Stai leggendo: Grey's Anatomy 5: lo sconosciuto è George!

Prossimo articolo: Grey's Anatomy 3: il mancato matrimonio tra Cristina e Burke

Letto: {{progress}}

Grey's Anatomy 5: lo sconosciuto è George!

La quinta stagione di Grey's Anatomy si conclude con uno dei colpi di scena più drammatici della serie, la morte di George O' Malley. Riviviamo insieme gli eventi che hanno portato alla scomparsa del giovane chirurgo nel 24esimo episodio.

11 condivisioni 41 commenti

Il finale della quinta stagione di Grey's Anatomy ha regalato ai telespettatori uno degli episodi più strazianti dell'intera serie tv, grazie ad un susseguirsi di eventi drammatici e scene mozzafiato che difficilmente sarà possibile dimenticare. I medici del Seattle Grace Hospital si trovano infatti a lottare per la vita di due dei loro amici più fidati, George O' Malley ed Izzie Stevens, rispettivamente ricoverati per un incidente stradale e per un tumore al cervello.

Come ogni volta, Shonda Rhimes dimostra di saper manovrare alla perfezione i fili che tengono in vita i suoi personaggi. E questa volta, decide di intrecciare i destini di Izzie e George, come già fatto in passato, quando l'ex modella rivela il suo amore all'amico fidato. A distanza di ben tre stagioni, in cui è praticamente successo di tutto, i due si ritrovano a dover lottare per la vita proprio nello stesso ospedale in cui sono soliti salvare quella degli altri. 

Non è la prima che la Rhimes lascia i telespettatori nell'incertezza della vita dei protagonisti della serie, mettendoli uno di fronte l'altro nel momento esatto in cui si trovano nel limbo tra la vita e la morte. Si conclude così la quinta stagione, con un faccia a faccia silenziosa tra George e Izzie, che lascia il pubblico col fiato sospeso finchè non si scoprirà chi dei due cederà alla morte e chi tornerà alla vita.

George e Izzie in amiciziaABC Studios

5x24, la morte di George O' Malley

Nei finali di stagione, Shonda Rhimes sembra davvero dare il meglio di sè, chiudendo gli episodi con colpi di scena drammatici che finiscono con lo sconvolgere protagonisti e pubblico. Da questo punto di vista, la ventiquattresima puntata della quinta stagione è costruita alla perfezione. Izzie è nel suo letto di ospedale dopo l'operazione fatta da Shepherd per asportare la massa tumorale dal cervello e in ospedale arriva un paziente in gravissime condizioni, completamente sfigurato in volto, vittima di un brutto incidente stradale.

I destini dei due personaggi sembrano andare di pari passo, per quanto apparentemente non siano collegati tra loro: Izzie dorme, poi si risveglia, poi perde di nuovo i sensi. E lo stesso vale per il paziente sconosciuto, che si sveglia poco prima di essere portato in sala operatoria. In questo preciso momento, quando Meredith gli chiede se voglia scrivere qualcosa per farmi riconoscere, lui le disegna i numeri 007 sul palmo della mano. "007, licenza di uccidere", il soprannome che Alex affibbiò a George O'Malley nel primo episodio del medical drama. Inutile raccontare la disperazione di Meredith per non aver riconosciuto l'amico, tanto meno il susseguirsi rapido degli eventi che portano George in sala operatoria, quando oramai si trova in condizioni critiche, ed Izzie a perdere totalmente i sensi, tanto da richiedere l'intervento di Webber e del defibrillatore.

La morte di George O' MalleyHDABC Studios

Ed è in questo momento esatto, nel limbo tra la vita e la morte, che Shonda Rhimes fa incontrare i due amici per l'ultima volta. Lei con indosso il vestito da ballo che aveva la sera della morte di Denny e lui in divisa da militare. L'ascensore si apre, i due si guardano, e l'espressione titubante di George fa già ipotizzare agli spettatori chi dei due non tornerà mai indietro, gettandoli così nella disperazione di un finale indiscutibilmente drammatico.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.