Stai leggendo: Outlander 3: recensione di La Bakra, il penultimo episodio

Letto: {{progress}}

Outlander 3: recensione di La Bakra, il penultimo episodio

Manca un episodio alla fine di questa terza stagione e Outlander ci riporta a corte per affrontare un episodio all'insegna dei fantasmi.

0 condivisioni 0 commenti

Tremate, tremate: le dame bianche son tornate (e più giovani di prima). Viaggiare nel tempo dev’essere la nuova fonte della giovinezza, perché Geillis non sembra essere invecchiata di una virgola: che la chiave sia davvero il bagno nel sangue di capra? (che poi, gli autori di Outlander che mai c’avranno contro queste povere capre?).

Nel nuovo episodio di Outlander intitolato La Bakra, la nostra vecchia amica Geillis si è dimostrata essere nuovamente il personaggio più eccentrico e interessante della piazza, tornando dall’oltretomba con gli ormoni impazziti e una mente alquanto diabolica.

Geillis: io e la mia ossessione

Geillis ricoperta di sangue
Bentornata Geillis

Altro che influencer: nella Giamaica del ‘700, Geillis sarebbe stata un’ottima guida per la cura della propria persona. Il ritorno (e la presentazione) di Geillis è stato gestito in uno stile impeccabile degno dell’eccentricità di questo personaggio (il bagno nel sangue gridava “scansatevi Cleopatra e Conte Dracula” da tutti i pori) e ci ha ricordato quanto possa essere imprevedibile la sua testa quando si tratta della Scozia.

La stessa donna che un tempo è stata amica di Claire si è scoperta essere il vero villain di questa seconda parte della terza stagione, poiché il rapimento (accidentale) del giovane Ian è stato causato dall’intromissione di Geillis.

La donna, ossessionata dal prossimo re di Scozia, ha bisogno dei tre zaffiri nello scrigno dei Mackenzie per la profezia (Douglas porta guai anche dalla tomba), motivo per il quale il giovane Ian è stato fatto prigioniero poiché in possesso dello scrigno. Peccato che gli zaffiri siano due, ma il terzo non tarderà ad arrivare.

Le grandi rimpatriate giamaicane

“Grande festa alla corte di Francia…” Perdonate il motivetto di Lady Oscar, ma metà di quest’episodio è parso strutturarsi un po’ con la stessa atmosfera surreale che si viveva a palazzo nella serie anime degli anni ‘90. Non sarà la corte di Francia, ma al grande ballo giamaicano ci sono ospiti da ogni parte del mondo, persino quelli più impensabili.

Oltre ai fratelli Pinco Panco e Panco Pinco (ovvero il signor Campbell e sua sorella Margaret la veggente dritti da Edimburgo) la cui presenza è stata richiesta appositamente da Geillis la folle, la vera sorpresa della serata è stata John Grey.

John Grey vestito per il ballo in Giamaica
Chi non muore si rivede

Dopo vent’anni la promozione da direttore della prigione a governatore della Giamaica sembrava quasi dovuta, ma non possiamo negare quanto sia stata marcata questa coincidenza alla quale, però, siamo immensamente grati altrimenti non avremmo mai potuto notare lo scetticismo di Claire dinanzi la grande verità.

Il confronto tra Jamie e John ha permesso a Claire d’intuire i veri sentimenti del governatore, un amore platonico eppur così radicato nel suo cuore da essere sfoggiato in quello stesso zaffiro che Jamie gli ha dato anni prima (e che Geillis ha adocchiato come un falco). Certo è che non soltanto un diamante è per sempre…

Claire parla con John Grey al ballo
Sfidatevi a duello per il cuore di Sir Jamie!

Con i soliti marchingegni di cui soltanto Geillis è capace, arriva la famosa profezia sul prossimo Re di Scozia (che per fortuna nessuno comprende), una profezia a cui è difficile poter dar peso per via del nuovo (e poco gradito) arrivo a corte: il Capitan Leonard e i suoi soldati sono arrivati a guastare la festa, pronti ad arrestare Jamie. Un intento nel quale, nonostante i sotterfugi dei nostri protagonisti, riescono facilmente (viva la gratitudine).

Oltre alla falsità latente di Geillis, in quest’episodio abbiamo avuto modo di ammirare i maestosi outfit di Jamie e Claire che ci erano stati già presentati in passato sulla copertina di Entertinment Weekly.

Il giovane Ian è ancora nelle grinfie di Geillis (un’informazione di cui Claire e Jamie sono finalmente in possesso) e spetterà a Claire liberarlo, poiché Jamie sarà leggermente occupato con la propria fedina penale.

La Bakra è il dodicesimo e penultimo (avvertite l’ansia?) episodio di questa terza stagione, in cui Jamie e Claire sembrano essere ricaduti nella loro costante: separati ancora una volta. Riusciranno a raggiungere una media di cinque episodi di fila senza essere divisi (quantomeno per le prossime stagioni)? Sono aperte le scommesse.

Riuscirà Claire a mettere in salvo il giovane Ian, il cui destino è incerto dopo essere probabilmente finito a letto con Geillis la famelica? E come farà Jamie a svignarsela questa volta dalla sua doppia condanna? Che John Grey compia una nuova magia all’insegna dell’amore? Possibile che Margaret la veggente decida di riscattarsi e correre verso il tramonto con la sua nuova cotta Willoughby?

Willoughby parla a cuore aperto con Margaret
Come cantavano in La Sirenetta: "Baciala, Sciala la la la la la!"

Dovremo attendere un’altra settimana per avere (quantomeno in parte) queste risposte. Confidando nello spirito natalizio (perché si sa che a Natale si è tutti più buoni, o forse no), vi diamo appuntamento a venerdì 22 su FoxLife per il season finale di questa terza stagione di Outlander alle ore 21:00 come consueto.

Prima di congedarci, vi lasciamo con un quesito: cosa vi aspettate dal finale di stagione?

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.