Stai leggendo: Rebecca Hall: 'Mi sono pentita di aver lavorato con Woody Allen'

Prossimo articolo: Ellen Pompeo contro Woody Allen su Twitter

Letto: {{progress}}

Rebecca Hall: 'Mi sono pentita di aver lavorato con Woody Allen'

La bufera che ha travolto Woody Allen, accusato di misoginia e di molestie sessuali nei riguardi delle donne (anche minorenni), ha profondamente scosso Rebecca Hall. L'attrice donerà il cachet dell'ultimo film girato con lui a Time's Up.

Rebecca Hall

2 condivisioni 0 commenti

Il caso Weinstein ha scoperchiato un vaso di Pandora che sembra riservare continui colpi di scena. Le voci sulla condotta immorale di Woody Allen a Hollywood circolano da decenni - Ellen Pompeo non ha avuto paura a parlarne sui suoi social - ma i documenti pubblicati negli ultimi giorni dal Washington Post in merito alla sua ossessione per le ragazzine hanno fugato ogni dubbio. Il regista ha sviluppato nel corso degli anni un interesse morboso nei riguardi delle adolescenti, tratto pericoloso cui si aggiungono le accuse di violenza della figlia adottiva Dylan Farrow.

Sono tanti i colleghi ad aver preso le sue difese, ma altrettante le donne a essersi schierate contro di lui. Greta Gerwig ed Ellen Page - entrambe nel cast del film di Woody Allen To Rome with Love (2012) - si sono dichiarate pentite di aver lavorato con il rinomato regista e hanno giurato che mai e poi mai lavoreranno di nuovo con lui in futuro. Lo stesso ha fatto Rebecca Hall, che ha recitato in Vicky Cristina Barcelona (2008) e di recente nell'ultimo lungometraggio di Allen, A Rainy Day in New York.

The day after the Weinstein accusation broke in full force I was shooting a day of work on Woody Allen’s latest movie in New York. I couldn’t have imagined somewhere stranger to be that day. When asked to do so, some seven months ago, I quickly said yes. He gave me one of my first significant roles in film for which I have always been grateful, it was one day in my hometown - easy. I have, however subsequently realized there is nothing easy about any of this. In the weeks following I have thought very deeply about this decision, and remain conflicted and saddened. After reading and re-reading Dylan Farrow’s statements of a few days ago and going back and reading the older ones - I see, not only how complicated this matter is, but that my actions have made another woman feel silenced and dismissed. That is not something that sits easily with me in the current or indeed any moment, and I am profoundly sorry. I regret this decision and wouldn’t make the same one today. It’s a small gesture and not one intended as close to compensation but I’ve donated my wage to @timesup. I’ve also signed up, will continue to donate, and look forward to working with and being part of this positive movement towards change not just in Hollywood but hopefully everywhere. #timesup

A post shared by Rebecca Hall (@rebeccahall) on

Con un lungo post condiviso su Instagram, l'attrice ha annunciato la sua decisione di donare il salario che le è stato corrisposto per le riprese a Time's Up, il fondo legale a sostegno delle vittime di molestie sul lavoro istituito da un collettivo di circa 300 donne di Hollywood.

"Quando Woody Allen mi ha proposto la parte, ho accettato subito. Mi ha dato uno dei miei primi ruoli importanti in Vicky Cristina Barcelona, per il quale gli sarò sempre grata. Era un solo giorno di riprese nella mia città, una cosa facile. Poi, però, ho capito che non c'è nulla di facile in una situazione del genere. Nelle settimane successive ho riflettuto molto, ho riletto le dichiarazioni di Dylan Farrow e mi sono trovata in difficoltà con me stessa", ha scritto la Hall.

Rebecca Hall in un vecchio scatto con Woody AllenHD

L'attrice ha poi concluso:

Oggi non lo rifarei. Per questo, so che è solo un piccolo gesto che non vuole essere un ripulirsi la coscienza, ho donato il mio cachet a Time's Up e ho aderito. Non vedo l'ora di lavorare con questo movimento per ottenere un cambiamento non solo a Hollywood, ma in tutti i settori.

Ce lo auguriamo tutti.

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.