Stai leggendo: Grey’s Anatomy 14x08: Recensione Fuori dal nulla

Letto: {{progress}}

Grey’s Anatomy 14x08: Recensione Fuori dal nulla

Attacchi hacker e inattesi colpi di scena nel finale di mezza stagione di Grey’s Anatomy 14, Fuori dal nulla.

0 condivisioni 0 commenti

Come ogni mid-season finale che si rispetti anche quella della stagione 14 di Grey’s Anatomy ha lasciato in sospeso gli appassionati del medical drama di Shonda Rhimes con un cliffhanger davvero scioccante. La puntata, in particolare, ha ripreso la narrazione qualche giorno dopo che Meredith ha vinto l’agognato Harper Avery. Nelle prime scene, infatti, ritroviamo la Grey alle prese con una fastidiosa intervista per una rivista medica, Ben impegnato più che mai con il suo allenamento per diventare un vigile del fuoco, Jo iniziare il suo primo giorno da capo degli specializzandi e Miranda tentare di convincere Richard a dirigere il nuovo concorso chirurgico redatto su volere dell’”anonimo” donatore Jackson affinché anche lei possa parteciparvi:

Tu mi devi un favore, hai lasciato che mio marito chiamasse quella stupida cosa dei pompieri ‘borsa di studio'. Hai aiutato e favorito un imbecille.

Quella che sembra una giornata come un’altra in quel del Grey Sloan Memorial si trasforma in un incubo nel momento in cui il sistema informatico dell’ospedale viene preso d’assalto da un gruppo di hacker che pretendono 20 milioni di dollari come riscatto. Mentre il capo Bailey tenta di patteggiare con l’FBI che non vuole assolutamente che i cyber-criminali ricevano i soldi richiesti, in quanto pagarli vorrebbe dire creare un pericoloso precedente, Webber prende in mano la situazione e insegna ai medici e agli specializzandi in che modo curare e tenere sotto controllo i pazienti senza l’ausilio della tecnologia:

Si torna all’età della pietra!

Il gioco delle coppie

Nonostante ogni “supereroe” dell’ospedale più amato di Seattle sia impegnato principalmente a tenere sotto controllo - non senza difficoltà - le persone che ha in cura, le storyline personali dei vari protagonisti di Grey’s Anatomy proseguono grazie all’impeccabile e corale scrittura che caratterizza anche questo episodio. In particolare Maggie e Jackson sembrano essere sempre più vicini e intimi, complice un paziente in comune, e Carina e Arizona, grazie a una partoriente decisamente agitata, capiscono che tra loro continua ad esserci ancora una forte empatia… e non solo lavorativa.

Faccia a faccia con il nemico

L'incontro tra Jo e PaulABC

Tra i tanti pazienti che rischiano la vita a causa dell’attacco hacker dell’ospedale, spicca il piccolo in cura con Alex del quale è impossibile consultare la cartella clinica per capire se ha preso o meno un farmaco che potrebbe essergli risolutivo o fatale. A cercare di risolvere il dilemma ci pensa Jo che interroga tutti gli infermieri in turno e proprio quando trova la risposta che le serve, a pochi secondi dalla decisione di Alex di dare al bambino la medicina errata, nella sua corsa contro il tempo la Wilson si scontra con Paul:

Ehi Brooke. No, aspetta, ti fai chiamare Jo ora, giusto?

La mid-season finale della stagione 14 di Grey’s Anatomy si chiude con un primissimo piano sul volto di Jo (il cui vero nome è Brooke. come ci suggerisce il personaggio interpretato da Matthew Morrison) sconvolta… In che modo Paul abbia ritrovato sua moglie e quale sarà il destino del giovanissimo paziente lo scopriremo quando il medical drama tornerà in esclusiva su FoxLife. Quello che è certo, per ora, è che finalmente nel secondo atto di Grey’s Anatomy 14 sapremo qualcosa di più sul passato di Jo grazie al quale certamente verrà esplorata la dolorosa e al contempo fondamentale tematica della violenza domestica.

Inoltre vi ricordiamo che per rendere più dolci i giorni che ci dividono dal ritorno di Grey’s Anatomy 14, a partire dal 24 dicembre e fino 16 gennaio arriva FoxLife Grey's Anatomy, il primo canale al mondo dedicato alla nostra serie TV preferita.

Pronti a trascorrere il Natale in compagnia di tutti i personaggi di Grey’s Anatomy?

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.