Stai leggendo: Meghan Markle e i suoi buoni propositi per l'anno che verrà

Prossimo articolo: Marilyn Monroe: tutto sulla dieta della star hollywoodiana

Letto: {{progress}}

Meghan Markle e i suoi buoni propositi per l'anno che verrà

Quali saranno i propositi per l'anno nuovo di una futura principessa? Meghan Markle ci stupisce ancora una volta, confermando di essere una donna come tutte le altre: splendida ma imperfetta.

Meghan Markle

2 condivisioni 0 commenti

Il 2018 sarà un anno decisivo per la vita di Meghan Markle. L'attrice di Suits sposerà il prossimo maggio il Principe Harry e, oltre a essere già alle prese con i preparativi per il suo matrimonio, si sta anche abituando lentamente alla vita di corte. Meghan ha trascorso le feste natalizie con la Royal Family al completo e, a quanto sembra, ha conquistato il cuore di tutti con la sua spontaneità e il suo carisma. Ovviamente, non sarà facile per lei attenersi al rigido protocollo di Buckingham Palace e chissà che non speri, in vista dell'anno nuovo, di riuscire a diventare una vera principessa e di soddisfare le aspettative della Regina. In realtà, il popolo inglese la ama già moltissimo, proprio per il suo essere meno 'ingessata' e perfetta della cognata Kate Middleton.

Meghan Markle e HarryHD

Tuttavia, anche in tempi non sospetti, Meghan si proponeva di diventare più signorile e raffinata. Correva l'anno 2016 e sul suo blog The Tig - ormai chiuso da alcuni mesi - la futura moglie del Principe Harry elencava i suoi buoni propositi per l'anno nuovo, tra cui fare una maratona e perfezionare il suo francese, ma non solo. Come riportato dal Daily Mail, la Markle nel post in questione confessò di prefiggersi gli stessi obiettivi ogni anno:

Smettere di mangiarmi le unghie e smetterla di imprecare. Di solito succede quando sono stressata o dopo qualche drink. Non sono comportamenti signorili, ma poi ci ricasco di nuovo e continuo a imprecare. Dannazione!

Non ci sono dubbi. Principessa oppure no, Meghan Markle è proprio una donna come tante e, quasi quasi, c'è da sperare che non cambi di una virgola.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.