Stai leggendo: Sangue, crimine e violenza: i libri crime più belli di sempre

Prossimo articolo: Le donne meritano rispetto: Margaret Atwood parla di femminismo e TV a Milano

Letto: {{progress}}

Sangue, crimine e violenza: i libri crime più belli di sempre

Gli scrittori che raccontano l’oscuro mondo del crimine sono tanti, ma pochi sono quelli che sanno tenere il lettore attaccato alle pagine, giocando con colpi di scena inaspettati. Ecco i migliori!

Libri e pallottole

0 condivisioni 0 commenti

Negli ultimi anni, trascinati dall’indiscusso successo della serie Millennium, i libri crime, thriller e noir si sono guadagnati molto spazio sugli scaffali delle librerie e nelle classifiche dei libri più venduti. Se siete alla ricerca dei migliori titoli del settore, ecco la nostra lista dei romanzi crime più belli di tutti i tempi!

L. A. Confidential

L. A. Confidential

Quando tutto intorno il crimine dilaga e sembra aver preso possesso dell’intera città, la polizia ha bisogno di uomini spinti da forti motivazioni. Anche personali. Non importa se questo è poco etico, quel che importa è che Ed Exley, Bud White, Jack Vincennes sono gli uomini giusti al posto giusto: non hanno paura di sporcarsi le mani e muoversi nei bassifondi, dove la luce della giustizia fatica ad arrivare. Una trama perfettamente costruita, una narrazione diretta e tagliente: L. A. Confidential ci porta nella Hollywood anni Cinquanta, tra dive del cinema, pornografia e collusione. Il libro è stato portato sul grande schermo da Curtis Hanson nel 1997.

L’uomo di neve

L'uomo di neve

Nel 2017 è uscita la trasposizione cinematografica di questo libro, settimo capitolo della saga che vede protagonista Harry Hole, controverso personaggio creato da Jo Nesbø. In una Oslo coperta dalla prima neve, un sospetto serial killer riesce a coprire le sue tracce e lascia dietro di sé solo morte e inquietanti pupazzi di neve, che misteriosamente appaiono davanti alle case delle donne che scompaiono nel nulla. Harry Hole dovrà questa volta confrontarsi con un mistero che si perde nel tempo.

La bionda di cemento

La bionda di cemento

Anche in questo caso, siamo di fronte a una saga: il protagonista questa volta è il detective Harry Bosch e questo è il terzo titolo della serie. In questo capitolo, il personaggio creato da Michael Connelly deve rispondere di una pesante accusa: omicidio. I fatti risalgono a quattro anni fa, quando dopo un lungo periodo di ricerche, il detective uccise il Fabbricante di bambole, un serial killer che cercava le sue vittime nei quartieri malfamati di Los Angeles, le strangolava e le truccava come bambole sorridenti. La vedova dell’assassino lo ha accusato di omicidio e, mentre Harry siede al banco degli imputati, i suoi colleghi rinvengono un cadavere, truccato come una bambola sorridente. Chi li ha messi su questa nuova pista? Un romanzo fatto di continui colpi di scena e cambi di prospettiva, che vi condurrà verso un finale inatteso.

La spia che venne dal freddo

La spia che venne dal freddo

L’agente segreto Alec Leamas vuole uscire dal giro: tutti i suoi colleghi migliori sono stati scoperti e uccisi, e presto toccherà anche a lui. Ma l’unico modo per mettere fine alla sua carriera da spia è partecipare a un’ultima missione. Sullo sfondo dell’Europa degli anni '50, John le Carré crea questa appassionante spy story, fatta di colpi di scena, doppi giochi e personaggi ambigui.

Quello che ti meriti

Quello che ti meriti

Primo romanzo della serie di Johanne Vik e Yngvar Stubø, una coppia di detective che, in questo libro, si trova a fronteggiare un caso di bambini scomparsi. Comincia così la loro collaborazione: con Stubø che ha appena perso la moglie e la figlia in un incidente e Vik, che partecipa al caso controvoglia. Quello che ti meriti ha dato il via alla fortuna della serie nel nostro Paese e nel mondo, anche grazie a una narrazione psicologica coinvolgente e a una costruzione fortemente chiara e umana dei personaggi. Una volta iniziato, non smetterete di leggerlo.

