Stai leggendo: Le star meglio vestite del red carpet dei Golden Globes 2018

Letto: {{progress}}

Le star meglio vestite del red carpet dei Golden Globes 2018

Di domenica, se ci sono i Golden Globes, ci si veste di nero. Ecco quali sono stati i look più belli dell’evento, tenutosi a Beverly Hills il 7 gennaio.

8 condivisioni 1 commento

Si sono spenti da poco i riflettori sul “black carpet” dei Golden Globes, che hanno ospitato un dress code senza precedenti. Impossibile non notare, a colpo d’occhio, un total black generalizzato negli outfit di tutte (o quasi) le celebrity presenti: dal tulle maestoso di Jessica Biel al regale strascico di Dakota Johnson, dal vestitino a corolla di Millie Bobby Brown al look sofisticato di Penélope Cruz, le star hanno optato per stoffe nere come la notte.

In nero per protestare contro le molestie a Hollywood

Un mucchio di spille Time's UpArianne Philips via Vulture
Le spille Time's Up apparse ai Golden Globes

La scelta non è stata motivata da ragioni estetiche o da una febbre hollywoodiana di uniformità cromatica, ma da una protesta contro la vicenda Weinstein, una sorta di vaso di Pandora che ha fatto da apripista a un gigantesco scandalo sulle molestie sessuali nel mondo del cinema americano (e non solo) che ha coinvolto insospettabili produttori, attori e registi. Dall’hashtag iniziale #MeToo, che esortava le donne vittime di proposte indecenti e abusi a denunciare i loro aggressori, si è passati all’iniziativa Time’s Up, sostenuta da un gruppo di attrici hollywoodiane per dare un supporto economico alle donne vittime di molestie sul posto di lavoro. Anche per questo motivo uomini, donne, addetti media e giornalisti hanno indossato la spilla Time’s Up per sostenere l’iniziativa, e alle tradizionali domande da red carpet hanno sostituito argomentazioni a favore di un mondo che ha urgenza di essere cambiato, e al più presto.

Le meglio vestite dei Golden Globes 2018

Il nero è il "colore passepartout", va su tutto, ma non sempre le scelte di forma, taglio e rifiniture si rivelano vincenti. Non basta indossare un outfit total black per essere Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany o per avere l’allure di una diva d’altri tempi. Tra gli sfoggi di raso, seta, pizzo e tulle, ci sono alcune celebrity che si sono distinte per scelte assolutamente encomiabili (... e altre meno).

Tra queste annoveriamo la stellare Penélope Cruz, che i telespettatori di FoxCrime vedranno dal 19 gennaio in American Crime Story: L’Assassinio di Gianni Versace nel ruolo dell’iconica Donatella. Penélope Cruz ha scelto un abito classy, firmato Ralph & Russo, un modello a sirena di pizzo con un imponente strascico di seta sormontato da una maxi-ruche. La star, con un outfit così impegnativo, ha scelto (giustamente) di lasciare i capelli sciolti e naturali e optare per orecchini pendenti come quasi unico gioiello. Tra le meglio vestite non possiamo dimenticare neanche Catherine Zeta-Jones, che con intramontabile disinvoltura ha sfoggiato un look diviso tra scollatura e trasparenze sexy firmato dal libanese Zuhair Murad. La lunga gonna velata, le applique di fiori e il décolleté in vista non hanno fatto altro che valorizzare lo stile sofisticato dell’attrice, che ha scelto una pettinatura sciolta e acconciata in onde accennate e leggere.

Encomiabile anche Alicia Vikander in Louis Vuitton, che ha scelto un lungo abito dalla linea regolare con un girocollo vittoriano controbilanciato da una scollatura a oblò sulla schiena. Per non togliere l’attenzione all’outfit, Alicia ha puntato su un beauty look molto semplice, con un make up leggero valorizzato dalla sua carnagione olivastra e uno chignon con riga in mezzo. Con fare da diva, un po' in mood Maleficient, anche Angelina Jolie ha interpretato il dress code con il suo inconfondibile stile. La star ha scelto un abito Versace con maniche e scollatura in tulle trasparente e un dettaglio particolare, maxi-polsini piumati. La Jolie ha scelto un raccolto morbido e orecchini che mettevano in risalto la luminosità del viso. Assolutamente sofisticata è apparsa anche Diane Kruger con un abito da vestale firmato Prada, pronto a giocare con le trasparenze senza scoprire troppi centimetri di pelle. L’outfit, con una scollatura incrociata, era corredato da una sorta di mantello velato e sormontato da minuscoli pois. Anche la Kruger ha scelto lo chignon come abbinamento per un abito così intenso e importante.

Menzione speciale anche per Helen Mirren: l’attrice ha scelto, come le colleghe, il nero declinato in rigogliosi fiori, maniche di pizzo e sontuose trasparenze, con tanto di girocollo accompagnato da strass. Elegantissima in Zuhair Murad, la star ha lasciato il suo taglio corto e argentato sciolto, con un ciuffo laterale, e ha scelto un rossetto che ha enfatizzato il volto. Eterea ed elegante è apparsa anche Nicole Kidman, con un abito con corpino di pizzo e forma a sirena firmato Givenchy, associato a uno smalto rigorosamente nero e un raccolto con due ciuffi laterali che ha messo in evidenza l'incarnato chiarissimo della diva.

Voi che ne pensate? Quali tra questi look avete preferito?

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.