Stai leggendo: Grey's Anatomy: Jesse Williams nella pubblicità di H&M

Letto: {{progress}}

Grey's Anatomy: Jesse Williams nella pubblicità di H&M

Da Grey's Anatomy a H&M: un Jesse Williams completamente inedito è tra i protagonisti del nuovo spot natalizio del noto brand di moda, un simpatico e romantico corto che incoraggia ad essere più buoni.

12 condivisioni 5 commenti

Jesse Williams si toglie il camice e abbandona i bisturi del dottor Jackson Avery di Grey's Anatomy per diventare un padre affettuoso nella nuova pubblicità di H&M.

Lo spot dal sapore natalizio racconta la storia di una ragazzina coraggiosa che tenterà di convincere il fratello cattivo di Babbo Natale a diventare più buono. Ci riuscirà?

Grey's Anatomy Jesse WilliamsHD

Scopriamo nel dettaglio il cortometraggio.

La favola del corto H&M

Jesse Williams interpreta un giovane papà intento a raccontare una storia (una sorta di favola della buonanotte) a sua figlia. Tra fantasia, ingegno e simpatia, l'uomo crea un racconto in cui tutto è possibile e dove la protagonista è una bambina catapultata in un mondo parallelo: il Natale non è una festa come dovrebbe essere e nessuno sembra curarsene.

In quello strano universo, la piccola incontra diversi personaggi, tra cui una fata (Williams) e una saggia donna, a cui chiede aiuto. Nessuno, però, è in grado di dirle dove si trova il malvagio fratello di Babbo Natale.

Il corto è contornato da immagine colorate, ritmo calzante, e bambini che indossano l'abbigliamento H&M con tonalità dal rosso all'argento e al nero. Infine, c'è la voce di Jesse Williams in sottofondo che narra la storia.

Jesse Williams e gli altri protagonisti

Micki Minaj e Jesse Williams protagonisti dello spot natalizio di H&MHDVogue

Il nostro Jackson Avery non è il solo protagonista del corto di Natale targato H&M.

Accanto a lui c'è la cantante Nicki Minaj, nel ruolo di moglie e madre della bambina, e l'attore John Turturro, a cui spetta il compito di interpretare Evil Santa Claus, il fratello cattivo di Babbo Natale che distrugge i regali dei bambini.

La pubblicità ha puri intenti commerciali, ma lascia anche un messaggio positivo: a Natale siamo tutti più buoni, e quando ciò non avviene, basta un po' di magia per far cambiare le cose.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.