Stai leggendo: Il Time dedica alle ‘silence breakers’ la copertina più importante del 2017

Prossimo articolo: Uma Thurman a Harvey Weinstein: 'Non ti meriti neanche un proiettile'

Letto: {{progress}}

Il Time dedica alle ‘silence breakers’ la copertina più importante del 2017

Il Time ha dedicato la sua copertina più importante alle ‘silence breakers’ ovvero alle donne che hanno rotto il muro del silenzio denunciando le molestie subite: sono loro per il noto settimanale “la persona dell’anno”.

4 condivisioni 0 commenti

Il Time ha deciso che “la persona dell’anno” per questo 2017 sono le silence breakers ovvero coloro che hanno denunciato le molestie sessuali di cui sono state vittime in seguito al moto di coraggio che ha preso il via dal caso Weinstein diventando poi virale sui social con l’ormai noto hashtag #metoo. Il settimanale statunitense ha inoltre scelto di mettere sulla copertina del numero che decreta la "person of the year" 6 donne diversissime - per estrazione sociale, etnia e storia personale - ma tutte a loro modo simbolo di questa straordinaria rivoluzione

La copertina del Time dedicata alla silence breakersHDTime

In particolare la cover più importante e ambita del Time vede come protagoniste Ashley Judd, una delle prime attrici che denunciò Weinstein lo scorso ottobre; Susan Fowler, ingegnere di Uber che sul suo blog ha parlato apertamente del clima misogino dell’azienda in un post che è valso il licenziamento del Ceo Travis Kalanick e di altri molesti dipendenti; Adama Iwu, lobbista della Visa nonché fondatrice del portale We said enough grazie al quale è possibile denunciare gli abusi nel mondo del lavoro e della politica; la cantante Taylor Swift che ad agosto scorso ha vinto la causa contro il dj David Mueller, accusato di averla toccata durante un concerto e, infine, Isabel Pascual nome di fantasia di una raccoglitrice di fragole che, in seguito alla sua denuncia per molestie sessuali sul luogo di lavoro, è stata vittima di pesanti minacce.

Il motivo per il quale il Time ha voluto (ri)dare voce a queste donne rendendole ineguagliabili icone dell'anno, insieme molte altre persone - tra cui spiccano anche alcuni uomini - che sono state intervistate nell’articolo tutto dedicato alle silence breakers,  lo ha spiegato lo stesso direttore della rivista, Edward Felsenthal, al Today Show:

La scelta di quest'anno è in pieno spirito della selezione della ‘person of the year’ che Time fa fin dal 1927. Ci sono individui che ispirano il mondo e queste donne hanno spinto tutti a smettere di accettare l’inaccettabile.

Inoltre, sempre secondo Felsenthal, le silence breakers hanno avuto la forza e la tempra di scatenare “uno dei più veloci cambiamenti culturali dagli anni ’60 ad oggi” ed è anche in virtù di ciò che le loro esperienze e i loro volti sono stati reputati degni di passare alla storia come i più significativi di questo 2017 ormai agli sgoccioli.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.