Stai leggendo: X Factor 2017: cosa è successo alla finale?

Letto: {{progress}}

X Factor 2017: cosa è successo alla finale?

La vittoria di Lorenzo Licitra a X Factor 2017 ha sorpreso tutti, soprattutto perché i Maneskin stanno avendo anche un grande successo di mercato.

3 condivisioni 26 commenti

Ieri sera il pubblico televotante di X Factor 2017 è riuscito a stupire tutti con effetti speciali, ma il risultato non è stato gradito ai più.

La vittoria di Lorenzo Licitra, infatti non era per nulla prevista, anzi si pensava che il concorrente in grado di insidiare il trono dei Maneskin potesse essere Enrico Nigiotti, il quale è stato invece eliminato subito dopo Samuel Storm.

La mancata incoronazione dei Maneskin, annunciata da settimane, ha fatto arrabbiare e non poco il popolo social che a quanto pare non è lo stesso che era davanti alla tv a votare.

Il successo di mercato dei Maneskin

I fruitori di musica hanno delle idee ben diverse da coloro che ieri hanno decretato la vittoria di Licitra e ci sono dati oggettivi a dimostrarlo.

Chosen, il singolo inedito dei Maneskin (che dà il titolo anche al loro primo Ep), è balzato subito al primo posto delle classifiche tanto che ieri è stata anche annunciata, in diretta, la conquista del disco d'oro.

Che dire poi del videoclip del brano: in neanche un paio di giorni ha superato le 800.000 visualizzazioni.

E Licitra? Il posizionamento in classifica è sempre stato più basso e sul fronte delle views del videoclip siamo solo intorno ai 260.000.

Chi è Lorenzo Licitra

A chi sente nominare per la prima volta Lorenzo Licitra, possiamo dire che ha 25 anni ed è di Ragusa.

A 16 anni ha cominciato a studiare lirica, per poi rendersi conto (con i primi live) che quella non era proprio la sua strada. A lui piaceva il pop e così ha iniziato a sperimentare.

Non a caso alle Audition aveva cantato Like A Prayer di Madonna in chiave swing, mentre ai Bootcamp si era presentato con una versione slow di Titanium di David Guetta feat. Sia.

Una volta arrivato ai live Mara Maionchi ha provato ad avvicinarlo ad un repertorio italiano, ma la sua anima da crooner pop ha avuto la meglio. E così è arrivato il raffinato e orecchiabile inedito In The Name Of Love.

Grazie a tutti, è stata una soddisfazione immensa vedere Lorenzo sul podio. E anche vedere Enrico cantare comunque il suo inedito. Grazie @xfactoritalia , perché dai a questi ragazzi una chance concreta di accostarsi al professionismo: ora tocca a loro con il famoso "duro lavoro" ma tenerli a battesimo è stato un privilegio. Grazie a tutti, a chi ha pensato che fossi ancora giusta per questo ruolo prima e più di me, Sky e Fremantle, a tutti gli operativi che hanno fatto miracoli e si sono presi cura di noi e di una mastodontica macchina produttiva, ai colleghi giudici, al mio mgmt, al mio producer e grazie a te, grande Signora Musica, che ancora mi permetti di gioire di soddisfazioni incontenibili. E grazie a voi che ci avete seguito, come dice una cara amica "il pubblico è sovrano": senza di voi non ci saremmo, è importante non scordarlo. In bocca a lupo, @lorenzolicitraofficial , avanti tutta! Mara #XF11 #finale #lorenzolicitra #enriconigiotti #maramaionchi

A post shared by Mara Maionchi (@realmaramaionchi) on

Mara Maionchi, giudice doc

La grande fortuna di Lorenzo Licitra è stato quello di avere un giudice come Mara Maionchi, che non è solo un personaggio televisivo ma anche una discografica con una lunga esperienza.

Attiva dalla seconda metà degli anni'60, nel 1983 ha fondato con il marito Alberto Salerno l'etichetta Nisa, che lanciò anche numerosi artisti diventati poi big come Tiziano Ferro.

Nel 2006 la coppia ha fondato un'altra etichetta ovvero Non ho l'età, il cui obiettivo è quello di aiutare giovani talenti emergenti. Quindi chi meglio di lei poteva tenere a battesimo l'esordio di Lorenzo Licitra?

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.