Stai leggendo: The Crown: cosa sappiamo della terza stagione

Letto: {{progress}}

The Crown: cosa sappiamo della terza stagione

Nuovi personaggi, possibili scandali, il divorzio della principessa Margaret e l’arrivo di Camilla Parker Bowles.

Claire Foy indossa la corona in The Crown

6 condivisioni 0 commenti

La seconda stagione di The Crown è arrivata in streaming su Netflix a dicembre 2017, giusto in tempo per farsi assaporare durante le feste. Purtroppo, le riprese della terza e quarta stagione sono in corso al momento contemporaneamente, dunque dovremo aspettare almeno i primi del 2019 per poter seguire le vicende dei Windsor, ma è molto probabile che l’attesa tra la terza e la quarta stagione sarà molto più breve di questa.

La Regina Elisabetta

Sappiamo già che dovremo dire addio alla maggior parte del cast conosciuto finora: la vicenda della terza stagione farà un considerevole salto in avanti nel tempo, tanto che è già stata scelta la nuova Elisabetta II, la quale avrà le sembianze dell’attrice Olivia Colman (Broadchurch, The Night Manager).

 Il creatore della serie Peter Morgan diceva da tempo che un’attrice con qualche anno in più avrebbe conferito una nuova prospettiva al personaggio: “Ciò che è splendido di Claire [Foy] è la sua giovinezza. Non si può chiedere a qualcuno di far finta di essere di mezza età. Bisogna che l’interprete vi riversi la sua esperienza. Quello che proviamo a 50 anni è diverso da quello che proviamo a 30. Tutto ciò che facciamo ne risente”.

La Colman ha già parlato con Claire Foy per avere qualche consiglio, e alla BBC ha raccontato: “Ha detto che mi divertirò, sono tutti incredibili; l’insegnante di dizione è impeccabile. Sono stati tutti fantastici, quindi sono piena di timore, nessuno vuole essere quello che incasina tutto. Lei è adorabile e mi ha detto che posso chiamarla in qualsiasi momento… Praticamente rivedrò ogni episodio e la copierò”.

Il periodo

La terza stagione ripartirà dal 1964, un solo anno dopo le vicende del finale della seconda stagione (dove scoprivamo del Profumo Affair di Filippo) per raccontare poi vicende che arrivano ai primi anni ‘70, e conosceremo dunque Camilla Parker Bowles. Infatti Carlo incontrò la sua amata (ragazza, amante e poi moglie) ad una partita di polo nel 1971 ed i due si frequentarono per due anni fino al 1973. Il consulente storico per lo show, Robert Lacey, aveva confermato il quadro storico, anticipando che “vedremo la rottura di quello straordinario matrimonio tra Margaret e Snowdon”, che ebbe luogo tra il 1976 ed il 1978. Quindi scopriremo meglio cosa lo provocò e “quanto strano e brillante fosse Snowdon”.

La principessa Margaret e Lord Snowdon

Quelli in questione sono anni pieni di eventi nella vita di Margaret: nonostante pare che sia lei che il marito avessero storie extraconiugali già nei primi dieci anni di matrimonio, è nel ‘73 che le cose cominciarono a crollare, quando lei si innamorò di Roddy Llewellyn, il figlio 25enne dell’atleta olimpico Sir Harry Llewellyn. Il giovane, dopo un anno di relazione con la principessa, si allontanò per la troppa pressione, mentre Snowdon era impegnato in una storia con la sua assistente Lucy Lindsay Hogg, che divenne poi la seconda moglie.

Abbandonata dall’amante e consapevole della storia del marito, Margaret gli chiese di andarsene di casa ma lui si rifiutò: in preda allo sconforto, vittima di grave insonnia, la principessa ingerì una manciata di sonniferi potenti e fu trovata incosciente dalla servitù. Gli amici non hanno mai descritto questo evento come un tentato suicidio. La stessa Margaret in seguito disse: “Ero esausta perché tutto quello che volevo era dormire… e l’ho fatto, fino al pomeriggio successivo”. Poco dopo la sua storia con Roddy ricominciò, e la donna non si preoccupò di nasconderla, tanto che i due furono immortalati sull’isola di Mustique, e le foto scatenarono ancora di più l’infedeltà di Snowdon. Quando finalmente il marito acconsentì al divorzio, si dice che Margaret rispose al telefono: “Grazie, Nigel [l’assistente che fece la chiamata]. Credo sia la notizia migliore che tu mi abbia mai dato”.

