Stai leggendo: Esce al cinema Vi presento Christopher Robin, amico di Winnie the Pooh

Prossimo articolo: Harry Potter e La Camera dei Segreti in cine-concerto a Roma e Milano

Letto: {{progress}}

Esce al cinema Vi presento Christopher Robin, amico di Winnie the Pooh

Amanti di Winnie The Pooh di ogni generazione, preparatevi a scoprire la vera storia dell’unico bimbo che abbia mai trovato la via del Bosco dei Cento Acri. Arriva nelle sale Vi presento Christopher Robin.

Un frame di Vi presento Christopher Robin

7 condivisioni 13 commenti

Intere generazioni di bambini sono cresciute ascoltando le storie del tenero orsetto giallo Winnie the Pooh, giocando insieme a lui e ai suoi amici nel Bosco dei Cento Acri. Insieme al dolce Winnie, ghiotto di miele, al simpatico Tigro e al tenero Ih-Oh, c’era un bambino: Christopher Robin. Tutti i lettori di Winnie the Pooh hanno sognato di poter essere come quel bambino e avere come amici teneri animali parlanti. Che fareste se vi dicessimo che Christopher Robin, in realtà, esiste e non è frutto della fantasia? E se vi dicessimo che a breve sarà protagonista di un film? Mettetevi comodi, perché abbiamo una storia da raccontarvi, ma non temete: non vi sveleremo tutto, altrimenti poi non andrete al cinema a vedere Vi presento Christopher Robin!

Vi presento Christopher Robin

Il film, prodotto dalla 20th Century Fox, arriverà nelle sale di tutta Italia il 3 gennaio 2018. L’uscita del film su come è nato l'orsetto Winnie The Pooh sarà l’occasione perfetta per scoprire tutto quello che abbiamo sempre voluto sapere sul mito della nostra infanzia, un modo più adulto per tornare insieme nel Bosco dei Cento Acri.

Il regista Simon Curtis (conosciuto al grande pubblico per aver diretto Marilyn nel 2011) ha portato sul grande schermo la storia del creatore del fantastico universo di Winnie the Pooh, creando un biopic con un’atmosfera davvero incantevole.

Nel cast figurano i nomi di Domnhall Gleeson (madre!, Ex machina, Il grinta), Margot Robbie (Suicide Squad, Tarzan, Suite francese), Kelly Macdonald e Will Tilston, che interpreterà il piccolo Christopher.

Chi è Winnie the Pooh?

Non c’è bambino che non abbia giocato, letto o guardato le storie del tenero orsetto giallo che vive nel tronco di una quercia! Winnie, ghiotto di miele e compositore di poesie, vive nel Bosco dei Cento Acri ed è ispirato all’orsetto di pezza che Christopher, il figlio del suo creatore, portava sempre con sé.

Addio Christopher RobinHD

Inizialmente il suo nome era Edward, ma poi divenne Winnie dopo una visita allo zoo di Londra. Sebbene nei racconti di Milne non è mai detto esplicitamente che Winnie sia un pupazzo animato, la cosa è resa esplicita nei disegni che Ernest Howard Shepard fece dell’orsetto.

Da quando ha fatto la sua comparsa nel mondo dei libri per l’infanzia prima e in quello dei film d’animazione poi, Winnie the Pooh è stato un personaggio trasversale, amato da tutte le generazioni. 

La vera storia di Winnie the Pooh

La pellicola racconta come è nato Winnie the Pooh: tutto comincia con un vero orsetto di pezza, regalato dalla signora Milne al figlio Christopher, per il suo primo compleanno. I Milne sono una delle tante famiglie il cui idillio famigliare è stato spezzato dalla Prima guerra mondiale: Alan Alexander Milne dopo aver conseguito una laurea in matematica e dopo esser diventato scrittore satirico, fu mandato a combattere, e fu ferito nel 1916. Tornato a casa, divenne padre del suo unico figlio nel 1920.

La locandina del film

È proprio da questo bambino e dal suo orsetto di pezza che Milne trova la forza per scrivere una nuova storia: Christopher è affezionato al suo orsetto, che diventa il capo del gruppo dei peluche che, negli anni, vengono donati al bambino. Il signor Milne si unisce spesso alla banda e gioca all’aria aperta insieme al figlio e ai suoi peluche o gli racconta storie di grandi avventure che questi animaletti vivono nel bosco.

È così, da questo rapporto speciale, che nasce il mondo incantato di Winnie the Pooh: Milne scrive il primo racconto nel 1925, mentre il primo libro esce nel 1926. Per lui, ex-soldato, il tuffo in quel mondo fantastico è un modo per cancellare i traumi della guerra, ma il rovescio della medaglia è tutto sulle spalle del piccolo Christopher che, ancora bambino, resta spiazzato di fronte al successo delle storie del padre: quel mondo tutto loro ora è di dominio pubblico e lui vive male, per tutta la vita, la fama indesiderata. Crescendo, si libererà di questo peso non accettando niente dai proventi delle vendite legate a Winnie the Pooh, perché per lui, in fondo, Winnie è il suo orsetto di pezza, non un personaggio inventato.

Libro Winnie the Puh

In attesa di vedere sugli schermi questa vicenda a tratti così dolce, a tratti così malinconica, possiamo rileggere o riguardare le sue avventure, che tanto ci hanno appassionato da bambini!

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.