Stai leggendo: Jason Priestley: "Quando ho preso a cazzotti Harvey Weinstein"

Letto: {{progress}}

Jason Priestley: "Quando ho preso a cazzotti Harvey Weinstein"

Diversi anni fa, Jason Priestley sferrò un pugno al produttore di Miramax Harvey Weinstein. L'attore ha raccontato l'accaduto su Twitter, diventando in poche ore l'idolo dei social.

Jason Priestley

1 condivisione 2 commenti

La bufera che ha travolto Harvey Weinstein continua a far emergere dettagli e aneddoti - più o meno recenti - che forniscono ulteriori tasselli utili a delineare con sempre maggiore chiarezza il ritratto di una personalità senza dubbio prepotente, violenta e avida di potere. Il caso Weinstein ha coinvolto in queste ultime ore anche Jason Priestley, noto specialmente per il ruolo di Brandon Walsh in Beverly Hills 90210 e ultimamente tornato sulle scene con Private Eyes, in onda su Fox Crime.

L'attore è balzato agli onori delle cronache per aver sferrato un pugno al noto produttore di Miramax nel 1995, nel corso di uno dei suoi party. L'episodio è stato raccontato dallo stesso Priestley su Twitter, ma è stata la collega Tara Strong a parlarne per prima in un tweet di solidarietà rivolto a Mira Sorvino, tra le vittime delle molestie e dei ricatti di Harvey Weinstein.

"Non mi sorprende che il mio amico Jason Priestley l'abbia preso a pugni una volta", ha scritto la Strong suscitando la curiosità del popolo dei social. Jason Priestley ha poi fornito la sua versione dei fatti, spiegando l'accaduto.

Durante la notte dei Golden Globes 1995, Weinstein gli avrebbe chiesto di andarsene dal suo party, negando di averlo fatto dopo averlo visto incamminare verso l'uscita. "Mi disse: 'Non ho detto che devi andartene'. E io: 'Mi hai appena chiesto di andarmene via'. L'atmosfera si stava riscaldando, lui mi strinse forte e mi disse: 'Perché non ne parliamo fuori?'. Era tutto quello che avevo bisogno di sentire", ha scritto Priestley.

L'attore ha poi continuato a raccontare: "Gli dissi: 'Io con te non vengo da nessuna parte', mentre gli davo un pugno col destro in pieno viso. A quel punto arrivarono le guardie della sicurezza e ci separarono, io fui scortato fuori dal party".

Non è chiaro cosa sia realmente successo tra i due, se si sia trattato semplicemente di un equivoco o se la prepotenza di Weinstein nei riguardi di un allora giovanissimo Jason Priestley celasse altre motivazioni.

Harvey Weinstein durante una delle sue ultime apparizioni pubblicheHD

Di certo, il suo è stato un gesto coraggioso. In molti, a questo punto, si chiedono se la sua scomparsa dalle scene dopo Beverly Hills 90210 possa in qualche modo ricollegarsi proprio a quella sera.

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.