Stai leggendo: #CarrieOnForever: Hollywood ricorda Carrie Fisher

Letto: {{progress}}

#CarrieOnForever: Hollywood ricorda Carrie Fisher

Ad un anno dalla morte improvvisa, familiari e colleghi ricordano l’attrice Carrie Fisher

Carrie Fisher conmark Hamill e la figlia Billie Lourd

2 condivisioni 0 commenti

È passato un anno dalla notizia che ci colse tutti di sorpresa: Carrie Fisher, che di recente era tornata alla ribalta grazie alla nuova trilogia di Star Wars, era venuta a mancare. Sarà che il suo volto spunta un po’ ovunque in queste settimane in cui il suo ultimo film registra incassi da record al botteghino, o più probabilmente perché Carrie Fisher è diventata un’icona da giovanissima e ha continuato ad esserlo grazie al suo spirito irriverente, ma al primo anniversario della sua morte questa formidabile donna ci sembra ancora molto presente. Ci pare dunque molto appropriato il circolare in questi giorni dell’hashtag #CarrieOnForever, che gioca col nome dell’attrice ed l’espressione inglese “carry on” (“andare avanti”) per ricordare un personaggio così indelebile.

Si direbbe che la pensano allo stesso modo anche la figlia Billie Lourd ed i colleghi ed amici che hanno avuto modo di conoscerla e lavorare con lei. La prima, ad esempio, ha voluto ricordare la madre con una foto dell’aurora boreale scattata in Norvegia, accompagnata da queste parole: “Mamma nutriva un’ossessione mistica per l’aurora boreale, ma non sono mai riuscita a vederla con lei. Abbiamo viaggiato fino al nord della Norvegia per vedere se ci capitava di ‘vedere il cielo quando solleva le sue gonne scure e mostra per un attimo le sue abbaglianti pudenda alle nostre iridi indegne’. E lo ha fatto. Ti amo all’infinito”.

Molto toccante anche il ricordo di Mark Hamill aka Luke Skywalker, che ha condiviso delle foto ed un disegno provocatorio che certamente Carrie Fisher avrebbe apprezzato, scrivendo:

Nessuno se ne va mai davvero.

Anche Laura Dern, da sempre grande ammiratrice della Fisher e che ha avuto l’occasione di dividere con lei proprio il set di Star Wars: Gli Ultimi Jedi, ha voluto ricordarla come “dea, un’icona, una che diceva la verità. La più profonda fonte di ispirazione”, esprimendo graitudine per aver avuto il privilegio di conoscerla.

L’amico William Shatner ha voluto condividere una foto di loro due, scattata nel 2015, quando litigavano scherzosamente online su quale dei due universi fantascientifici di appartenenza fosse superiore, Star Trek o Star Wars.

L’attore Josh Gad (La bella e la bestia, Assassinio sull’Orient Express) ha scritto: “Ci manchi. Ti vogliamo bene”; mentre il produttore Michael Shoemaker ha condiviso un bellissimo ricordo della generosità di Carrie Fisher. “Non conoscevo Carrie Fisher, ma non dimenticherò mai questo: quando arrivai al Saturday Night Live nel 1986 Julian Ford era il talent coordinator. Una persona dolce e brillante. Ed una delle prime che conoscessi a contrarre l’AIDS. Quando peggiorò lasciò New York e Carrie si prese cura di lui fino alla fine”. Carrie manca anche al sua famoso cagnolino Gary Fisher, che ora vive con l’assistente dell’attrice, Corby McCoin.

Ma uno dei tributi più inaspettati e significativi è quello dell’autorevole vocabolario inglese Merriam-Webster, che su Twitter ha condiviso il significato della parola “principessa” accompagnato proprio dall’hashtag #CarrieOnForever: “Tra i significati di ‘principessa’: una donna che ha potere sovrano; un membro di una famiglia reale di sesso femminile; una donna di importante levatura nella sua professione #CarrieOnForever”.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.