Stai leggendo: Sharon Stone parla per la prima volta di molestie sessuali a Hollywood

Prossimo articolo: Sharon Stone presto sul set con Paolo Sorrentino

Letto: {{progress}}

Sharon Stone parla per la prima volta di molestie sessuali a Hollywood

Interrogata su se abbia mai subito molestie nei suoi 40 anni di carriera, Sharon Stone ha risposto con un'amara risata. L'attrice ha ammesso di aver visto di tutto e rivolto un messaggio di speranza alle donne di oggi.

Sharon Stone

3 condivisioni 0 commenti

Sulla scia del movimento #MeToo, continuano le esternazioni delle donne dello spettacolo che hanno finalmente trovato il coraggio di denunciare le malefatte subite e le dichiarazioni di chi si schiera contro un clima di prevaricazione e violenza che va assolutamente sradicato. L'ultima star del cinema ad aver manifestato il proprio personale punto di vista sul tema delle molestie sessuali è Sharon Stone. L'attrice è stata intervistata durante il programma TV CBS Sunday e ha reagito in modo inatteso alla fatidica domanda: 'Hai mai subito molestie?'.

La Stone è prima scoppiata in una risata (nel video sotto al quinto minuto), durata circa 10 secondi, e ha poi risposto molto seriamente - senza nascondere la propria amarezza - alla domanda del suo interlocutore.

Sono in questo mondo da 40 anni. Immagini come possa essere stato 40 anni fa per me, con l'aspetto che avevo, arrivata dalla Pennsylvania senza nessuno a proteggermi? Ne ho viste di tutti i colori.

L'attrice di Basic Instinct ha aderito al progetto Time's Up e ha sfilato in nero sul red carpet dei Golden Globes, in segno di protesta. Fortunatamente le cose stanno cambiando e, secondo Sharon Stone, le donne hanno cominciato a prendere coscienza di loro stesse e della loro forza dopo un periodo di sottomissione troppo lungo: "Siamo state cresciute con l'idea di dover soddisfare gli uomini, soprattutto nella mia generazione. Le donne troppo spesso perdono la propria identità e la cambiano in base a quella degli uomini con cui stanno. Cambiano il modo di vestire e di agire per compiacere i loro uomini", ha dichiarato. Ecco come ha concluso:

Noi donne stiamo iniziando a riconoscere il nostro valore e non pensiamo più di doverci comportare come gli uomini per essere potenti.

Non è forse questo l'autentico senso del femminismo?

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.