Stai leggendo: Capelli golosi e sfumati come il vin brûlé: l'ultimo trend glam

Letto: {{progress}}

Capelli golosi e sfumati come il vin brûlé: l'ultimo trend glam

Negli ultimi tempi è di tendenza avere i capelli del colore di dolci o bevande: tra le idee più glam c’è il color vin brûlé, una nuance irresistibile.

Collage capelli color vin brûlé e tazze di vin brûlé Il Cucchiaio d'Argento, Popsugar

10 condivisioni 36 commenti

Una delle ultime tendenze hair propone di colorare i capelli in modo da ricordare cibi o, soprattutto, bevande. Dopo gli exploit del Cream Soda, un delicato color cappuccino, del Blorange che ricorda una spremuta o la nuova nuance PB & J, ispirata al caramello e ai mirtilli, ci occupiamo di un altro trend molto glam che trasforma i capelli nel colore dolce e natalizio del vin brûlé.

L’immaginario che evoca questo trend hair è assolutamente invernale: bancarelle di sciarpe o berretti di lana, falò accesi vicino alla neve, chalet di legno, piccoli capanni dove il vin brûlé viene distribuito in bicchieri di plastica o nei rifugi, durante la sosta tra una sciata e l’altra.

Se non avete mai assaggiato il vin brûlé dovete assolutamente rimediare (esistono anche versioni non alcoliche): è un composto dolce di vino, arancia, cannella e spezie e va consumato caldo, magari girando per le bancarelle o passeggiando su un manto di neve. Come una cioccolata calda, è un piccolo momento di estasi, e anche in versione colore di capelli promette faville. Frizzanti e meravigliose, le chiome prenderanno il colore di una pentola di vin brûlé in ebollizione. 

Si tratta di un colore che prende la base vinaccia e la ricopre di sfumature colorate, dai toni aranciati ai rosati, con ampio spazio per i contrasti luci/ombre. E ha in sé una vena di malinconia che riporta agli anni ’90, alle chiome prugna e agli eccessi pop. Proprio negli anni ’90 i capelli vin brûlé erano sfoggiati da una giovane Claire Danes nella serie My So-Called Life.

Claire Danes in My-So-Called LifeBustle
Il colore sfoggiato da Claire Danes a metà anni '90

I capelli vin brulé conquistano Instagram

Un trend così goloso non poteva non colpire le it girl e gli addicted di Instagram, nonché i coloristi esperti. Bustle ha preso in considerazione i lavori dell’hairstylist specializzata nel colore Caitlin Sullivan, che lavora con tinte rigorosamente cruelty-free in un salone in Louisiana e si dichiara specializzata in sfumature di vin brûlé, che abbina a tagli asimmetrici, contemporanei e superchic. La Sullivan ama bilanciare i colori smorzando i rossi con sfumature più dorate e violacee e realizzando capolavori di bellezza. Alcune chiome tinte dalla colorista louisianese ricordano davvero le nuance di un aperitivo, di un calice di vino accompagnato da un tagliere di salumi o da una ciotolina di arachidi e taralli. Ecco qualche esempio di colorazione.

Sui toni del rosso-mogano:

Gorgeous Pinot noir hue 🍷🔥 @mackpaintedthat #beautylaunchpad

A post shared by Beauty Launchpad (@beautylaunchpad) on

Più sfumato sui toni del castano:

BACK FROM THE 90’s…and just in time for holiday 2017! #mulledwinehair is trending! There is nothing quite like a winter hair trend – whether it’s actually wearable, like the cider and spice hair color trend, or those glorious Christmas tree brows. So even if a beauty choice isn’t technically new, the timely rediscovery of a classic hair look: like the 1990s mulled hair color trend is bound to take off. Featuring a deep, berry red tone with multidimensional highlights and lowlights, it mimics the look of a nice mug of mulled wine. To preserve the richness of this color? The Exure Trio! . . . #exure #exurebeauty #exurerevitalize #exurious #haircare #leave-in #conditioner #hair #fashion #beauty #summerhair #hairhack #americansalon #modernsalon #beautylaunchpad #behindthechair #hairproducts

A post shared by Exure, Inc. (@exurebeauty) on

Long bob mosso dal colore pastoso:

Molto sfumato:

Engagement ring hair 💗 #hairwaytokale

A post shared by ✖️Caitlín Sullivan✖️ (@hairwaytokale) on

Notiamo come le sfumature di vin brûlé si sposino perfettamente con ciocche mosse, onde morbide, riccioli e long bob che diano la possibilità di apprezzare le gradazioni di luce. Uno dei punti forti del color vin brûlé è che può spaziare su uno spettro piuttosto ampio che va dal castano al viola passando dal rosé dorato e dosando le sfumature come la cliente preferisce.

Che ne pensate? Siete pronte a passare ai capelli color vino?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.