Vanessa Kirby, che ha interpretato il personaggio nelle prime due stagioni e ricevuto un Bafta nonché una nomination agli Emmy, è davvero dispiaciuta di non aver potuto portare sullo schermo questo periodo della vita della principessa (tanto da aver implorato Morgan di inserire almeno un grosso litigio tra i due coniugi già nella seconda stagione), e ancora prima che si sapesse chi l’avrebbe sostituita, la Kirby aveva ammesso di “invidiare” l’attrice che avrebbe preso il suo posto. Qualche giorno dopo,a gennaio, il mondo ha saputo che la nuova interprete del ruolo sarebbe stata Helena Bonham Carter.

L’attrice di Harry Potter ha commentato l’ingaggio con queste parole: “Non so cosa mi spaventi di più, rendere giustizia alle vera principessa Margaret, o venire dopo Vanessa Kirby. L’unica cosa che posso garantire è che sarò più bassa di lei”.

Quanto a Lord Snowdon, nella seconda stagione aveva avuto il volto di Matthew Goode, mentre nelle prossime due avrà quello di Ben Daniels.

Il Principe Filippo

Matt Smith è stato il volto di Philip nelle prime due stagioni, e per un po’ si credeva che sarebbe stato rimpiazzato da Paul Bettany (era forse a lui che pensava quando ha detto al presentatore tv Seth Meyers ha detto anche che si sarebbe trasformato in “qualcuno molto più bello” di lui). Una conferma ufficiale dell’ingaggio di Bettany non c’è mai stata anche se molti dicono che il ruolo sia andato all’attuale Filippo solo dopo la rinuncia di questi.

Ad ogni modo, l’ambita parte è finita nelle mani della star di Outlander Tpbias Menzies, che aveva commentato la notizia così: “Sono emozionato per entrare a far parte del nuovo cast di The Crown e di lavorare di nuovo con Olivia Colman. Non vedo l’ora di diventare il suo fedele sostenitore”.

Il Principe Carlo

Quando rivedremo il primogenito di Elisabetta e Filippo, il principe avrà 14 anni, per poi conoscerlo durante i suoi vent’anni. Il futuro consorte di Lady D sarà interpretato dalla star di The Durrells Josh O’Connor (e presto lo vedremo anche nella nuova riduzione televisiva de Les Miserables).

Nel comunicare l’emozione per la parte, l’attore ha anche detto: “Le stagioni 3 e 4 racconteranno alcuni degli eventi più turbolenti nella vita del Principe di Galles e della nostra storia nazionale”. Il giovane ha poi scherzato: “Sono ben conscio del fatto che quella cui sto per unirmi è una famiglia dal talento formidabile, ma fonti affidabili mi hanno informato che ho le orecchie giuste per la parte e che mi troverò bene”

Dal 1971 al 1976 Carlo servì nella Royal Navy, e seguì il consiglio dell’amato prozio Mountbatten di correre la cavallina prima di sposarsi. Raccontò infatti nel 1975 di essersi innamorato di “ogni tipo di ragazza” e di avere tutta l’intenzione di continuare così. Quando incontrò Camilla alla partita di polo a Windsor (1971), lei gli ricordò della storia clandestina tra la sua ava Alice Keppel ed il suo antenato Re Edoardo VII: “La mia bisnonna ed il tuo bis-bisnonno erano amanti. Che ne dici?”, scherzò. Mentre lui era impegnato con la Royal Navy, lei accettò la proposta di matrimonio di Andrew Parker Bowles (1973).

La Principessa Diana

Quando Vanity Fair ha intervistato Peter Morgan la scorsa estate, il creatore della serie non si era ancora deciso sulla sorte del personaggio di Diana: “La storia di Diana… non ho ancora deciso cosa farò con lei se mai arriveremo a quel punto. Ho stilato una mappa di quello che potrebbe succedere nella terza stagione. Anche se lei venisse introdotta già, comunque dovremmo aspettare la quarta stagione”.

