Stai leggendo: Knightfall: la serie TV a metà tra Vikings e Trono di spade

Letto: {{progress}}

Knightfall: la serie TV a metà tra Vikings e Trono di spade

Knightfall ci riporta all'epoca dei Cavalieri Templari per un'avventura a metà tra Vikings e Il Trono di spade.

2 condivisioni 9 commenti

History ci riporta ai tempi dei Cavalieri Templari con Knightfall, la nuova miniserie storica prodotta da Jeremy Renner che conquisterà i cuori di chi ha amato Vikings quanto Trono di spade.

La miniserie, co-ideata da Don Handfield e Richard Rayner, ha debuttato con l’episodio pilota sui piccoli schermi statunitensi il 6 dicembre ed è attesa in Italia per il 13 dicembre sul canale History alle ore 21:00.

Knightfall: all’epoca dei Templari

La trama – che si svilupperà in dieci episodi – prende piede in seguito alla caduta della città di Acri, nonché ultima fortezza dei Templari in Terra Santa. Fu in occasione di quell’ultima battaglia che andò perduto il Santo Graal.

Holy Shhh... @knightfallshow Dec 6 @history #knightfall #knightstemplar

A post shared by Tom Cullen (@tom_cullen) on

Un evento che dà vita alla storia di Knightfall, poiché quindici anni dopo un gruppo di templari andrà alla ricerca del simbolico calice perduto. Sir Landry guiderà i cavalieri, insieme ai quali sarà possibile rivivere le tappe che hanno poi portato all’estinzione dell’ordine dei Templari.

Il cast di Knightfall

Protagonista della vicenda è Sir Landry interpretato da Tom Cullen, attore conosciuto per i suoi ruoli in Downton Abbey e il recente Gunpowder (al fianco di Kit Harington). In un’intervista con ETOnline, Cullen ha spiegato quante ore d’allenamento ci siano volute per immedesimarsi in un perfetto Cavaliere Templare e di come ciò abbia inoltre aiutato il cast maschile a costruire un’intesa. L’attore di Black Mirror ha dichiarato:

Questa è stata la prima serie che ho fatto sin dall'inizio, avevamo un ambiente molto collaborativo in cui gli autori si nutrivano di ciò che facevamo, così come noi ci alimentavamo del loro lavoro. Si realizzava l'aspetto del set, i costumi e il mondo che stavamo creando.

Nel cast figurano Sam Hazeldine (Resurrection) che interpreta Godfrey, maestro templare nonché punto di riferimento degli altri cavalieri; Simon Merrells (The Tomorrow People) nelle vesti del cavaliere Tancrede; Ed Stoppard (The Musketeers) che interpreta il Re Filippo IV di Francia e infine Bobby Schofield (Black Sea) nelle vesti di Parsifal, un umile contadino coinvolto nelle peripezie dei Templari.

Anche il cast femminile è ricco di spunti, partendo dalla Regina Giovanna I di Navarra interpretata da Olivia Ross. La regina, che viene descritta come una formidabile stratega, sfrutta sua figlia Isabella di Francia per assicurarsi un’alleanza politica duratura tramite la tattica più antica del mondo: il matrimonio combinato.

La giovane principessa sarà interpretata da Sabrina Bartlett, che è comparsa in diverse serie TV come Trono di spade, Da Vinci's Demons e Poldark. Infine Adelina, una ladra salvata da bambina proprio dai Templari che sarà interpretata da Sarah-Sofie Boussnina.

History si è voluto cimentare in un nuovo progetto televisivo in seguito allo strepitoso successo di Vikings, la serie di genere storico - attualmente in onda con la sua quinta stagione - ambientata nel IX secolo d.C. tra la Scandinavia e le isole britanniche il cui cuore pulsante sta nelle gesta romanzate del vichingo Ragnarr Loðbrók.

Knightfall si fa promessa di essere un buon prodotto dell’intrattenimento per quei fanatici del Trono di spade che non hanno ancora metabolizzato il termine della settima stagione (e la lunga attesa che aspetta loro per la prossima) e per quelli che hanno ammirato serie del calibro di Spartacus, Black Sails e The Last Kingdom.

Guarderete Knightfall?

Commenta

Leggi anche

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.