Stai leggendo: Amber Tamblyn a Rose McGowan sulle molestie: 'Basta attaccarci tra donne'

Prossimo articolo: Rose McGowan ha accusato Meryl Streep di omertà sul caso Weinstein

Letto: {{progress}}

Amber Tamblyn a Rose McGowan sulle molestie: 'Basta attaccarci tra donne'

Le recenti invettive lanciate da Rose McGowan a Meryl Streep e Alyssa Milano hanno deluso la sua amica Amber Tamblyn. L'attrice ha voluto invitarla a non vedere le altre donne come nemiche, ma come alleate nella lotta contro le molestie.

Amber Tamblyn e Rose McGowan

3 condivisioni 3 commenti

Rose McGowan non ha più freni. L'attrice di Streghe è stata tra le prime a denunciare le molestie sessuali di Harvey Weinstein a Hollywood e ha preso questa causa così a cuore da non risparmiare le critiche neppure alle sue colleghe. Secondo la McGowan, tante donne di Hollywood - anche molto potenti e influenti - erano al corrente del comportamento immorale del produttore di Miramax, ma non hanno mai avuto il coraggio di denunciare le sue malefatte e di esporsi.

Per questo, Rose McGowan nelle ultime ore ha deciso di rivolgere un tweet al vetriolo a Meryl Streep e a tutte le altre attrici che hanno annunciato la loro decisione di vestirsi di nero durante i prossimi Golden Globes in segno di protesta, accusandole di ipocrisia. La Streep si è difesa, sostenendo pubblicamente di essere sempre stata all'oscuro di tutto. Qualche giorno prima è stata Alyssa Milano a finire nel mirino della McGowan, per aver preso le difese di Georgina Chapman, ex moglie di Weinstein.

Amber Tamblyn ha voluto far riflettere l'amica Rose McGowanHD

Qualcuno di molto vicino a Rose, però, ha pensato di farla riflettere sui suoi comportamenti: le donne devono essere unite, non farsi la guerra a vicenda. Amber Tamblyn - nota principalmente per la sua partecipazione al film 4 amiche e un paio di jeans con Blake Lively - è una grande amica della McGowan e ha voluto rivolgerle un post su Twitter, invitandola a smetterla di attaccare le altre donne.

"Rose McGowan è un'amica e supporto la sua causa. Non appoggio però gli uomini e le donne che deridono le cause e l'impegno degli altri. Questo non è da te, Rose", ha scritto la Tamblyn.

"Il nostro è un grande movimento. E un vestito nero è solo l'inizio della lotta all'oscurità che si cela nel sistema", ha continuato Amber Tamblyn spiegando perché molte donne di Hollywood hanno deciso di vestirsi di nero ai Golden Globes.

Siamo tutte insieme in questa battaglia, spalla a spalla. Le nostre braccia sono aperte e i nostri cuori lo sono due volte. Ascolta il mantra: #ChangeIsComing.

Un messaggio importante e molto forte quello dell'attrice e regista, che però non ha convinto Holly Marie Combs, per lungo tempo collega di Rose McGowan sul set di Streghe. In sostanza, la Combs ha accusato la Tamblyn di non essersi comportata da amica, affrontando pubblicamente un discorso che avrebbe dovuto fare con Rose in privato. "Hai appena fatto a lei quello che consigli di non fare. Ogni attivista combatte la sua causa a modo proprio", ha scritto Holly Marie Combs.

Amber Tamblyn ha motivato il suo comportamento, sostenendo di aver parlato a lungo con la sua amica Rose McGowan: "La sua dichiarazione è stata pubblica e offensiva per alcune donne, quindi ho risposto pubblicamente. Oggi le ho parlato per ore, lei sa cosa provo per lei: amo Rose follemente e questo non cambierà mai. Essere critica nei confronti di un'azione non è uguale a condannare la persona che c'è dietro".

Non è forse questo il vero senso dell'amicizia?

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.