Stai leggendo: Star Wars - Gli Ultimi Jedi: Adam Driver e la scena senza maglietta

Prossimo articolo: L’autrice di Handmaid’s Tale criticata per le sue opinioni sul femminismo

Letto: {{progress}}

Star Wars - Gli Ultimi Jedi: Adam Driver e la scena senza maglietta

In una recente intervista Adam Driver ha spiegato perché, in una scena di Star Wars - Gli ultimi Jedi, Kylo Ren appare senza maglietta.

Adam Driver in un servizio fotografico

1 condivisione 0 commenti

Continua ad essere campione d'incassi Star Wars – Gli ultimi Jedi, che vede ancora una volta Adam Driver nei panni dell'oscuro e tormentato Kylo Ren.

Non vorremmo spoilerare troppo (nel caso qualcuno non fosse ancora andato al cinema a vederlo), però è proprio questo personaggio ad aver riservato non poche sorprese e non solo per via della sua complessità emotiva.

C'è infatti una scena che non è passata inosservata, ovvero quella in cui Kylo Ren compare senza la sua divisa e persino senza maglietta, proprio a petto nudo.

Adam Driver in Star Wars - Gli Ultimi Jedi senza maglietta

Dietro non ci sarebbe alcuna scelta puramente estetica da parte del regista Rian Johnson, come ha sottolineato lo stesso attore nel corso di una recente intervista.

In quel momento, infatti, Kylo si trova in connessione mentale con Rey (interpretata da Daisy Ridley) ed è tutto estremamente delicato ed intimo, dato che lui sembra finalmente aprirsi emotivamente a lei.

Quindi la sua mise rappresenterebbe proprio il suo mettersi a nudo, non solo fisicamente. È per questo che l'attore stesso non avrebbe provato alcun imbarazzo a girare la scena (almeno così dice).

Intanto Rian Johnson ci ha tenuto a sottolineare come si possano notare i sei mesi di allenamenti a cui Adam si è dovuto sottoporre per affrontare i combattimenti del film.

In effetti i sacrifici in palestra sono stati apprezzati anche dal pubblico, in particolare da quello femminile che, all'improvviso, ha iniziato a vederlo con occhi diversi.

Che sia finita per lui l'era da brutto anatroccolo? Dando un'occhiata alle reazioni sui social pare proprio di si.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.