Stai leggendo: Anna. Quella che (non) sei: Recensione episodio 2

Prossimo articolo: Anna. Quella che (non) sei: Recensione del primo episodio

Letto: {{progress}}

Anna. Quella che (non) sei: Recensione episodio 2

Continua il misterioso viaggio del personaggio interpretato da Giulia Bevilacqua nel secondo episodio della mini serie di FoxLife Anna. Quella che (non) sei.

1 condivisione 0 commenti

Anna. Quella che (non) sei il concorso a premi

La scorsa settimana nel primo episodio di "Anna. Quella che (non) sei" abbiamo conosciuto la protagonista di questa inedita mini serie, una giovane donna incompleta, dall’esistenza disordinata a cui è stata stata donata la possibilità di prendere il mano il suo destino e cambiarlo. 

Nella seconda puntata dello show, scopriamo che la misteriosa figura femminile salita nella macchina che Anna ha trovato sotto casa sua e che ha sentito appartenerle fin da subito è una tenace business woman senza figli, estremamente impegnata e che da 10 anni ha una frustrante relazione con un uomo sposato a cui non riesce a mettere fine.

Di tutte queste cose, noi come il personaggio interpretato da Giulia Bevilacqua, veniamo a conoscenza grazie a una serie di telefonate che "la sconosciuta" riceve nel breve tragitto che compie in macchina con la sua accompagnatrice la quale, ascoltando le parole della sua passeggera, sembra quasi vedere il suo futuro, tanto che - una volta scesa dalla vettura - quella che alla fine dà l'dea essere una proiezione del domani di Anna, tanto da avere lo stesso suo nome, si allontana dicendole:

Cerca di non fare come me.

Il secondo episodio di Anna. Quella che (non) sei si conclude con l’inquadratura di una mano femminile che apre la portiera della macchina della protagonista: chi sarà stavolta? Per scoprirlo non resta che attendere la terza puntata della serie che andrà in onda lunedì 10 dicembre a partire dalle 21,05 in esclusiva su FoxLife.

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.