Postmortem

Postmortem

Una telefonata di sabato mattina all’alba, per il capo di medicina legale Kay Scarpetta può voler dire una sola cosa: che il serial killer ha colpito ancora. Le vittime non hanno niente in comune, solo l’ora e la modalità del decesso: tre donne sono state violentate e strangolate nelle loro camere. Non ci sono altri legami e il tempo scorre veloce: il rischio che ci sia presto una nuova vittima aumenta di secondo in secondo. Il primo romanzo di Patricia Cornwell inaugura la fortunata saga di Kay Scarpetta, medico legale della Virginia.

Shutter Island - L’isola della paura

L'isola della paura

Se non conoscete il romanzo di Dennis Lehane, di sicuro avrete sentito parlare del film di Martin Scorsese con Leonardo DiCaprio. Preparatevi a seguire le indagini dell’agente federale Teddy Daniels in una lugubre isola sferzata da un uragano, dove sorge un istituto per la detenzione dei criminali psicopatici. Una giovane ragazza è scomparsa e trovarla è la priorità, ma qualcosa mette in allerta l’istinto di Teddy Daniels: possibile che in quel posto si facciano esperimenti sugli esseri umani? E se invece i suoi sospetti non avessero niente a che vedere con il luogo, ma fossero legati alla dolorosa perdita che lo ha colpito, ossia la morte della sua adorata moglie? In un’atmosfera inquieta e inquietante si muovono personaggi e fantasmi passati, creando un intreccio che si stringe intorno al protagonista, man a mano che le ricerche proseguono.

Assassino senza volto

Assassino senza volto

Sebbene sia stato scritto nel 1991, il primo capitolo della saga del commissario Kurt Wallander di Henning Mankell tratta di un tema ancora attuale: l’immigrazione e la paura del diverso. In un paese della Svezia, una coppia è stata barbaramente picchiata: la scena che il commissario Wallander si trova davanti è peggio di quanto avesse immaginato, le ferite più gravi del previsto e niente che giustifichi una così efferata violenza. Prima di morire, la donna sussurra una semplice parola: “Straniero”. Prende il via così la determinazione della massa di farsi giustizia da sé e così il commissario, oltre che cercare il colpevole, dovrà arginare l’odio e la sete di vendetta "popolare". Assassino senza volto ha ricevuto, nel 1992, il premio Glasnyckeln come miglior giallo scandinavo.

Irène

Irène

Abbandonate l’immagine di Parigi città dell’amore che vi siete costruiti. In questo romanzo di Pierre Lemaitre la città francese non brilla di nessuna luce ma, anzi, si tinge di sangue e violenza senza senso. Il commissario Camille Verhoeven, infatti, si trova a fronteggiare un serial killer che commette crimini orribili e senza logica apparente. C’è un solo tratto comune, ma nessuno sembra crederci: l’assassino mette in scena crimini ispirati a famosi romanzi noir. Tutti prendono le distanze da questa teoria di Verhoeven e così l’uomo inizia un duello solo contro il male, che però ha in serbo qualcosa di “speciale” solo per il suo avversario.

Nei boschi eterni

Nei boschi eterni

Due cadaveri rinvenuti a Parigi, un’assassina in fuga, dei cervi sgozzati in Normandia e alcune tombe di vergini profanate: questi sono i pezzi del puzzle che il commissario Adamsberg deve mettere al giusto posto per fermare l’orrore e pare che un’antica ricetta medievale sia la chiave di tutto. Sarà davvero così?

Il suggeritore

Il suggeritore

Premio Bancarella 2009, Il suggeritore ha consacrato Donato Carrisi re del thriller italiano. Mila Vasquez è esperta di persone scomparse e si trova a fronteggiare un male mutevole insieme al crimonologo Gavila. Il loro nemico cambia forma appena sembrano avergli dato un nome ed è sempre un passo avanti a loro. Il suggeritore è un libro che vi terrà incollati alle pagine, fino alla fine, che vi coglierà del tutto impreparati.

Con tutti questi libri che trattano di morti, crimine e violenza, siamo certi farete fatica a spegnere la luce, quindi tanto vale continuare a leggere!

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.