Vale la pena riportare, comunque, che Carlo conobbe Diana nel 1977, quando visitò la residenza della famiglia di lei per una caccia al fagiano. Diana aveva solo 16 anni e Carlo stava uscendo con la sorella maggiore di lei, Lady Sarah… basterà per un cameo? Ci auguriamo di sì, perché altrimenti dovremmo aspettare la stagione numero 4 prima di vedere anche solo un assaggio del triangolo amoroso tra Carlo, Diana e Camilla.

Le altre facce nuove

Al momento in cui aggiorniamo questa guida, Gillian Anderson è in lizza per il ruolo di Margaret Thatcher, il famoso Primo Ministro inglese che guidato il paese dal 1979 al 1990. La Thatcher fu in realtà la prima donna in Europa, e non solo nel Regno Unito a ricoprire questa posizione. La relazione della regina Elisabetta con questo particolare Primo Ministro è stata notoriamente difficile, spesso descritta come tesa da entrambe le parti. Se la Anderson dovesse spuntarla, si troverebbe a confrontarsi con Olivia Colman nei panni della sovrana, ma questo non succederebbe prima della fine della quarta stagione, secondo il Mail. Infatti la Thatcher emerse sulla scena politica come leader del partito conservatore inglese nel 1975, per poi arrivare alla guida del paese 4 anni dopo.

Gli anni in cui sono ambientate le prossime due stagioni sono ricordati come “L’era di Wilson”, con riferimento al Primo Ministro Harold Wilson un politico del parito laburista che ricoprì l’incarico sia negli anni ‘60 che negli anni ‘70, e con il quale Elisabetta II lavorò a stretto contatto, prima che iniziasse l’era successiva, quella della Lady di Ferro.

Ovviamente, non mancherà di tornare anche la regina madre, che stavolta avrà le fattezze di Marion Bailey, la quale ha commentato: “È splendido entrare a far parte di The Crown. È uno show magnifico e sarà dura rendere giustizia a chi ci ha preceduto, ma che dono enorme è quello di interpretare l’affascinante e adorata Regina Madre”.

Farà il suo ingresso anche la secondogenita di Elisabetta e Filippo, la principessa Anna, che sarà interpretata da Erin Doherty. “Far parte di The Crown è una sensazione assurdamente speciale e surreale. C’è una dinamica così particolare nella figura della principessa Anna che sono incredibilmente grata di poter esplorare. È una donna dalla grande forza e grande cuore - mi sento privilegiata per poterla rappresentare”.

Cos’altro potrebbe succedere

Gli anni 70 sono stati abbastanza difficili per l’Inghilterra, tra declino economico e scioperi - tra cui soprattutto le proteste dei minatori nel 1972, che provocarono una crisi di potere prima e crisi di governo poi. Alla fine di quel decennio, Elisabetta era molto preoccupata della scarsa importanza che la Corona sembrava avere in Canada; ci fu una visita del Primo Ministro canadese Pierre Trudeau a Buckingham palace nel 1977, che viene ricordata per un aneddoto in particolare: Trudeau stava seguendo la regina verso il tavolo della cena quando si è prodotto in una piroetta, per esprimere sdegno nei confronti della pompa magna reale e l’esistenza della monarchia stessa. Due anni dopo il curatore della collezione d’arte della regina fu smascherato come spia sovietica e lo zio di Philip, Lord Mountbatten, venne assassinato dall’IRA.

Ancora, Re Edoardo VIII, esiliato in Francia, morì nel 1972 e la moglie, Duchessa di Windsor (Wallis Simpson), che non era mai stata la benvenuta in famiglia, rimase a Buckingham Palace prima dei funerali del marito: sarebbe gustoso vedere questo episodio di vita familiare nella prossima stagione. Nel 1973 si sposò Anne, figlia di Elisabetta e Filippo, e il matrimonio fu trasmesso in TV, così come la cerimonia di apertura delle Olimpiadi presenziata dalla regina ed il Silver Jubilee nel 1977, ai 25 anni di regno. Infine, come già menzionato, nel 1979 Margaret Thatcher divenne il Primo Ministro donna della storia britannica… che magari la stagione possa concludersi su questa nota importante?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.