati a capi inediti, riscrivendo completamente lo stile e la storia fashion di quel trend, invertendo i segni delle correnti, appropriandosi delle stesse. Il trendsetter è quello che segue la massa pur rimanendo consapevole del proprio status (fashion ma non solo) di singolo.

8 - Non sottovalutare gli stili 'al tramonto'

Kate Moss in stile boho chicHDHarper's Bazaar, Style Chi
Kate Moss e il boho

Sienna Miller è considerata universalmente la regina del boho, ma Kate Moss - prima di lei - ha sfoggiato questo stile nei lontani primi 2000. L'inebriante perlustrazione dei mercatini, dei cesti delle occasioni, dell'(a volte) bistrattato stile etnico hanno composto nella testa della modella uno stile rigenerato e neonato, in grado di intercettare tendenze hippie, cinturoni e fiorellini senza perdere un'allure assolutamente chic. Gli anni scorsi, intorno al 2015, lo stile boho e hippie-chic è letteralmente esploso, richiamando l'epoca dorata del folk, dei figli dei fiori e delle suggestioni di Woodstock. Ma Kate Moss aveva anticipato tutto questo quando le altre iniziavano a valutare la potenzialità fashion dei pantaloni stretti, i famosi e già citati skinny che hanno rivoluzionato i primi '00.

9 - Il reggiseno non è (sempre) necessario

Kate Moss senza reggisenoHDEgotastic
Kate Moss in pelliccia e senza reggiseno (e slip)

Nel 2017 sono esplose due tendenze parallele riguardo ai reggiseni: il trend braless (senza reggiseno) e il Bralette, reggiseno da mostrare insieme al resto dell'outfit, complici giacche slacciate e pance scoperte. Ma, prima che Chiara Ferragni, Bella Hadid e tante altre it girl contemporanee si proclamassero grandi sostenitrici dei look senza reggiseno, ad ammaliare e dare scandalo ci aveva pensato a suo tempo Kate Moss. La star ha sempre portato, e con una certa disinvoltura, look senza reggiseno, noncurante delle trasparenze e... delle conseguenze. A volte Kate Moss ha sostituito il reggiseno con una voluminosa pelliccia: certo, cambiando gli addendi cambia anche il risultato, ma per Kate Moss questo è sempre stato solo un plus.

10 - Sorprendere e variare il proprio look

Kate Moss per una pubblicità VirginHD
Kate Moss, icona fashion contemporanea

La linearità stilistica vorrebbe che fossimo sempre coerenti con il nostro stile. Kate Moss ha infranto anche questa regola, rivelandosi in grado di stupire ogni volta. Principessa, gypsy, collegiale, rock, grunge, chic, easy-casual, la star ha provato a vestire tante Kate e ogni volta si è sentita a suo agio, protagonista sfavillante di una passerella che conta più di qualunque altra, la sua vita.

Che ne pensate? Quali di questi trend preferite?

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.