Stai leggendo: Grey's Anatomy 9: come dimenticare la tragica morte di Mark Sloan?

Prossimo articolo: Grey's Anatomy 8: l'incidente aereo e la tragica morte di Lexie

Letto: {{progress}}

Grey's Anatomy 9: come dimenticare la tragica morte di Mark Sloan?

Dopo la morte di Lexie, Shonda Rhimes regala ai telespettatori la straziante scena della morte di Mark Sloan, con cui apre la nona stagione tra lacrime e stupore.

8 condivisioni 36 commenti

Come è abitudine, Shonda Rhimes pareggia sempre i conti in sospeso con i personaggi della sua serie tv più nota. Se il finale dell'ottava stagione di Grey's Anatomy ha costretto i telespettatori a lasciare andare Lexie Grey, l'inizio della nona non poteva far altro che regalare la perdita della sua dolce metà, il bel Dottor Sloan, che da donnaiolo accanito si è letteralmente trasformato in un amante fedele e affettuoso.

L'incidente aereo in cui sono stati coinvolti i medici del Seattle Grace Hospital ha avuto conseguenze non poco devastanti, che la Rhimes risolve tutte nelle prime puntate della stagione, in cui stravolge i telespettatori con l'immagine di un Mark Sloan in coma, intubato e immobile in un letto dell'ospedale, circondato dall'affetto di Callie e Derek, a loro volta stravolti da quanto accaduto.

In un susseguirsi di eventi che ricordano il drammatico amore di "Romeo e Giulietta", divisi eppur uniti per sempre, Lexie e Mark se ne vanno uno dopo l'altro, lasciando il pubblico in lacrime per la mancanza di una delle relazioni più tormentate e vere del medical drama. 

Mark Sloan nel suo letto di ospedaleHD

09x01, la morte di Mark Sloan

Lenta e straziante, soltanto così può essere definita la scena di attesa che accompagna i telespettatori alla morte di Mark Sloan, il medico che prima li ha conquistati con il suo sex appeal, poi con la sua incredibile capacità di rimettersi in gioco sul lavoro e nella vita privata, e poi ancora con l'incredibile dichiarazione d'Amore fatta a Lexie poco prima della sua morte. Un cambiamento forte, che gli ha fatto guadagnare l'affetto di un pubblico che si è lasciato andare alle lacrime nel preciso istante in cui il suo cuore ha cessato di battere.

Se la volontà di Sloan era quella di non ricevere più cure mediche dopo trenta giorni di coma, c'è da dire che Shonda Rhimes l'ha rispettata nel migliore dei modi. In un emozionante conto alla rovescia, in cui gli amici di Mark fissano gli orologi delle sale operatorie o si stringono forti alle sedie delle sale di attesa, il chirurgo si lascia andare lentamente alla morte, forse la sola soluzione possibile per il dolore provato per la tragica morte di Lexie. 

Una scena costruita davvero alla perfezione: il silenzio di un ospedale che pare deserto, le parole di Webber che accompagnano lentamente il momento in cui gli viene tolto il respiratore, le lacrime di Callie, la sofferenza visibile di Derek, gli amici e colleghi seduti fuori dalla stanza, il suono di una macchina che monitora un battito cardiaco sempre più lento. Una morte silenziosa quella di Mark Sloan, che lascia una figlia e un meraviglioso ricordo di sè, oltre ad un vuoto incredibile che sembra non colmarsi neppure nelle stagioni successive.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.