Stai leggendo: Cosa fare quando i capelli sono bruciati o danneggiati

Letto: {{progress}}

Cosa fare quando i capelli sono bruciati o danneggiati

I capelli bruciati e seriamente rovinati sono solitamente dovuti a danni di colorazioni sbagliate o trattamenti aggressivi. Ecco come risanarli.

Capelli crespi e rovinati

2 condivisioni 0 commenti

Il pettine non passa più tra i vostri capelli, sembrano opachi e spenti, appaiono addirittura bruciati. Succede di rovinare la propria capigliatura con trattamenti aggressivi, decolorazioni intense, esagerato uso della piastra o parrucchieri poco accorti. Vi siete fidate del parrucchiere, avete osato con la decolorazione, avete creato un’acconciatura superstrutturata con piastra e ferro e ora vi trovate alcune ciocche (più o meno numerose, distribuite in tutta la vostra testa) che sembrano bruciate, come se qualcuno avesse appiccato il fuoco con un accendino.

Cosa fare? La disperazione è dietro l’angolo, ma non tutto è perduto. Tagliarli a zero non è l’unica soluzione (nonostante molti continuino a esserne convinti): ecco cosa potete fare per risanare i capelli rovinati, dotandovi di pazienza e di tenacia.

1 - Evitare le illusioni

Una chioma corta e crespaHD
L'annoso problema dei capelli crespi

Non c’è niente che potrà donarvi le chiome lunghe, folte e lucenti delle principesse Disney. Non esistono trattamenti (né chimici, né naturali), non esistono piastre e neanche spazzole elettriche in grado di compiere il miracolo. La struttura del capello è congenita: alcuni li hanno a forma tubolare, forti, lucidi e resistenti ma altri se li ritrovano fini, ricci, disordinati, pieni di rose e addirittura crespi. Accettare i propri capelli per come sono (con i loro limiti!) è il punto di partenza per cominciare a lavorarci, perfezionandoli, curandoli e modificandoli in modo che abbiano la forma e il colore che desideriamo.

2- Sospendere le decolorazioni

Una ciocca che viene decolorataHD
Meglio evitare per un po' la decolorazione

Se avete i capelli bruciati dalla decolorazione, non dovete necessariamente rinunciare alla decolorazione. Sospendetela per un po’ (uno, due, tre mesi, in attesa di avere capelli di nuovo a posto) e nel frattempo affidatevi a maschere, impacchi, trattamenti rigeneranti, ricostruzioni. Potete tonalizzare la vostra chioma o effettuare un riflessante per superare l’annoso problema della ricrescita, ma se volete capelli sani dovete avere pazienza per qualche mese e ritardare le nuove ciocche chiare in attesa di risanare la vostra capigliatura. A volte si tende ad associare i colori più strani con i danni peggiori alle chiome e non è così: i lilla, i rosa, i verdi, i blu molto spesso sono pigmenti inoffensivi che scompaiono dopo pochi lavaggi. Il vero nemico delle vostre chiome è il biondo lunare, quello che si ottiene solo con la decolorazione.

3 - Affidarsi al parrucchiere

Un parrucchiere fa una piegaHD
Affidarsi solo a parrucchieri fidati

Il parrucchiere è una figura importantissima nella vita di una donna. Non potete scegliere a caso, affidarvi solo a prezzi bassi (troppo bassi) o alla comodità di un salone vicino a casa. La scelta del parrucchiere è un processo lungo e a volte estenuante, perché capita spesso di non trovare nessuno che riesca a interpretare correttamente le proprie richieste (o, peggio, a non essere in grado di metterle in pratica). Mettete da parte timidezza e vergogna, se non siete soddisfatte dovete dirlo, farvi rimborsare i soldi (se sono stati arrecati dei danni) ed eventualmente cambiare salone. Quando avrete trovato il parrucchiere di fiducia, sarà lui a consigliarvi per il meglio.

4 - Mantenere i capelli naturali

Ragazza si spazzola i capelliHD
Mantenere i capelli allo stato naturale

Per molte questo consiglio è un muro insormontabile, perché ci sono capelli davvero impresentabili: ricci, crespi, arruffati, disordinati, con cui è impossibile avere una vita sociale senza l’uso della piastra o di phon e spazzola. Eppure, per il bene dei vostri capelli, se non volete (e voi non volete) tagliarli cortissimi, dovete rinunciare per un po’ a qualunque trattamento aggressivo, che sia una piastra (anche professionale e in ceramica) o un phon o un colore particolare. Lasciateli asciugare all’aria, idratateli e lasciateli nella forma originaria. Sarà difficile se avete serate o eventi particolari, ma potete ovviare al dramma con fermagli particolari, raccolti inediti o – perché no? – nuove acconciature. Magari scoprirete che una chioma che per voi è il male (o quasi), per gli altri può essere un motivo d’invidia. 

5 - Usare solo prodotti naturali

Un prodotto per capelli di origine naturaleHD
Meglio usare prodotti naturali

La parola d’ordine è idratare. I vostri capelli sono bruciati perché sono secchi e rovinati: dovete curarli evitando il più possibile sostanze chimiche e prediligendo balsami, creme e maschere ristrutturanti (benissimo se di erboristeria) o anche maschere fai da te. Ce ne sono di potenti, come quella ottenuta mescolando miele e olio d’oliva o yogurt e miele. Ricordate Julia Roberts in Scelta d’amore? Per ottenere i capelli meravigliosi che aveva utilizzava addirittura la maionese.

Olio naturale per capelli
Meglio usare prodotti naturali o d'erboristeria

6 - Assumere vitamine e integratori

Capelli sani e ramatiBeauty Health Tips
I capelli sono lo specchio del benessere fisico

Lo sanno tutti (o quasi): un capello sano è lo specchio di un corpo sano. Per stimolare la crescita della vostra chioma potete fare uso di lievito di birra o altri integratori che aiutino la crescita. In commercio ne sono presenti tanti e in larga scala, estratti di piante o rimedi da erboristeria, ma per sicurezza consultate sempre il medico prima di iniziare una nuova cura, anche se non si tratta di medicinali. Potete fare le analisi e accertare (in base alle istruzioni del vostro medico, che vi darà la cura adatta) se avete carenze di vitamine, in modo da migliorare i capelli anche partendo dal vostro organismo.

7 - Affidatevi alla ricostruzione

Lunghi capelli biondi e saniHD
La ricostruzione ripara le fibre capillari

La ricostruzione è un trattamento che ripara le fibre danneggiate e ricostruisce il capello tramite elementi altamente concentrati che agiscono con un sigillante del pH. Attenzione: sono parecchie le case cosmetiche e i parrucchieri che garantiscono un risultato spettacolare, ma non tutte le ricostruzioni mantengono la parola data (e sono sane). Un brand dalla sicura efficacia è Redken, che vende anche maschere e trattamenti da fare a casa. Ma, nel dubbio, affidatevi sempre al consiglio del parrucchiere di cui vi fidate.

Ricostruzione RedKenAmazon
Ricostruire i capelli per eliminare l'effetto bruciato

La fiducia è una condizione imprescindibile per riparare capelli danneggiati e, naturalmente, mantenerli sempre splendidi, luminosi e sani.

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.